tipress
LOCARNO / LUGANO
30.06.2021 - 19:050

Santa Chiara: «Salari versati, ma bloccati»

La Direzione contro la clinica Moncucco: «Ha chiesto la revoca dei diritti di firma degli amministratori»

LOCARNO - Sui salari non versati presso la Clinica Santa Chiara, e dopo le critiche mosse dalla Clinica Moncucco, arriva una replica con l'intento di fare chiarezza. «La nostra struttura - si legge in una nota stampa dell'ospedale locarnese - si è adoperata in queste settimane per mantenere la completa operatività e, grazie anche a tutto il personale, ci è riuscita, disponendo anche del denaro necessario al pagamento degli stipendi. La liquidità è stata ottenuta grazie al lavoro di tutti ed è accreditata sui nostri conti bancari».

E allora perché i salari non sono stati ricevuti? «Ingiustificatamente - viene precisato - la nostra banca ha bloccato l’operatività dei nostri conti impedendoci così di fatto il versamento dei salari. Sappiamo che ciò è da ricondurre a una comunicazione della Clinica Luganese Moncucco, indirizzata alla nostra banca, con la quale è stata chiesta la revoca dei diritti di firma degli amministratori in carica. Abbiamo già informato le nostre collaboratrici e i nostri collaboratori della situazione e il nostro legale si sta adoperando per sbloccare quest’incresciosa situazione al più presto».

Ad impedire uno sblocco sarebbe «la pretesa della Clinica Moncucco che esige dagli attuali amministratori della Santa Chiara che violino la decisione del Pretore di Locarno - Città che ha precluso “alla Clinica Santa Chiara SA di delegare a organi e/o rappresentanti di Clinica Luganese Moncucco SA e/o a organi e/o a rappresentanti di Fope Holding SA le competenze attribuite per legge al Consiglio di amministrazione.”»

Come si evince da uno scambio di mail fornito dalla clinica Santa Chiara, ancora oggi il CdA della Clinica Santa Chiara avrebbe nuovamente impartito a Corner Banca l’ordine di pagamento degli stipendi dei dipendenti. «Arbitrariamente l’istituto bancario non vi ha tuttavia dato seguito, pretendendo, a torto, proprio in contrasto con la decisione pretorile, un avallo da parte di persone non autorizzate a rappresentare la Clinica».

«Nella vicenda di sconcertante e deplorevole in conclusione – oltre ai reiterati e gratuiti attacchi ai legittimi organi di Clinica Santa Chiara - c’è solo la pretesa di Clinica Moncucco e di altri soggetti terzi di non rispettare la decisione cautelare del Pretore, attualmente in vigore, in una questione ancora davanti al Giudice», si conclude.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
Da non credere...
SteveC 3 mesi fa su tio
Vergognoso che come al solito siano i dipendenti a pagare le conseguenze, per di più nel settore sanitario
RobediK71 3 mesi fa su tio
Disdicevole
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 11:52:20 | 91.208.130.85