LUGANO
05.06.2018 - 06:310
Aggiornamento : 09:18

Bufera sul magnate russo che fa la “spesa” di baby talenti in Italia

Calcio ticinese: continuano le tensioni tra Angelo Renzetti, numero uno bianconero, e il Team Ticino. Intanto, è sempre più centrale la figura dell’imprenditore Leonid Novoselskiy

LUGANO – C’è un ricco imprenditore russo che sta generando scompiglio nel mondo del pallone ticinese. Il suo nome è Leonid Novoselskiy e, da circa un anno, è presidente del settore giovanile del Lugano. Il caso scoppia a margine della polemica tra Angelo Renzetti, numero uno del club bianconero, e il Team Ticino. A fare discutere sono i modi con cui il magnate proveniente dall’est avrebbe fatto irruzione nella realtà locale. Diversi ragazzini oggi appartenenti alle giovanili del Lugano proverrebbero dalla vicina Lombardia. Fatto discutibile vista la giovane età degli atleti e le direttive della Federazione svizzera che impongono la formazione di talenti locali.

Voglia di prestigio – Alcune società italiane si sono lamentate di recente con il club bianconero. Giudicando non etico questo modo di operare. Si parla di bambini di 9-10 anni. E le regole della Fifa (la Federazione internazionale) vietano i trasferimenti di giovani con età inferiore ai 18 anni. Solo in casi eccezionali l’età limite si abbassa ai 16 anni. Novoselskiy, tuttavia, avrebbe mandato alcuni suoi uomini a fare “spesa” di talenti nelle giovanili dei club d’oltre confine.

Parametri diversi – Un atteggiamento che preoccupa i vertici del Team Ticino, il cui scopo è ben diverso e lontano da simili parametri. A maggior ragione di fronte a un Angelo Renzetti che, in qualità di presidente dell’attuale club di punta del calcio ticinese, pretende di avere più potere nell’ambito della formazione delle nuove leve nostrane.

Voci di corridoio – Sul conto di Novoselskiy circolano diverse voci di corridoio. Tutte da prendere con le pinze, ovviamente. Si sussurra, ad esempio, che abbia dato una mano al Chiasso a livello finanziario per l’ottenimento della licenza per partecipare alla prossima Challenge League. Così come si mormora che abbia avvicinato diversi concittadini russi al club bianconero. Un modo, sussurrano i maligni, per accaparrarsi consensi.

Il club non parla – Dal settore giovanile bianconero, tuttavia, non arrivano né smentite, né conferme. L’imprenditore russo al momento si trova all’estero. «Non è vero che stiamo facendo “spesa” in Italia – si limita a constatare un collaboratore del club –. Semplicemente alcune famiglie italiane si sono accorte che a Lugano c’è un progetto serio e hanno deciso di affidare i loro figli a noi. Per il resto, vogliamo fare parlare solo il campo. Non discutiamo con gente che solleva polemiche inutili e che ha paura di esporsi».

Commenti
 
Paolo Guidotto 1 anno fa su fb
Arrivano infinocchiano i creduloni studiati e se ne vanno poi bisogna ripartire dalla terza lega tipo xamax paesani poi
Mario Bernasconi 1 anno fa su fb
TIO perchè non organizza " una tavola rotonda pubblica " dove le persone possono dibattere? Di un Team Ticino - Formazione e gavetta, concentrate in un unico progetto - i risultati si sono visti!!!
Mario Bernasconi 1 anno fa su fb
Grazie Leonid per il suo impegno a Lugano!!! In merito al Team Ticino la partenza di Cavin è un grande passo per il calcio ticinese e un piccolo passo per l'ASF !!!! Ha creato un posto ad hoc per lui! Tio, comincia indagare se questa posizione non doveva essere messa a concorso! N.B. se dovesse aver dato una mano al FC Chiasso, avrebbe / ha fatto benissimo , ben sapendo che ci vuole una squadra ticinese in Challenge!!
Indira69 1 anno fa su tio
Articolo generalista che non dice nulla,tutto si basa su supposizioni senza alcun fondamento,si parla di...si dice che...su queste basi si potrebbero scrivere migliaia di articoli al giorno tanto per riempire le pagine di fuffa...Leonid Novoselskiy(Gradient) investe di SUO 1 milione l'anno nel settore giovanile del Lugano calcio,il cui obbiettivo é quello di creare uno dei maggiori centri europei di formazione,i risultati si iniziano già a vedere nei vari tornei internazionali ai quali partecipano le giovanili,misurandosi con squadre quali Barcellona,Ajax,Benfica,Chelsea,River Plate e chi ne ha più ne metta;chiaro che il buon Leonid non investe questo cospicuo capitale per formare calciatori da mettere in mano gratis al Team Ticino,da qui la polemica con dietro sicuramente i fenomeni che gestiscono(male)il suddetto Team che negli anni ha dimostrato di non saper formare(a parte casi disparati)giocatori da inserire nel calcio professionistico,brutta bestia l'invidia:non riesco io,allora devi sprofondare nell'anonimato pure tu,se emergi o tenti di farlo dai fastidio.La strada intrapresa a Lugano a livello di settore giovanile é ottima e se incentiviamo questi imprenditori ad investire perché ben accetti non é detto che si interessino anche alla prima squadra,chi ha orecchie per intendere intenda.
albertolupo 1 anno fa su tio
@Indira69 Messa così - creare un centro di formazione di livello europeo - potrebbe avere un senso. Sulla questione dell'invidia e sul Team Ticino che probabilmente fa acqua si può pure essere d'accordo. Quello su cui occorre in ogni caso interrogarsi sono le prospettive in vista della prima squadra. Mi sembra che A) le basi su cui poggia il Lugano non siano di prim'ordine tanto da garantire un vero sbocco per dei veri talenti, B) anche se arrivassero in prima quadra, questi giovani talenti, non servirebbero per farne una squadra per la quale il pubblico accorrerebbe allo stadio (e tantomeno gli investitori). Si direbbe piuttosto che si tratta di un'operazione per eventualmente fare qualche affare piazzando quei due o tre che avranno un valore sul mercato, senza lasciare nulla alla prima squadra.
albertolupo 1 anno fa su tio
@albertolupo Perché non fare del Lugano la squadra nella quale quell'uno o due veramente bravi di scuola calcistica ticinese possano trovare uno sbocco per iniziare (ev. continuare) la carriera professionistica. Il Lugano ha sicuramente i mezzi per assorbire (leggi prosciugare) di fatto il Team Ticino (poi chi deve tirare delle conclusioni lo faccia…).
Indira69 1 anno fa su tio
@albertolupo Alberto,guarda a Bergamo cosa fanno da anni:l'Atalanta é un serbatoio inesauribile di talenti che grazie al centro di formazione emergono in prima squadra e nei casi migliori vengono poi venduti a grandi club per permettere alla società bergamasca di sopravvivere autarchicamente e stiamo parlando di Bergamo non di Roma o Milano;dissento anche sul fatto che il pubblico snobberebbe una prima squadra fatta da uno zoccolo duro formato in casa,anzi penso che questo incentiverebbe molti a venire allo stadio,si percepisce una mancanza di identificazione da parte di molti nella squadra attuale;inoltre ritengo che l'unica sopravvivenza futura di club come lo FCL sia quella di formare il più possibile in casa i propri giocatori,non vedo altre alternative sostenibili.
albertolupo 1 anno fa su tio
@Indira69 Non sto dicendo che sia sbagliato, ma il progetto mi sembra “cirloccare” in più punti: uno il fatto che si debba far capo a un russo per il settore giovanile, due che Renzetti continua ad annaspare alla ricerca di qualcuno (locale) che gli dia una mano finanziarianente (due e mezzo: Renzetti è veramente capace di collaborare con terzi?). In più ci metto l’incognita che Lugano (almeno dopo Luttrop giocatore) non è una piazza per il calcio. Su quest’ultimo punto sono disposto a concedere il beneficio del dubbio.
Indira69 1 anno fa su tio
@albertolupo 1:si deve far capo ad un russo perché l'imprenditoria locale é alla canna del gas e la società Lugano calcio ha le pezze dove puoi immaginare 2:Renzetti é il maggior ostacolo di sé stesso,vorrebbe un co-pilota che gli porti i quattrini ma il mezzo vorrebbe pilotarlo ancora e solo lui. 3:Il calcio é come l'hockey dipende dai risultati,se alla Resega i risultati mancassero ci sarebbe il pienone? Aggiungo un altro punto:hai visto la campagna abbonamenti del Lugano calcio 2018-2019?per il Ticino...si può essere d'accordo o meno ma la strategia sembra chiara.
Flavio Maiocchi 1 anno fa su fb
Stile TIO: sparare titoli ad effetto!
Edo Nino 1 anno fa su fb
Settore giovanile FCL? baby talenti dall'Italia, allenati da professori italici.... (non solo le targhe dei genitori sono (I) anche molte di quelle dei Mister....) tutto il mondo è paese.....
francox 1 anno fa su tio
Si sussurra che anche le aziende ticinesi fanno la stessa cosa e si mormora che i genitori dei talenti locali che sono rimasti senza squadra, non abbiano più un posto di lavoro. Ma guarda un po'.
roma 1 anno fa su tio
...se si desse ascolto a tutte le cavolate...avanti senza curarsi troppo dei rosiconi.
pillola rossa 1 anno fa su tio
Soprattutto genitori narcisisti
miba 1 anno fa su tio
@pillola rossa Centrato in pieno! Concordo al 200%
Jenaplynski 1 anno fa su tio
Già mi fan venire da ridere quando sento parlare calciatori adulti di scelte fatte perché “il progetto” era serio, convincente, ecc ecc... e poi van tutti con le b... per aria comunque... Ma adesso sentire che lo stesso discorso lo fanno genitori di bambini di 8-10 anni, a cui lo sport deve significare aggregazione, sana competizione e soprattutto divertimento, lascia un pochino perplessi su questo mondo (quello del pallone)
albertolupo 1 anno fa su tio
Visto di recente ad una partita di allievi tra il Lugano e una squadra del Bellinzonese (fuori casa per il Lugano): Più della metà delle auto dei genitori dei giocatori del Lugano con targa (I)...
Onofelix Camponovo 1 anno fa su fb
Renzetti tieni duro
Gus 1 anno fa su tio
Ecco un ulteriore motivo (uno dei mille) per non amare il Lugano!
sergejville 1 anno fa su tio
@Gus L'ignoranza è una brutta bestia.
Alessio Empathy 1 anno fa su fb
Perché il Team Ticino non lo ha mai fatto tramite i vari raggruppamenti? Giovani frontalieri che poi vanno anche alla scuola sportivi d'elite.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 07:49:35 | 91.208.130.89