Immobili
Veicoli

LOCARNOEx funzionario Dss, le femministe protestano

01.02.21 - 13:46
Manifestazione di solidarietà alle vittime al Tribunale d'appello di Locarno. «Vogliamo essere credute»
foto Io l'8 ogni giorno
Ex funzionario Dss, le femministe protestano
Manifestazione di solidarietà alle vittime al Tribunale d'appello di Locarno. «Vogliamo essere credute»

LOCARNO - «Sorella, noi ti crediamo». «Vogliamo essere credute». Con questi slogan il collettivo femminista "Io l'8 ogni giorno" ha organizzato questa mattina una manifestazione davanti alla Corte d'appello e revisione penale di Locarno. L'occasione: il processo nei confronti dell'ex funzionario del Dss accusato di abusi sessuali.  

Le attiviste si sono schierate all'ingresso del tribunale, coprendosi il volto con dei cartelli di protesta. L'azione - si legge in un comunicato del gruppo femminista - vuole «esprimere solidarietà e vicinanza alla vittima e denunciare come sia ancora troppo difficile per le donne riuscire ad essere ascoltate, credute ed ottenere giustizia».  

Sono almeno sette - ricordiamo - le donne che hanno rivolto negli anni accuse di molestie, coazione e abusi sessuali nei confronti dell'ex funzionario del Cantone, oggi 62enne. L'uomo è stato condannato in primo grado a una pena pecuniaria sospesa (la maggior parte dei reati infatti sono caduti in prescrizione). Il processo d'appello si è svolto settimana scorsa, e la sentenza è attesa nei prossimi giorni.  

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO