Immobili
Veicoli

LOCARNOEcco come sarà la scuola elementare di Solduno

06.10.22 - 09:00
A essersi aggiudicato il concorso è stato il gruppo guidato dallo studio Lopes Brenna
Città di Locarno
Ecco come sarà la scuola elementare di Solduno
A essersi aggiudicato il concorso è stato il gruppo guidato dallo studio Lopes Brenna

LOCARNO - È ufficialmente concluso il concorso relativo alla ristrutturazione e all'ampliamento delle scuole elementari di Solduno: ad aver soddisfatto la giuria è stato il gruppo interdisciplinare capitanato dallo studio di architettura Lopes Brenna di Chiasso.

Lo ha annunciato oggi il Municipio di Locarno, pubblicando alcune foto (render) relative al progetto intitolato "Una possibilità" e ricordando che oltre a sezioni scolastiche supplementari, sono previsti una nuova palestra, una mensa scolastica, un nuovo spazio multiuso con accesso pubblico, una biblioteca e una ludoteca.

«Sui 40 progetti provenienti dalla Svizzera e dall’estero che abbiamo potuto valutare», ha spiegato il vicesindaco e presidente della giuria Giuseppe Cotti, «questa proposta ci ha convinti per la sua capacità di entrare in relazione sia con la struttura scolastica esistente, sia con il contesto urbanistico del nucleo storico».

Il progetto risultato vincitore, «Una possibilità» oltre a garantire lo standard energetico Minergie P ha convinto all’unanimità la giuria per il suo interessante equilibrio nell’inserimento dei diversi contenuti didattici e funzionali. «Abbiamo ritenuto particolarmente interessanti gli accorgimenti adottati per utilizzare in modo parsimonioso il terreno», ha aggiunto il vicesindaco e capo Dicastero Giuseppe Cotti: «Questo permetterà di mantenere ampie aree verdi e attrezzate, che vivranno anche dopo le ore scolastiche».

La giuria si è riunita 6 volte dall’inizio dell’anno prima di giungere alla sua decisione. Oltre al vicesindaco di Locarno avv. Giuseppe Cotti, capodicastero Educazione – che ha svolto il ruolo di presidente – hanno fatto parte della giuria l’ing. Roberto Tulipani, direttore della Divisione logistica e territorio, l’arch. Simone Ferrari (capo sezione edilizia pubblica, consulente e capo progetto) e gli architetti Ira Piattini (vicepresidente di giuria), Elisabetta Clerici (supplente professionista), Otto Krausbeck e Alessandro Zara. 

Da lunedì 10 fino al 21 ottobre 2022, al secondo piano del Palexpo Fevi in via alla Morettina dalle 14 alle 18 (il sabato dalle 10 alle 18), il pubblico potrà visionare tutti i progetti come pure le
peculiarità di quello risultato il vincitore del concorso.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE