tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
36 min
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
GIORNICO
1 ora
Tre nuovi volti nel PLR di Giornico
I nuovi membri sono Elena Traversi, Sara Capri e Andrea Norghauer, diventato pure presidente.
CANTONE
2 ore
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
3 ore
«Per un salario minimo sociale»
Il Partito socialista ha lanciato un'iniziativa popolare atta a garantire «almeno 21,50 franchi all'ora».
LUGANO
4 ore
Al Moncucchetto c'è «Buona Cucina»
Il ristorante di Lugano ha ricevuto il premio assegnato dall'Accademia italiana della Cucina.
CANTONE
5 ore
Rally del Ticino: «È ora di dire basta»
Un'interrogazione dei Verdi chiede lumi sulla compatibilità con gli impegni presi per la protezione del clima.
CANTONE
5 ore
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
7 ore
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
CANTONE
9 ore
In Ticino 18 positivi e due nuovi ricoverati
I pazienti Covid che necessitano di cure ospedaliere salgono a 11 in tutto.
LUGANO
9 ore
PharmaDay, 5'500 franchi per l'ASI
Le quote di iscrizione del congresso medico-farmaceutico sono state devolute all'associazione Autismo Svizzera italiana.
FOTO
CANTONE
10 ore
«Dentro il tunnel c'era uno scenario apocalittico»
Era il 24 ottobre 2001, quando nella galleria del San Gottardo morirono undici persone in un tragico incendio
CANTONE
13 ore
«Le ragazze non sono tornate»
Da qualche mese i locali a luci rosse dovrebbero aver ripreso l'attività a pieno regime. Ma così non è.
CANTONE
1 gior
A2, lavori fino alle 10 per le prossime due domeniche
Le attività interessano il tratto compreso tra Melide e Gentilino
MAROGGIA
1 gior
I segreti delle impronte digitali
Perché tanta gente comune è attratta da questo tema? Lo spiega Federica Keller, esperta in analisi delle mani.
CANTONE
1 gior
Quei nomi che mettono “a rischio” la reputazione della Supsi
Vanno e vengono tra la Supsi e la tanto discussa Fidinam coinvolta nei Pandora Papers
LUGANO
04.05.2021 - 16:220

Bikers attenzione, "la vita non è una gara"

Torna la campagna "Ok Biker". E mostra i luoghi più a rischio incidente e i comportamenti per evitare di farsi male.

L'azione sarà rivolta naturalmente ai centauri e si pone l'obiettivo di ridurre il numero d'incidenti in moto.

LUGANO - Con lo slogan "La vita non è una gara", la Polizia Città di Lugano dà il via anche quest'anno alla campagna cittadina di prevenzione degli incidenti in moto denominata "OK BIKER" e rivolta ai conducenti di motoveicoli che, con la bella stagione, si rimettono a circolare numerosi sulle strade.

Secondo quanto dichiarato dall’Ufficio Prevenzione Infortuni (UPI) i motociclisti sono esposti a un rischio d'incidente particolarmente elevato: coprono solo il 3% dei chilometri percorsi complessivamente sulle strade svizzere, ma anche il 25% dei feriti gravi per incidenti della circolazione.

Giovani e in sella a moto potenti - Ogni anno, in Svizzera, 3'600 centauri subiscono un infortunio e l'UPI teme un aumento degli incidenti tra i giovani tra i 15 e i 17 anni, che da quest'anno possono guidare moto più potenti e quindi anche più veloci.

Aumento dei morti e dei feriti - Un recente comunicato del progetto "Strade sicure" ha ricordato che nel nostro Paese si è assistito a un aumento dei centauri deceduti, passati da 30 nel 2019 a 52 nel 2020. In aumento, anche se più contenuto, il dato sui feriti gravi, da 990 nel 2019 a 998 nello scorso anno.

In Ticino le cifre indicano invece una certa stabilità: a fronte di 343 incidenti, nel 2020 vi sono stati 3 decessi, che raggiungono il numero del 2019. I feriti gravi invece sono diminuiti, raggiungendo quota 65 (92 nel 2019). 

Occhio alla velocità - A Lugano, nel 2020, il totale degli incidenti con le moto sono diminuiti rispetto all'anno precedente: erano 94 nel 2019 e 72 del 2020, tuttavia si teme anche qui un certo rialzo nell'anno corrente. Il rischio c'è e ricordiamo che solo due settimane fa, nel corso di un controllo della velocità con pistola laser, la nostra Polizia ha intercettato un 19enne motociclista svizzero domiciliato nel Luganese che circolava in Via Circonvallazione a una velocità di 104 chilometri orari dove il limite è di 50.

Sempre a Lugano, sull'arco degli ultimi 5 anni, dal 2016 al 2020, sono stati constatati, in media, 87.4 incidenti totali all'anno. Gli incidenti con danni alla persona sono stati, in media, 40.2 ed emerge che nella metà dei casi il motociclista è ritenuto il principale responsabile dell'incidente. Sempre nello stesso arco di tempo, si sono purtroppo registrati complessivamente 2 morti, 75 feriti gravi e 120 feriti leggeri.

I luoghi più a rischio - Emergono inoltre 8 luoghi in cui vi è una maggior concentrazione d’incidenti con motoveicoli. Gli stessi sono ubicati nei quartieri più centrali della Città e sono visualizzati di preciso nella mappa qui di seguito (i constata che il mese di maggio ed il mese di settembre sono i mesi dell'anno con il maggior numero di casi).


polizia Lugano

La campagna di prevenzione - Vista la situazione generale, la Polizia Città di Lugano ha ritenuto importante avviare anche quest'anno, e meglio da oggi fino al 21 maggio, la campagna di sensibilizzazione per prevenire gli incidenti in moto denominata OK BIKER. In concreto, gli agenti sulla strada renderanno attenti i motociclisti sui pericoli, educandoli in particolare sui comportamenti corretti per prevenirli, grazie ai consigli e ai materiali dell'UPI nell'ambito della loro campagna «Stayin’ Alive».

L'azione sarà rivolta naturalmente ai centauri e si pone l'obiettivo di ridurre il numero d'incidenti in moto e lo slogan scelto quest'anno è "La vita non è una gara", di cui la locandina allegata.

I posti di controllo/ informativi saranno ubicati principalmente in prossimità dei luoghi in cui si sono concentrati maggiormente gli incidenti in moto e saranno ripetuti anche a settembre, altro mese di picco per degli incidenti in moto.

L'accento dell'operazione sarà posto sull'informazione e sull'educazione del motociclista. Ricordiamo in ogni caso ai conducenti di motoveicoli di accertarsi di guidare una moto in perfette condizioni tecniche (pneumatici, freni, catena, fari e cockpit) e di rispettare le norme della circolazione.

Quali sono gli obblighi principali di comportamento per i motociclisti per la loro sicurezza?

  • Mantenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri utenti della strada (norma fondamentale, art. 26 della Legge sulla circolazione stradale);
  • Indossare un casco di protezione omologato;
  • Evitare i sorpassi oltre la linea di sicurezza e/o in prossimità di curve e passaggi pedonali;
  • Conservare il posto in colonna ferma;
  • Rispettare i limiti di velocità;
  • Accendere le luci anabbaglianti anche di giorno;
  • Evitare il rumore eccessivo e molesto modificando tubi di scarico o levando i silenziatori.

I suggerimenti dell'UPI per la sicurezza dei centauri

  • Guida in modo previdente e difensivo;
  • Tieni sempre presente l'eventualità di non essere visto;
  • Non tagliare le curve e esercitati regolarmente a frenare;
  • Indossa l'equipaggiamento di protezione anche per tragitti brevi;
  • Scegli una moto con ABS (sistema antibloccaggio).
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-22 19:40:48 | 91.208.130.86