Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
51 min
Vaccino per partire, «ma anche per fare il bucato»
Per i non vaccinati Stati Uniti e Australia sono diventate impossibili, e la Germania invivibile.
LUGANO
5 ore
Tanti pacchetti per i bambini della casa Primavera
A consegnarli è stata l'associazione Life for Children
CANTONE
6 ore
Calano i fallimenti in Ticino
Sopra la media anche il numero di nuove aperture delle aziende nel nostro Cantone
LUGANO
7 ore
A luglio torneranno gli Swiss Harley Days
I primi tre giorni del mese saranno all'insegna delle due ruote, in riva al Ceresio
CANTONE
8 ore
Giorgio Tuti eletto per un secondo mandato al vertice dei sindacati dei ferrovieri europei
I delegati della ETF si sono riuniti in modalità digitale questa mattina
CANTONE / SVIZZERA
9 ore
«In Ticino la richiesta di uffici crollerà»
Uno studio di Credit Suisse prevede che in Svizzera la domanda di uffici tornerà a crescere.
CANTONE
9 ore
Altre tre classi in quarantena, in tutto sono 53
Il Decs ha aggiornato l'elenco delle sezioni costrette al confinamento a causa del Covid-19.
FOTO
CANTONE
10 ore
Gobbi in Vallemaggia per discutere (anche) di aggregazioni
Il direttore del DI ha incontrato gli esecutivi di Cevio, Bosco Gurin, Campo Vallemaggia, Cerentino e Linescio.
CHIASSO
11 ore
Il centro di vaccinazione momò cambia casa
L'attuale struttura di Canavée (Mendrisio) verrà spostata al Palapenz (Chiasso).
CANTONE
1 gior
Selvaggina, più che alla radioattività occhio al piombo
Il Laboratorio cantonale ha analizzato diversi "prodotti" della terra alla ricerca di radioattività e metalli pesanti
CANTONE
25.08.2021 - 11:400
Aggiornamento : 17:02

Finanze cantonali, il disavanzo cumulato non lascia sereni

L'aggiornamento del preventivo mostra un lieve miglioramento. Ma il passivo a fine anno sarà di circa 200 milioni

BELLINZONA - È migliorato, ma non di molto, l'andamento delle finanze cantonali. Lo si evince dalle cifre dell'aggiornamento intermedio del preventivo 2021 (al 30 giugno) presentate oggi dal Dipartimento delle finanze e dell'economia.

Dall'aggiornamento delle principali voci di spesa e dei ricavi emerge un disavanzo stimato di -156.1 milioni di franchi, in linea quindi con i -175.5 milioni risultanti dall'ultimo preconsuntivo. Questo disavanzo, precisa il DFE, andrà ad aggiungersi con quello registrato nel 2020, portando a un valore cumulato a fine 2021 (in termini di capitale proprio negativo) di circa 200 milioni di franchi. Una cifra che è destinata a peggiorare con il disavanzo prospettato dal preventivo 2022.

Pandemia, trasporti e quote della BNS
A rendere un po' meno peggio le cifre prospettate lo scorso aprile è stato in primo luogo l'aggiornamento delle stime del PIL per l'anno corrente prese in considerazione per la valutazione dei gettiti e la decisione dell’Ufficio federale dei trasporti di assicurare la copertura delle conseguenze finanziarie della pandemia sulle imprese di trasporto. Allo scostamento del risultato rispetto al preventivo che indicava un disavanzo di -230.7 milioni di franchi concorrono inoltre maggiori ricavi per 125.8 milioni di franchi. Questo aumento, precisa il DFE, è riconducibile in larga parte alla quota sull’utile della Banca Nazionale Svizzera che cresce di 80.4 milioni di franchi rispetto a quanto preventivato.

L’incremento, viene precisato, «è da ricondurre alla nuova convenzione del 29 gennaio 2021 tra la BNS e il Dipartimento federale delle finanze per il periodo 2021-2025 che prevede, in funzione del livello dell’utile di bilancio, una distribuzione massima di 6 miliardi di franchi a Confederazione e Cantoni, ciò che è avvenuto nel 2021». A questo si somma l'aumento stimato nelle recenti previsioni congiunturali, valutato in 30 milioni di franchi dal gettito delle persone fisiche e in 18.5 milioni da quelle giuridiche.

Sul fronte delle spese, le voci più importanti riguardano l'organizzazione legata all'emergenza sanitaria (pari a 21.1 milioni, dei quali 12.7 coperti dai rimborsi della Confederazione), i contributi per i casi di rigore e le relative spese di revisione (quantificati in 17 milioni), i costi del personale (11 milioni) e le prestazioni ponte Covid per un totale di 5.9 milioni di franchi.

Un orizzonte che non lascia sereni
Come detto, le attuali previsioni di disavanzo a bilancio sono destinate a peggiorare per la fine dell'anno e in ottica di preventivo 2022. «Il cumulo di un importante disavanzo a bilancio - scrive il DFE - è fonte di preoccupazione considerando che andrà riassorbito negli anni a venire e non disponendo il Cantone di riserve». Per questo motivo, il Consiglio di Stato «ribadisce la necessità di stabilire delle priorità per garantire una politica finanziaria sostenibile ed equilibrata nel medio periodo, permettendo così di mantenere la necessaria progettualità».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 3 mesi fa su tio
Oltre questa situazione ne stà maturando un'altra, dove si ha l'impressione che si vogli mettere la sordina: il risanamento della cassa pensione . Si vorrebbe risanare , affidando alla cassa pensione quasi mezzo miliardo, se ben si è capito, la quale cassa pensione dovrebbe utilizzare questo capitale per giocarlo negli investimenti . Con il ricavato risanerebbe il buco e poi apporterebbe ulteriori utili alla cassa cantonale. Ora , viste le incompetenze dimostrate precedentemente e quanto questi investimenti possano essere a rischio, non c'è il pericolo che questo capitale si smarrisca in questi meandri, con la conseguenza della perdita dello stesso? Le persone che in precedenza avevano toppato si trovano ancora sulla stessa barca? L'operazione sa più di melassa politica che una corretta operazione contabile.
F/A-19 3 mesi fa su tio
@vulpus Si chiude un buco creandone uno più grande, facile fare il politico a questa maniera, ora provo anch’io a chiedere qualche milione allo stato, me lo gioco al casinò, se va bene riconsegno il dovuto con gli interessi, se va male pazienza, tanto non sono soldi miei....., che vergogna!
Don Quijote 3 mesi fa su tio
Il disavanzo è dovuto alle minori entrate fiscali perché hanno proibito alle gente di lavorare, leggendo l'articolo sembra quasi che le cause siano altre! Però gli artefici del disastro non hanno perso un centesimo del loro stipendio...
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@Don Quijote Mi sembra anche che si sono autovotati un aumento!!! 😂😂😂
F/A-19 3 mesi fa su tio
@Blobloblo Certo, danno l’esempio 😄😄😄
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-08 20:56:53 | 91.208.130.87