TiPress - foto d'archivio
CANTONE
29.10.2020 - 08:430

Meteo dalla parte delle api

Mediamente la produzione di miele quest’anno è risultata soddisfacente in Ticino, tranne a sud

BELLINZONA - Dopo il record negativo di produzione di miele del 2019 - in prevalenza a causa del freddo e del tempo umido nel mese di maggio -, quest'anno la meteo è stata dalla parte delle api, assicurando agli apicoltori una buona produzione di miele primaverile in tutta la Svizzera e, a livello regionale, un raccolto di miele estivo da record.

Sono i dati che emergono dal sondaggio (su base volontaria) annuale di apisuisse, al quale hanno partecipato quasi 1'200 apicoltori. I cantoni dell'Arco giurassiano, Ginevra, Neuchâtel e dal Giura ad Argovia formano il gruppo di testa con oltre 40 kg di miele per colonia, seguiti a ruota dal Ticino. In Ticino, se mediamente la produzione è risultata soddisfacente, in alcune regioni a sud si sono registrati raccolti "piuttosto magri".

La pandemia da coronavirus ha creato qualche difficoltà agli apicoltori, in particolare con la cancellazione dei mercati autunnali e, probabilmente, quelli natalizi. Se l'anno scorso gli apicoltori hanno subito gravi perdite finanziarie perché non c'era miele da vendere, «quest'anno il miele c’è, ma sono andati persi importanti canali di vendita».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-28 19:51:09 | 91.208.130.89