Cerca e trova immobili

CANTONEIl test: «È un disastro la guida coi guanti»

21.04.20 - 20:35
I maestri conducenti scalpitano per ripartire. Ma c'è qualche problemino
tipress
Il test: «È un disastro la guida coi guanti»
I maestri conducenti scalpitano per ripartire. Ma c'è qualche problemino

LUGANO - Perché i parrucchieri sì, e noi no? La domanda rimbalza in diversi settori professionali, dopo il via libera concesso dal Consiglio federale a un limitato numero di attività a partire dal 27 aprile.

Tra gli altri, i maestri conducenti non stanno più nella pelle. Con loro centinaia di aspiranti neo-patentati, che hanno dovuto lasciare le lezioni a metà. «Rispetto a noi i parrucchieri sono molto più a contatto con i clienti» protesta ad esempio Afrim Asllani, della Scuola guida City di Lugano. «Siamo fermi da quasi due mesi, e non abbiamo idea di quando ripartiremo». 

In Ticino sono circa 120 i maestri di guida autorizzati, e lavorano per lo più come indipendenti. Ricevono un indennizzo come altri professionisti (i tassisti ad esempio). Questo però «copre solo in parte le nostre spese» precisa Asllani, che paga un affitto per l'aula delle lezioni teoriche, e ha chiesto uno sconto al padrone di casa. «La situazione è tutt'altro che rosea». 

La questione è sul tavolo dell'USTRA. Mercoledì pomeriggio le associazioni di categoria FREC e ASMC sono convocate a Berna, e si aspettano delle direttive chiare. Si parla - ma non è ancora confermato - dell'8 giugno come data di ritorno al lavoro: la stessa delle scuole post-obbligatorie. 

«Nulla però è ancora certo» precisa Maurizio Principalli, vice-presidente dell'Associazione maestri conducenti Ticino (ASCMT). «Le lezioni per i conducenti di camion o dei bus potrebbero cominciare anche prima». Il problema principale riguarda, come sempre, le precauzioni da prendere.  

L'associazione ticinese ha effettuato nei giorni scorsi un test su strada, per verificare le condizioni di guida «che si presenteranno verosimilmente a giugno». Mascherina, guanti monouso e 25 gradi all'esterno del veicolo (circa 20 all'interno). Risultato: «Un disastro» spiega Principalli. «Soprattutto per l'allievo conducente, è impossibile guidare in modo sicuro. La mancanza di tatto dovuta ai guanti comporta un fattore di rischio eccessivo». 

I maestri di guida riusciranno a strappare un'esenzione dai guanti? Non resta che aspettare. Intanto, agli allievi il cui patentino è in scadenza dopo il 9 marzo è concessa la possibilità di richiederne uno nuovo gratuitamente, per altri 24 mesi. Le prove di guida «possono essere effettuate solo assieme a un membro della propria cerchia familiare ristretta» ricorda Principalli. Gli esami orali e pratici e i test della vista sono stati invece sospesi totalmente dalla Sezione della Circolazione. Fino a quando?

COMMENTI
 

negang 3 anni fa su tio
Oppure.. ideona ancora piu' intelligente .. ognuno si porti i propri guanti e meglio se in pelle cosi' non perdono il grip.

negang 3 anni fa su tio
Mah .... i piloti usano sempre i guanti !!! Ma che allievi sono ? E che guanti ? In ogni caso perche' usarli in auto mentre guidi la tua auto ? Tieniti un disinfettante a disposizione e ogni tanto usalo sulle mani nude. Che ti serve mettere i guanti se usi il disinfettante giusto ? Anche sull'auto della scuola condicenti basta disinfettare e non toccarsi poi la faccia subito dopo averla guidata. Come per i carrelli al supermercato.

F/A-18 3 anni fa su tio
I guanti di latrice non servono a niente, oltretutto ti sudano le mani, una schifezza, senza pensare al problema dello smaltimento, meglio i disinfettanti ed il sapone da usare in continuazione.

Verbania 3 anni fa su tio
Guidare con i guanti un problema? Ma per favore... non si sente nessuna differenza (guanti medici).

tip75 3 anni fa su tio
articolo che generano solo commenti e liti futili

seo56 3 anni fa su tio
Allora state a casa!

Corsica 3 anni fa su tio
Questione guanti è una baggianata, allora il cardio chirurgo come farebbe? Mancanza di tatto, è la stupidata più grande che io abbia mai sentito!

Milite Ignoto 3 anni fa su tio
Perché te ci sei stato in una prigione iraniana? Bella?

Arciere 3 anni fa su tio
Ecco, ormai ogni giorno è una nuova sfornata di casi personali e categorie di mestieri che vorrebbero la priorità. Scuola guida servizio essenziale anche quello, siamo a posto. Spuntano come funghi i servizi essenziali. Forse è meglio che smetta di venire su Tio quotidianamente, se è per dover leggere tante inezie e valanghe di piangina che "scalpitano" dopo trenta giorni di "isolamento", neanche fossimo in una prigione iraniana. Anche i commenti abbondano nel senso dell'accelerazione del macello. Gente incapace di valutare correttamente una situazione che ha almeno il merito di essere chiara, tanto è disastrosa. Domani a chi toccherà? Ai domatori di leoni? Agli archeologi? Ai fabbricanti di palline da golf? Alle chiromanti?

Polemico 3 anni fa su tio
Chi non era capace ad insegnare prima non lo sarà nemmeno con i guanti ??

miba 3 anni fa su tio
Che circo! E siamo solo all'inizio della rappresentazione....

Se7en 3 anni fa su tio
Sono sempre più scettico. Questa è una categoria professionale che per una lezione di guida guadagna CHF 95 all’ora e facendo 4-5 lezioni al giorno guadagnano circa CHF 140’000 all’anno lordi. Adesso scalpitano per ricominciare.... No comment

Polemico 3 anni fa su tio
Risposta a Se7en
E le spese dove le metti??

Milite Ignoto 3 anni fa su tio
Risposta a Se7en
Uff io ne faccio solo 140 al giorno

Se7en 3 anni fa su tio
Risposta a Polemico
Tranquillo che nella valutazione sono stato ancora basso. Oltretutto ho scritto lordi. Che spese vuoi? CHF 15/20’000 all’anno? Il leasing della macchina lo paghiamo tutti, il casco totale idem, la benzina pure e non tutti guadagnano CHF 95 all’ora

Polemico 3 anni fa su tio
Risposta a Se7en
Sarebbe bello... non è tutto ora quello che luccica... prova ad informarti bene e poi vedrai che hai tralasciato diverse spese... un maestro conducente milionario io non lo conosco...

Se7en 3 anni fa su tio
Risposta a Polemico
Vero, ....ma non mi sembra di avere detto che sono milionari, ma comunque hanno un entrata ben superiore a tanti lavoratori. Ho fatto solo un breve elenco delle spese a tutti noi comuni e se vuoi aggiungere una copertura di cassa pensione al min. di legge, AVS/AI/IPG,.... la somma delle spese annuali non sono tanto superiori all’importo che ho scritto (15/20’000) all’anno. E qualcuno ne conosco anch’io....

SosPettOso 3 anni fa su tio
«...La mancanza di tatto dovuta ai guanti comporta un fattore di rischio eccessivo» Gliel'hanno spiegato che non sono necessari i guanti da portiere di Hockey, bastano i guantini in Latex o in Nitrile... Comunque per una lezione si passa almeno 1h in un abitacolo ristretto a ca 8ocm di distanza tra maestro e allievo, da questo nasce la necessità della mascherina che forse disturba ancor più dei guanti.

Dioneus 3 anni fa su tio
Le rarissime volte che esco in questo periodo guido con i guanti e non c'è alcun problema. Mah

Frankeat 3 anni fa su tio
"I maestri di guida riusciranno a strappare un'esenzione dai guanti?" e perché mai dovrebbero avere un'esenzione? Non penso che le lezioni di scuolaguida siano un bene primario.

Um999 3 anni fa su tio
Risposta a Frankeat
Ciao, concordo con te sulla prima parte del tuo scritto, sul finale no. Lo so non è importante se concordo o meno, però non mi sento di fare un distinguo tra cosa è primario e cosa no, credo che tutti debbano poter ricominciare con la propria vita e i promi mestieri e professioni. Se la buttiamo cosa è veramente primario e cosa no, non ne vedo tante professioni messe bene. Una buona serata

Frankeat 3 anni fa su tio
Risposta a Um999
O aprono solo quelli necessari e cerchiamo di contenere il problema oppure che aprano tutti e lasciamo che diventi un macello. Purtroppo il blocco sta facendo disastri finanziariamente che avranno ripercussioni per mesi, forse anni. Lo so, non sto dicendo niente che non si sappia già.

Um999 3 anni fa su tio
Risposta a Frankeat
Hai fatto centro, cosa è effettivamente necessario? Qui è il focus centrale, esempio: per me i mezzi pubblici possono eliminarli e per altri sono vitali, per me avere le unghie curate mi stima ma del cibo non me ne frega niente e così via fino al prossimo anno. Il problema sono queste decisioni non decisioni, io avrei tanto voluto che si bloccasse tutto ma tutto per un periodo in modo che i contagi si sarebbero ridotti all’osso. Na purtroppo la situazione è questa è alla fine mi sa da guerra dei poveri.
NOTIZIE PIÙ LETTE