EOC
CANTONE
28.01.2021 - 10:320

Dall'OBV all’Università di Ginevra

Il Dottor Alberto Pagnamenta è stato nominato Professore titolare alla Facoltà di Medicina.

MENDRISIO - Il Dottor Alberto Pagnamenta, caposervizio di Medicina Intensiva all’Ospedale Regionale di Mendrisio (OBV), è stato nominato Professore titolare presso l’Università di Ginevra.

Tra gli elementi che hanno contribuito alla nomina - precisa l'Ente ospedaliero cantonale (EOC) in una nota - figurano la sua attività scientifica e didattica proprio presso la Facoltà di Medicina nella città di Calvino.

Alberto Pagnamenta, ricorda l'EOC, è caposervizio del Servizio di Medicina Intensiva del Dipartimento di Area Critica presso l’Ospedale Regionale di Mendrisio e dal 2015 membro della Clinical Trial Unit dell’Area Formazione accademica con la funzione di consulente in Biostatistica. Nel 2016 è stato inoltre nominato libero docente (PD) presso la Facoltà di medicina dell’Università di Ginevra e la nomina appena ottenuta gli conferisce il titolo di Professore titolare.

Paganmenta è pure “reviewer” di diverse riviste nazionali e internazionali ed è membro della Società svizzera di medicina interna e medicina intensiva, della Società europea di medicina intensiva e della Società svizzera d'ipertensione polmonare, nonché della Commissione per la formazione medica della Società svizzera di medicina intensiva.

Il suo Curriculum Vitae - Si laurea nel 1991 a Zurigo. Si specializza dapprima in medicina interna e poi in medicina intensiva tra Winterthur, Zurigo e Ginevra. Dopo un soggiorno di ricerca di due anni a Bruxelles rientra in Svizzera come capoclinica all’Ospedale universitario di Basilea. Alla fine del 2002 inizia a lavorare all’EOC. Nel 2015 ottiene un Master in biostatistica all’Università di Pavia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 16:39:35 | 91.208.130.89