TICINO
06.12.2007 - 07:550
Aggiornamento : 23.11.2014 - 20:24

Ritirati i cartelloni "lesbo" di Airolo

"Il messaggio non è stato compre­so in Ticino" spiega Michel Ferrise della Ferrise Comunica­zione

AIROLO - Con un comunicato stampa diramato in tarda serata la Ferri­se Comunicazione ha deciso di ritirare il tanto discusso manifesto con foto "lesbo" per promuovere l’imminente stagione invernale di Ai­rolo. una scelta dovuta alle critiche giunte in questi giorni ai responsabili della Cen­tro turistico San Gottardo. Critiche dovute - spiega Michel Ferrise della Ferri­se Comunicazione a "inconfessabili ostilità nei con­fronti di instancabili promotori delle stazioni sciistiche del Cantone".

"L’idea del Centro Turistico del San Gottardo e di Ferrise Comunica­zione per una campagna promo­zionale del comprensorio sciisti­co Airolo incentrata sul concetto del piacere dell’“andare in bianco”, che mostra in uno scatto della se­quenza pubblicitaria a sfondo ro­mantico, un’immagine al tempo stesso provocatoria e paradossale – spiegano i promotori – ha susci­tato molte reazioni nella popola­zione e soprattutto aspre critiche da parte di personalità del mondo delle istituzioni, che accusano la campagna di offendere la sensibi­lità dei singoli".


"L’intento – si legge nel comunicato – era, in linea con le tendenze pubblicitarie contemporanee a li­vello internazionale, quello di at­tir­are l’attenzione dei nostri poten­ziali clienti italiani uscendo dai cli­ché più tradizionali ( quelli ai qua­li viene normalmente associata una vacanza invernale), per pun­tare sul gioco e sulla dolcezza. In nessun momento e in alcun mo­do il mess­aggio pubblicitario pre­sentato sottintendeva una volon­tà dissacratoria o di mera provo­cazione tesa ad urtare la sensibili­tà dei singoli".

Non manca qualche velata critica nei confronti del Ticino  Turismo  che per primo aveva espresso giudizi negativi sulla campagna pubblicitaria: "L’autenticità del mes­saggio e la definizione dei mezzi voleva sopperire al mancato supporto di Ticino Tu­rismo nel promuovere e valoriz­zare l’attrattiva del Ticino in inver­no, soprattutto delle attività scii­stiche, in modo deciso e d’impat­to sul mercato italiano".

Evidente l'amarezza nelle parole di Michel Ferrise: "Con­statiamo – scrivono i promotori – che tale messaggio (per quan­to apprezzato da ambienti pub­blicitari e del marketing turistico italiano con inviti a trasmissioni radio televisive e citazioni negli scorsi giorni) non è stato compre­so in Ticino".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-24 19:33:19 | 91.208.130.86