Immobili
Veicoli
Lupo, tra i campanacci la consegna della lettera per abbatterlo

CANTONELupo, tra i campanacci la consegna della lettera per abbatterlo

31.08.22 - 11:53
Decine i rappresentati del mondo agricolo intervenuti per chiedere al Governo l'abbattimento dei predatori problematici
Lettore Tio/20Minuti
Lupo, tra i campanacci la consegna della lettera per abbatterlo
Decine i rappresentati del mondo agricolo intervenuti per chiedere al Governo l'abbattimento dei predatori problematici
Omar Pedrini, presidente UCT: «La situazione quest'anno è esplosa, ma sembra quasi che le Autorità vogliano sminuire il problema»

BELLINZONA - Un intervento decisamente più composto, specie se paragonato all'atto dimostrativo di qualche mese fa che vide comparire delle carcasse di pecore morte davanti al Palazzo delle Orsoline. Scandita dal "rintocco" di qualche campanaccio, l'odierna presenza dei rappresentanti di diverse organizzazioni agricole davanti alla sede del Governo aveva quale intento la consegna di una lettera. In questa la richiesta chiara e coincisa: «Gli esemplari di lupo problematici vanno abbattuti».

Le ragioni sono ben espresse nel cartellone realizzato dagli stessi agricoltori che mostra nel dettaglio l'elenco di tutte le predazione dell'anno (fino al 29 di agosto). Queste sono oltre 220 e comprendono anche il recente attacco a un vitellone, il primo animale di grossa taglia ucciso da un lupo in Ticino.

All'elenco puntuale, seguono diverse immagini che ritraggono le prede (o ciò che ne rimaneva al momento del ritrovamento), sovrastate da un commento, sintesi del sentimento generale dei diretti interessati: «Se queste immagini vi offendono, immaginate cosa hanno provato gli allevatori trovando i propri animali sbranati, agonizzanti, feriti e terrorizzati», si legge. «Save the Alps. No lupi», è invece lo slogan che campeggia tra i presenti.

A lettera consegnata, hanno fatto seguito le critiche di Omar Pedrini, presidente dell'Unione Contadini Ticinesi (UCT), nei confronti dell'inazione del Governo. O, meglio, della «mancata risposta da parte del Consiglio di Stato, precisamente da parte del Dipartimento del Territorio, nonostante le numerose richieste di aiuto in merito alla tematica del lupo». «La situazione quest'anno è esplosa, e nonostante il mancato aggiornamento dei dati ufficiali da parte delle Autorità preposte, il problema esiste ed è grave. Sembra quasi che si voglia sminuirlo», ha quindi concluso.

COMMENTI
 
Yoebar 3 mesi fa su tio
Purtroppo viene pubblicata una minimissima parte delle aggressioni fatte dal lupo, questo perché non sanno più cosa fare per mettere una pezza a tutto questo ovvio e chiaro problema, dunque più facile nascondere e far finta di nulla. Ma….. fino a quando durerà tutto questo?
Meiroslnaschebiancarlengua 3 mesi fa su tio
I lupi sono animali furbi. Sanno bene che per evitare gabole devono limitarsi ad attaccare qualche centinaio di pecore degli allevatori delle valli del Ticino superiore. Se solo osano toccare il barboncino di un politico vegano zurighese sarebbe lo sterminio garantito di tutti i lupi che si trovano in Svizzera e paesi limitrofi.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
Finalmente una protesta - manifestazione decente.
MissKirova 3 mesi fa su tio
Faranno qualcosa solo quando ci andrà di mezzo il primo umano.
Yoebar 3 mesi fa su tio
È da anni che si reclama e si pongono dubbi sul loro ritorno ma da parte della politica si è sempre sminuito il problema. Tra l’altro se la politica non ha da guadagnare soldi suonanti, come ha sempre fatto, sorvola il tutto sminuendo le cose.
emibr 3 mesi fa su tio
Come ho già scritto tempo fa, si sa da parecchi anni del ritorno sulle Alpi del lupo e si è fatto molto poco per prepararsi come invece hanno fatto in altri paesi. Adesso reclamano in piazza!
Renaxferreira 3 mesi fa su tio
Save the Alps...🤦‍♂️ è il loro habitat mica il vostro, vergogna!!
Bibo 3 mesi fa su tio
E cosa bisognava fare per te? recintare le nostre montagne con palizzate alte 3 metri? Sui nostri alpi le greggi e mandrie sono indifendibili anche con i cani, prova a fare una stagione su uno qualsiasi e te renderai conto.
Geremia 3 mesi fa su tio
Tutto il mio sostegno agli allevatori. Il lupo è da abbattere. Tutti.
Renaxferreira 3 mesi fa su tio
Classico pecorone...il lupo deve vivere!!
MissKirova 3 mesi fa su tio
Classica animalata…il lupo deve essere regolamentato.altrimenti prima o poi tocca l uomo.
cle72 3 mesi fa su tio
Il lupo non fa altro che la sua natura gli chiede. Il vaccino che è stato inoculato e che ha creato morti per complicazioni dovute a quest'ultimo no. Anche qui il governo, i medici, le lobby farmaceutiche non dicono nulla...e la differenza mi sembra non da poco.
Andy-jango 3 mesi fa su tio
condivido. Qua cercano solo la soluzione più veloce e meno costosa, perchè gli allevatori non vogliono tirare fuori soldi per la LORO attività. Il lupo come altri animali lo fanno nella loro natura per mangiare sicuro non per divertimento.Invece dei trogloditi con il loro fucile si divertono ad uccidere animali.VERGOGNATEVII
Meiroslnaschebiancarlengua 3 mesi fa su tio
I no vax sono fantastici. Si parla di pecore e di lupi in ticino e ti saltano fuori frasi come "Il vaccino che è stato inoculato e che ha creato morti...". "Anche qui il governo, i medici, le lobby farmaceutiche non dicono nulla". Tutto fa brodo e nel mondo ci sono solo tanti cattivoni. Sembra un po' la storia di capuccetto rosso (ma nella versione di cle72, capuccetto rosso, la nonna e il cacciatore si sono messi d'accordo per uccidere il lupo).
MissKirova 3 mesi fa su tio
Eccolo! Ti auguro 5 min di intelligenza,per capire quanto sei collione. 50 anni buttati nel wc. Lavato di cervello al punto da scrivere idiozie sui vaccini anche quando si parla d altro! Comunque le complicazioni sono praticamente nulle. Hanno vaccinato il pianeta intero,ed i dati sono a disposizione. E non venirmi a dire che sono falsi,perché se fosse vero,sarebbe già saltato fuori! Come è successo per altre cose vere. 🤡🤡🤡
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@cle72 la differenza non è affatto da poco, difatti sono temi che non centrano nulla fra di loro.
emibr 3 mesi fa su tio
Certo che a parlare di vaccini in commenti sul lupo ce ne vuole. E poi, dove sono i dati verificabili sui morti a causa del vaccino, non quelli morti per altre cause tempo dopo le vaccinazioni? Mi interessano anche articoli su riviste riconosciute, grazie.
cle72 3 mesi fa su tio
Praticamentr nulle? Sei sicura di quanto dici? Informati meglio. Ma non ascoltare solo chi segue le lobby. Il tempo darà la risposta, che in parte già si conosce. Se vuoi ti faccio parlare con una persona che ha agito nelle cure intense, e per aver detto la verità, ha perso il lavoro e questo in Ticino, non nel Burundi. Poi come già detto altre volte, ma ora te la dico in altro modo. Offendi le tue amicizie o chi conosci. Solo nell'atto dell'offesa verso la mia persona, si evince la tua personalità.. Con questo passo, non perdo altro tempo con chi insulta a priori. Buona serata
cle72 3 mesi fa su tio
No sbagli nella mia storia non ci sarà mai chi uccide il lupo. Viva il lupo, sempre!
F/A-19 3 mesi fa su tio
Certo che salvare un lupo per centinaia di pecore sbranate ed alpigiani nella palta ce ne vuole.
Bibo 3 mesi fa su tio
Andy-jango. Prova a fare una stagione con un allevatore su un alpe e poi vediamo se rimani della stessa idea! Non vogliono tirar fuori soldi? e per far cosa? le banconote fermano i lupi? i nostri alpi sono praticamente "indifendibili" dai lupi, certo si possono usare i cani (che possono essere anche pericolosi per i viandanti) ma va bene quando c'è un lupo solo, se è un branco non è sufficiente e altre soluzioni sono impraticabili da noi. Oramai ci sono e sarebbe impossibili eliminarli tutti ma sono da tenere sotto controllo come numero e anche a seconda di dove si trovano, in alcuni posti è impossibile conviverci. Prima o poi ci scapperà il morto (speriamo di no!) perché è vero che uno isolato scappa ma se sono in parecchi mica hanno paura dell'uomo (basta vedere anche solo i cani come si comportano).
cle72 3 mesi fa su tio
Il lupo resta una specie protetta Il divieto di cacciare il lupo permarrà anche in futuro. La specie rimarrà protetta e i branchi saranno preservati. Singoli individui che hanno causato danni notevoli, potranno essere abbattuti soltanto se in precedenza erano state adottate misure di protezione delle greggi ragionevoli. Queste misure servono a consentire la convivenza fra l’uomo e il predatore in Svizzera, un Paese densamente popolato. Questo è quanto dice la legge in vigore. Ad oggi non ho sentito nessun alpigiano dire che ha adottato delle serie protezioni. Quindi la legge parla. Il lupo esiste ed è sempre esistito, da 25 è tornato in Svizzera a riprendersi i suoi spazi. Volete proteggere il gregge, signori si deve spendere.
Sarà 3 mesi fa su tio
Non puoi dire che nessun alpigiano ha messo in atto misure di protezione perché non è vero. C'è anche una regola riguardante le situazioni non proteggibili, comunque se la Confederazione vuole continuare a proteggere il lupo dovrà essere la Confederazione a pagare in toto le misure di protezione.
NOTIZIE PIÙ LETTE