Immobili
Veicoli
Tipress (archivio)
LOCARNO
10.11.2020 - 14:500

Si cerca il successore di Rudy Chiappini

L'attuale direttore dei Servizi culturali andrà in pensione a breve e il Municipio ha aperto un concorso.

Il Capo Dicastero Giuseppe Cotti: «Siamo ambiziosi e intendiamo cercare una persona di alto profilo».

LOCARNO - Il direttore dei Servizi culturali Rudy Chiappini andrà in pensione nel 2021 e il Municipio di Locarno - nella sua seduta settimanale - non è rimasto con le mani in mano, aprendo un concorso per trovare il suo successore. «Siamo ambiziosi e intendiamo cercare una persona di alto profilo, che sappia proseguire il percorso intrapreso in questi anni di valorizzazione del nostro immenso patrimonio artistico», precisa il Capo Dicastero Giuseppe Cotti.

La nuova Direttrice o il nuovo Direttore avrà infatti un compito molto importante: «Oltre a organizzare mostre di respiro internazionale e valorizzare collezioni ed esposizioni al Museo del Castello, a Casa Rusca e a Casorella - viene sottolineato in una nota - dovrà concepire il nuovo progetto per una politica culturale a Locarno che affermi la Città quale polo culturale della regione, curando al contempo le relazioni con fondazioni, associazioni, enti e istituti universitari sul territorio, nonché gestendo l’Archivio storico».

Il concorso è alla ricerca di profili con una laurea in materie umanistiche e con una comprovata conoscenza dell’arte moderna e contemporanea, in Svizzera e nel mondo. «L’esperienza nell’ambito della curatela di mostre d’arte moderna e contemporanea, come anche di responsabilità nella gestione di mostre - precisa la nota - costituiscono inoltre criteri preferenziali».

Le candidature in busta chiusa vanno trasmesse entro venerdì 11 dicembre alla Cancelleria comunale.

Maggiori dettagli sul bando pubblicato sul sito della Città, o presso il Segretario comunale Marco Gerosa (091 756 31 14).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-26 21:25:03 | 91.208.130.87