deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
14 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
15 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
15 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
MENDRISIO
16 ore
Scuole comunali e spazi: «Qual è la situazione?»
Un'interrogazione del gruppo Lega / UDC / UDF chiede al Municipio lumi sul presente e il futuro
FOTO
CANTONE
17 ore
Premiato l'Osservatorio ambientale
Assegnato il Premio Möbius, che rende merito a una «bella storia digitale»
FOTO
LUGANO
18 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
23 ore
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LOCARNO
1 gior
L'intenso anno vissuto dal PS di Locarno
Si è svolta ieri sera l'Assemblea ordinaria della sezione, con all'ordine del giorno anche il rinnovo delle cariche.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
08.09.2021 - 07:000
Aggiornamento : 11:39

«Attenzione, non siete protetti. Rischiate la vita»

Sempre più monopattini elettrici in giro. Ma si moltiplicano anche le situazioni a rischio

La Polizia di Lugano conferma il fenomeno preoccupante: «Invadono lo spazio dei pedoni, e a volte non rispettano le norme della circolazione»

LUGANO - Sono elettrici, hanno due piccole ruote, sempre più spesso li si può incrociare per strade e, purtroppo, anche sui marciapiedi. Nonostante quello non sia lo spazio che dovrebbero occupare. 

Mobilità dolce e… amara - Stiamo parlando dei monopattini elettrici, probabilmente uno dei principali protagonisti di quella che viene definita “mobilità” dolce, ma che rischia di diventare amara se questi strumenti non vengono impiegati nella maniera corretta. 

Una segnalazione giunta in redazione nel fine settimana ne è la dimostrazione. «Stavo guidando in centro a Lugano, fortunatamente a bassa velocità, quando mi sono visto tagliare la strada da un monopattino elettrico sbucato dal marciapiede. Per un soffio non l’ho investito», racconta un lettore, evidentemente rimasto scioccato dall’accaduto. D’altra parte è cronaca recentissima (e anche geograficamente vicina) la vicenda del 13enne del Milanese caduto da uno di questi veicoli su una pista ciclabile e disgraziatamente morto per le ferite riportate. 

Veloci come uno scooter - Quello che fino a pochissimi anni fa era un mezzo il cui movimento era sostanzialmente determinato dalla spinta muscolare delle gambe, oggi è in grado (se manomesso) di raggiungere velocità pari se non superiori a quelle di uno scooter cinquantino. «Recentemente ne abbiamo fermato uno che viaggiava a 57 chilometri orari» ricorda il Capo area operativa della Comunale di Lugano, Mauro Maggiulli.

Insomma, tutt’altro che un giocattolo. Per fortuna, almeno in quel di Lugano, la statistica degli incidenti in monopattino (quelli verificatisi in strada) non è macchiata da drammi paragonabili a quello del 13enne lombardo. E anche i feriti sono relativamente pochi. «Lo scorso anno, a Lugano non ne abbiamo registrati, nel 2019 se ne conta uno e uno anche nell’anno precedente» aggiunge Maggiulli. 

Ciò nonostante il tema è d’attualità, e la Polizia non lo sta prendendo sottogamba: «Il problema è molto sentito, oltre che palese», ammette Wladimiro Castelli, della polizia comunale di Lugano.

La campagna di sensibilizzazione - Non a caso, anche quest’anno, la Polizia è stata impegnata nella campagna di prevenzione “Marcia-A-Piedi”: «Siamo molto attenti a questi nuovi mezzi di spostamento e ci stiamo occupando da anni di informare, consigliare e sensibilizzare il conducente alle regole che la circolazione stradale prevede», spiega Castelli. A tal proposito, solo nella campagna di quest’anno (quindi tra aprile e maggio), sono stati avvicinati ben 243 possessori di bici e monopattini. «Se da una parte chi acquista questi mezzi è consapevole delle regole che ne disciplinano l’utilizzo, dall’altra si riscontra l’uso scorretto degli spazi destinati ai pedoni, i marciapiedi». 

«Attenzione, siete vulnerabili» - Castelli in tal senso ricorda che i monopattini elettrici vengono considerati alla stregua di velocipedi: «E per questo non possono circolare sul marciapiede». Quindi rimanda al buon senso: «L’importante è circolare con la consapevolezza che si è vulnerabili. L’auto ha la carrozzeria a proteggere il guidatore, chi va in monopattino non è protetto da nulla. Quindi è fondamentale il rispetto delle norme della circolazione stradale. Precedenze, semafori… Vanno rispettati o si rischia veramente grosso. E il riferimento non è certo alla potenziale sanzione». 

In tal senso Castelli preme a favore di una sensibilizzazione costante: «Eravamo presenti durante la manifestazione Autonassa e abbiamo constatato una fortissima affluenza presso il nostro gazebo. Tante le richieste relative all’uso di questi mezzi. Segno che la gente ha abbracciato questo nuovo tipo di mobilità e vuole capire come ci si deve approcciare».

In allegato il documento con le principali norme della circolazione relative all'uso dei monopattini

Allegati
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 09:04:43 | 91.208.130.85