Dalla materioteca alla mensa "design", entriamo nel nuovo Campus SUPSI
Foto TIO/20MInuti
Il direttore del DACD Silvio Seno (secondo da sinistra) con i colleghi Fabio Lepori, Camilla Capelli e Stefano Zerbi
MENDRISIO
04.05.2021 - 08:090
Aggiornamento : 10:04

Dalla materioteca alla mensa "design", entriamo nel nuovo Campus SUPSI

Visita alla sede del Dipartimento Ambiente Costruzioni e Design con le sue novità

Uno spazio che, spiega il direttore Silvio Seno, «è stato pensato per «favorire lo scambio delle idee, la permeabilità tra docenti, ricercatori e studenti»

MENDRISIO - La materia e il pensiero. Due elementi che nel nuovissimo Campus universitario SUPSI alla stazione di Mendrisio sono presenti ad alta concentrazione. Ma senza snobismo. Si respira anzi la voglia di aprirsi al pubblico e la telecamera di Tio/20MInuti ne ha approfittato per condurre il lettore tra aule, laboratori e spazi condivisi. Curiosando un po'.

Favorire lo scambio - La sede, che ospita il Dipartimento Ambiente Costruzioni e Design, spiega lo stesso direttore del DACD Silvio Seno, è stata pensata per «favorire lo scambio delle idee, la permeabilità tra docenti, ricercatori e studenti. È uno spazio che ha le caratteristiche dell’università come luogo di pensiero aperto». Un luogo interessante anche per i profani. A partire dalla materioteca, la biblioteca dei materiali che, spiega Seno, «serve come ispirazione per i nostri studenti e anche per i ricercatori. Un catalogo reale di prodotti che finiranno nelle finiture o negli elementi costruttivi di un edificio o di un’abitazione». D’impatto visivo sono anche i modelli delle costruzioni realizzati dagli studenti del corso di laurea in Architettura, di cui è responsabile Stefano Zerbi. Continuando il giro siamo entrati nel laboratorio di microscopia con Fabio Lepori e Camilla Capelli, impegnata nel monitoraggio del plancton del Lago di Lugano. Un studio che rientra tra le attività svolte per il Dipartimento del Territorio nell’ambito del mandato cantonale con la SUPSI. Infine merita un visita anche mensa che, con il suo spazio espositivo, è un piacere per chi ama il design. 

Studio e ricerca affiancati - Il Dipartimento offre cinque corsi di laurea Bachelor in Architettura, Architettura d’interni, Comunicazione visiva, Conservazione e Ingegneria civile. In più ci sono i percorsi Master in Interaction Design e Conservazione e restauro. Peculiare del Campus è la contiguità con le unità di ricerca. Laboratori e Istituti dedicati, come spiega il direttore del DACD, «alla qualità dei materiali, al loro utilizzo sostenibile nella costruzione, alle risorse energetiche sostenibili e rinnovabili e, naturalmente all’ambiente». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 07:23:39 | 91.208.130.89