Ti-Press (foto d'archivio)
CANTONE
26.03.2020 - 14:130
Aggiornamento : 17:49

L'alto numero di contagiati divisi in più cliniche e ospedali

Il Dipartimento della sanità sta muovendosi per garantire una sistemazione a tutti i malati Covid-19.

BELLINZONA - Tenuto conto della velocità con la quale sta allargandosi il contagio da coronavirus-19, in accordo con l'Ente ospedaliero cantonale, il Dipartimento della sanità ha ammesso che prenderà in considerazione la possibilità di creare una nuova fase – una terza – nell'accettazione e cura dei pazienti.

Secondo quanto riportato da “Il Caffè”, in aiuto della carità di Locarno e della clinica Luganese Moncucco, che già prendono in carico i malati colpiti al virus, dovrebbero essere attivati la clinica Santa Chiara di Locarno, l’ospedale di Faido e la struttura di Castelrotto, che parteciperanno con 50-60 posti letto ognuno. Un'ottantina di posti letto dovrebbero invece essere disponibili all'ospedale Italiano di Lugano.

Le cliniche sopra riportate dovrebbero accogliere solo i malati che hanno superato la fase acuta del contagio o che, pur non necessitando di cure intense, è meglio che non rimangano confinati tra le mura domestiche.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-05 16:12:57 | 91.208.130.85