Immobili
Veicoli

CANTONEL’asta delle targhe piace (molto) anche online

04.05.17 - 12:57
Sono già diverse le offerte per i cinque cimeli proposti. Il prezzo della TI 888.888 è già schizzato a 12’000 franchi. Ambite pure la TI 94 e la TI 353. Sito in tilt per un breve periodo
Tipress
L’asta delle targhe piace (molto) anche online
Sono già diverse le offerte per i cinque cimeli proposti. Il prezzo della TI 888.888 è già schizzato a 12’000 franchi. Ambite pure la TI 94 e la TI 353. Sito in tilt per un breve periodo

BELLINZONA - Gli appassionati ticinesi delle targhe con numeri particolari hanno vissuto ieri la loro ultima asta tradizionale. Un commiato con il botto visto che la targa TI 9 è stata venduta al prezzo di 80’000 franchi e che le entrate totali, che andranno a finanziare i programmi di prevenzione “Strade sicure” e “Acque sicure”, si attestano a 313’900 franchi.

«Piccolo problema tecnico» - Da oggi le offerte potranno essere fatte solo online sul sito della sezione della circolazione. Sito che questa mattina è già stato preso d’assalto da numerosi entusiasti acquirenti, che da un lato hanno fatto schizzare diverse targhe sopra i diecimila franchi, mentre dall’altro potrebbero aver contribuito a mandare in panne la pagina dell’asta online per un breve periodo. «Abbiamo avuto un problema tecnico che è stato risolto», ci fanno sapere da Camorino.

TI 888.888 con il botto - Tornando alle cifre, il prezzo della TI 888.888, la targa con il numero più alto nel Cantone che partiva da una base di 5.000, è già schizzato a 12.000 franchi dopo poche ore dall’apertura dell’asta online. Molto ricercate pure la TI 94 partita da 4’000 e che dopo 16 rilanci ha già toccato quota 11’200 e la TI 353 messa a 3’000 franchi e che a seguito di 8 rilanci ora si trova a 11’000.

Ancora 17 giorni - Chi volesse aggiudicarsi una delle cinque targhe - oltre alle tre menzionate ci sono pure la TI 3545 (momentaneamente a 6’000 franchi) e la TI 4986 (momentaneamente a 5’000) - ha ancora 17 giorni di tempo per proporre la propria offerta. Ma attenzione perché gli interessati a questi cinque cimeli sono già molti e il valore delle targhe potrebbe raggiungere cifre record.

COMMENTI
 
Cleofe 5 anni fa su tio
sento ora che la Bosia Mirra ha pure avuto il coraggio di esprimersi sulla faccenda alludendo che e' una vergogna spendere cosi tanti soldi per una targa. Mia cara Bosia Mirra...sapesse come mi vergogno io per i soldi che DEVO pagare per mantenere, con le mie tasse, un personaggio come lei che infrange la legge e se ne vanta pure.
aquila bianca 5 anni fa su tio
Ben detto.... !! Certo che se dovessero devolvere il ricavato per nuovi centri di accoglienza, vedi come le passa in fretta la vergogna...... ;xD .... ossignur, cert che guardà a cà so, l'é trop fadigus... ;-(( Ciao Cleofe buona serata ;-)))
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO