© 2019 Google / Artisa
LUGANO
02.12.2019 - 11:470

Al posto dello stabile ARL appartamenti a pigione sostenibile

Per un monolocale 580 franchi al mese, 890 franchi per un bilocale. Ma anche hotel a 3 stelle e una zona per cultura e svago

LUGANO - Artisa vuole acquistare lo stabile ARL in via La Santa a Viganello. La notizia, trapelata la scorsa settimana, ha già alimentato polemiche. I socialisti hanno presentato una mozione al Consiglio di Stato, Giovanni Albertini ha lanciato una petizione e sul tavolo del Municipio è finita anche un’interrogazione. Ma la diretta interessata non si era espressa fino a oggi.

Viene infatti pubblicato in data odierna il progetto di Artisa per Viganello: l’investimento totale ammonterà a 45 milioni di franchi, di cui circa 1/3 destinato all’acquisizione complessiva del fondo.

Al posto dello stabile di inizio ‘900, il gruppo immobiliare intende costruire un nuovo complesso multifunzionale che include appartamenti a pigione sostenibile, un hotel lifestyle a 3 stelle e una zona aperta multiuso.

Sarebbero 100 gli appartamenti ai piani superiori, destinati principalmente ad anziani e studenti, con una pigione mensile di 580 franchi per il monolocale e di 890 franchi per il bilocale. Ai primi tre piani sorgerebbe una struttura alberghiera, «per rispondere ai futuri sviluppi dell’università e del futuro centro congressuale». Parte del piano terra ospiterebbe infine una zona aperta con una proposta gastronomica e spazi multiuso (per eventi di carattere culturale e di svago).

Artisa precisa di avere realizzato il progetto «rispettando pedissequamente il piano regolatore comunale che prevede una volumetria vincolata e dunque un edificio continuo su quasi tutta la lunghezza del sedime, con un’altezza minima di 5 piani». È previsto anche l’allargamento del marciapiede, secondo regolamento comunale, utilizzando parte del fondo in oggetto e la creazione di un porticato pubblico al piano terra.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-18 1 anno fa su tio
E via....., con i milioni delle casse pensioni si distrugge l'identità di una città che sarà presto anonima, fredda e grigia come i casermoni di Artisa, interessante è che verranno abitati dagli studenti della vicina università che vengono da noi proprio per acculturarsi ! Ma dove? Ma cosa? Ma quando mai??? Addio Lugano bella, addio, chi può se ne va via.....! Sempre più invivibile.
ni_na 1 anno fa su tio
Ma con tutti gli appartamenti sfitti che ci sono bisogna andare a costruirne di nuovi perché le "pigioni" siano "moderate"? Dobbiamo per forza rinunciare a un altro piccolo pezzo di storia di Lugano? O fare un favore ai SOLITI speculatori?
GI 1 anno fa su tio
svelato il segreto di pulcinella ! Uno stabile "importante" ci mancava proprio in quella zona.....ricordi di bambino: la segheria, la Campari....il tram.....ora case su case, catrame e cemento....così cantava il molleggiato una cinquantina di anni or sono (l'albero di trenta piani....)
fakocer 1 anno fa su tio
Le "polemiche" accennate nell'articolo sono quisquiglie da osteria numero mille. Le divergenze a suon di pugnalate alle spalle saranno quelle configurate da chi potrà, o non potrà, tettarci dentro.
Tarok 1 anno fa su tio
mi sembra che Tio.ch sia particolarmente sensibile alle attività del gruppo artisa, paginate per ogni mattone. almeno mettete l’indicazione “pubblicità”
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-25 06:49:25 | 91.208.130.85