TiPress - foto d'archivio
LUGANO
21.06.2020 - 13:010

«La Città tenga conto di sentimenti e opinioni di chi ci abita»

La Commissione di quartiere torna a esprimersi sul progetto di Artisa per lo stabile ARL

LUGANO - Non è proprio piaciuto alla Commissione di quartiere di Viganello il progetto di Artisa per lo stabile ARL di via La Santa. Tanto che, nonostante l’Ufficio della natura e del paesaggio abbia preavvisato negativamente la domanda di costruzione, oggi torna a esprimersi.

«Le ragioni della criticità del progetto non poggiano solo su questioni paesaggistiche ma pure culturali - scrive la Commissione - dato che la costruzione prevede la distruzione di un edificio storico non solo per il quartiere di Viganello ma per l’intero comune di Lugano».

Al posto dello stabile di inizio ‘900, il gruppo immobiliare intendeva costruire un nuovo complesso multifunzionale con appartamenti a pigione sostenibile, un hotel lifestyle a 3 stelle e una zona aperta multiuso. Ma per l’Ufficio della natura e del paesaggio il progetto non rispettava le disposizioni della Legge sullo sviluppo territoriale.

La Commissione di quartiere ritiene che «l’edificio, di qualità architettonica e rappresentativo di un’epoca e dell’identità del quartiere di Viganello, si può benissimo riutilizzare con altri scopi già proposti da più parti». Per questo domanda che la Città «vegli sul futuro dell’area in linea con le raccomandazioni dell’inventario federale e le prese di posizione delle autorità cantonali, considerando non solo il paesaggio ma pure la storia, i sentimenti e le opinioni delle Associazioni e dei residenti di Viganello e di Lugano».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-24 02:51:36 | 91.208.130.85