Cerca e trova immobili

SONDAGGIO SSRLa 13esima AVS piace agli svizzeri, la pensione a 66 anni invece no

26.01.24 - 07:15
I risultati del primo sondaggio SSR confermano le tendenze in vista delle votazioni federali del 3 marzo.
Imago
Fonte ats
La 13esima AVS piace agli svizzeri, la pensione a 66 anni invece no
I risultati del primo sondaggio SSR confermano le tendenze in vista delle votazioni federali del 3 marzo.

BERNA - Se si fosse votato il 14 gennaio, gli svizzeri avrebbero approvato l'iniziativa per una 13esima AVS e respinto quella sulle pensioni promossa dai Giovani PLR. È quanto emerge dal primo sondaggio della SSR sulle votazioni federali del prossimo 3 marzo, pubblicato oggi, che conferma le tendenza già emerse dal sondaggio Tamedia di qualche settimana fa. La partecipazione al voto sarebbe stata del 48%, superiore dunque alla media.

Stando al rilevamento, condotto dall'istituto di ricerca gfs.bern, l'iniziativa "Vivere meglio la pensione (Iniziativa per una 13esima mensilità AVS)", lanciata dall'Unione sindacale svizzera (USS), avrebbe raccolto il 61% delle preferenze (39% "assolutamente favorevoli" e 22% "piuttosto favorevoli"), rispetto a un 36% di voti contrari (22% "decisamente contro" e 14% "piuttosto contro") e un 3% di indecisi.

Lo stadio di formazione dell'opinione è mediamente avanzato, scrivono gli autori dell'inchiesta in una nota, per i quali oltre la metà delle intenzioni di voto sono facilmente comprensibili attraverso le argomentazioni. Resta tuttavia un certo margine di manovra presso un 36% di persone non ancora totalmente decise e il 3% di indecisi.

A livello di orientamento partitico, si sono opposti i simpatizzanti del PLR e dei Verdi Liberali (PVL). Tutti gli altri gruppi politici si sono detti favorevoli, prosegue la nota, nella quale si rileva il forte apprezzamento dell'iniziativa non solo a sinistra, ma manche nella base dell'UDC e dell'Alleanza del Centro.

Non sorprende il fatto che i "sì" aumentino nettamente con l'età, ma anche fra i giovani sono la maggioranza. Gli autori hanno pure rilevato più critiche al progetto da parte di chi dispone di una remunerazione più alta e ha svolto una formazione più lunga. A livello regionale, i pareri favorevoli prevalgono dappertutto e in modo più spiccato nei centri urbani. L'iniziativa raccoglie infine più consensi nella Svizzera italiana e romanda rispetto a quella tedesca.

Il 57% degli interpellati ritiene che la 13ma AVS compenserebbe l'erosione del secondo pilastro. Per l'80% è importante migliorare la situazione finanziaria degli anziani di fronte al rincaro, mentre il 67% sostiene la tesi secondo cui andrebbe a colmare la lacuna nelle rendite delle donne. Per quanto riguarda gli argomenti contrari, uno solo ottiene la maggioranza di consensi: il 55% degli intervistati ritiene che la 13ma porterà a un aumento dell'IVA e dell'imposizione dei salari.

Iniziativa sulle pensioni - Sono meno nette le posizioni emerse in merito all'iniziativa "Per una previdenza vecchiaia sicura e sostenibile (Iniziativa sulle pensioni)", promossa dai giovani PLR. A metà gennaio i favorevoli erano il 41% (20% "assolutamente per" e 21% "piuttosto per"), i contrari il 53% (30% "decisamente contro" e 23% "piuttosto contro"), mentre il 6% degli interpellati era ancora indeciso. Secondo gli autori, c'è quindi ancora un certo margine di influenza della campagna sugli indecisi e su coloro che avevano un'opinione non del tutto delineata.

La maggior parte dei gruppi esaminati era contrario al testo, a eccezione dei pensionati, dunque non più interessati dalle misure preconizzate, che lo avrebbero approvato di stretta misura. Solo un terzo circa di chi dispone del diritto di voto ed era in età lavorativa avrebbe approvato il progetto.

Quest'ultimo sembra sedurre più gli uomini rispetto alle donne, che pure sono entrambi in maggioranza contrari, annotano gli autori, aggiungendo che chi vive in famiglie dal reddito alto ha un parere un po' migliore dell'iniziativa rispetto a coloro che vivono in famiglie con entrate più basse. La formazione scolastica non ha alcuna influenza.

A livello regionale, spicca il "sì" più timido registrato in Romandia (36%). Per quanto riguarda i partiti, i simpatizzanti del PLR avrebbero sostenuto l'iniziativa nella misura del 62%, quelli del PVL con un tasso del 49% (contro un 41%). Altrove sarebbero stati i contrari a prevalere: Alleanza del Centro (56% di "no"), UDC (51%), mentre tra PS e Verdi e fra chi non è affiliato a un partito a dominare nettamente sarebbero stati "no".

Il 53% degli interpellati riconosce che l'innalzamento dell'età pensionabile è, come in altri Paesi, una misura necessaria per finanziare l'AVS a lungo termine. Il 50% vede l'iniziativa come un modo per combattere la carenza di manodopera qualificata, e solo il 47% sostiene l'argomentazione secondo cui la combinazione di un'età pensionabile più alta con l'aumento dell'aspettativa di vita sia equa e sostenibile.

Le argomentazioni contrarie ottengono più sostegno: 67% degli intervistati osserva un aumento dell'ingiustizia, dato che i lavoratori ad alto reddito manterrebbero la possibilità di andare in pensione anticipatamente. Il 65% concorda sul fatto che l'iniziativa ignora gli attuali problemi di chi è in cerca di lavoro a una certa età e il 63% sostiene che molte persone non sono psicologicamente o fisicamente in grado di lavorare oltre i 65 anni e che quindi l'iniziativa aggraverebbe le disparità sociali.

Il sondaggio è stato realizzato telefonicamente e online tra l'8 e il 21 gennaio e ha coinvolto 19'490 persone. Il margine di errore statistico è di +/-2,8 punti percentuali.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Tirasass 4 mesi fa su tio
Votiamo x rinforzare la rendita avs e per rifiutarci di andare a 66 anni, visto che il mercato del lavoro ci sbatterà fuori prima. Sono i lavoratori che producono la ricchezza e quindi va ridistribuita quando si possono ancora godere di discreta salute e autonomia

fugu 4 mesi fa su tio
Non c'entra niente col soggetto, ma un plauso alla Redazione per l'introduzione, oggi nel blog, di "Risposta a (nickname)". Davvero eccellente, prima c'era tanta confusione, non si capiva sempre chi rispondeva a chi. Bravissimi! 👏👏👏

Thinks 4 mesi fa su tio
Risposta a fugu
Guarda che prima era così, anche più veloce e diretto nell'accesso, poi hanno fatto gli aggiornamenti peggiorando tutto... 😂

Gimmi 4 mesi fa su tio
Speriamo che si confermi il tutto,il 3 marzo,sperando che il popolo,non si faccia intimorire con le minacce di qualche quadrupede del Consiglio Federake!!!

marlow 4 mesi fa su tio
Prepariamoci, a vedere tra poco il 67 anni!! xche ? la commissione UE , GIA DA DIVERSI ANNI, CREDO PIU DI 5, vuole portare tutti a 67. Anche la CH si DEVE adeguare , senza dover dare spiegazioni pubbliche e a scanso di equivoci, pure x non agitare le acque. Preparandoci la saponetta.... vedasi ad esempio,.... come in un battibaleno come le donne sono state scaraventate dai 62 alla parita`con i uomini! vi furono dibattici pubblici o informare sul modus operandi? brrrrr. nulla. e cosi sara anche in questa occasione. E come e cambiata nel brevissimo e senza molte spiegazioni, il frazionamento a 3 mesi per il calcolo finale pensionabile.

fugu 4 mesi fa su tio
Voterò sì ala tredicesima, no all'innalzamento del pensionamento a 66 anni, questo a favore dei lavoratori, che hanno diritto di finalmente godere un po' della vita, ma anche a favore dei giovani. Un posto occupato da un anziano è un posto non disponibile per un giovane che cerca un lavoro. Tanti giovani si ritrovano in disoccupazione non appena terminati gli studi, un cambiamento di turni mi sembra perciò naturale e benefico per tutti.

fugu 4 mesi fa su tio
Risposta a fugu
Oltre a quanto scritto, c'è anche il fatto che per certi lavoratori in tarda età diventa difficile adattarsi all'avanzata brutale della tecnologia. C'è chi deve seguire corsi di aggiornamento in programmi informatici sempre più complessi, chi deve imparare o perfezionare l'inglese nella tarda cinquantina (conosco un paio di persone in tale situazione), è ora di finirla. Inoltre con l'età sorgono spesso problemi di salute, ovviamente dannosi per la persona stessa ma dannosi anche per l'azienda quando l'impiegato deve stare a casa. Mi ripeto, una rotazione più rapida mi pare win-win per tutti, datori di lavoro compresi.

marlow 4 mesi fa su tio
Risposta a fugu
Ciao, sul commento dei giovani,... aggiungo una piccola memoria,... qualche anno fa` , una coppia ticinese raccontava la difficolta` nel trovare il lavoro! arrivarono al limite sotto tutti i aspetti ( URC + assistenza ) Non so`chi fu` il loro santo in paradiso ( se ce ) ma decisero` di mollare la svizzera e diventare frontalieri¨Alla fine , in meno di 30 gg trovaro entrambi lavoro ! L`articolo era qui su questo portale !

Thinks 4 mesi fa su tio
Risposta a marlow
Marlow... Testimonianza scioccante e vergognosa di un Cantone gestito da una politica ripugnante, e non li ferma nessuno...

Pippopeppo 4 mesi fa su tio
Risposta a Thinks
dare la possibilità ai giovani di sostituire i lavoratori più anziani lo trovo corretto, come trovo corretto che chi più andare in pensione anticipata lo debba fare per liberare il posto. Non riesco invece a capire come faranno le prossime generazioni a finanziare tutto quanto si sta chiedendo all'AVS.

Thinks 4 mesi fa su tio
Risposta a Pippopeppo
Vedo che il mantra politico fa presa in molti... Guarda che I soldi x finanziare l'AVS ci sono, ma vogliono dirottarli dove rendono di più! Visto che credi ancora alla politica, chiedi a quelli dell'AVS dove sono finiti i contributi versati dagli anziani di oggi, visto che 40anni fa SOLO l'AVS dava l'80 % dell'ultimo salario, invece oggi ricevi a malapena il 40 %? E pensa che allora stavano introducendo il 2 pilastro vedendolo come soluzione x compensare il rimanente 20 % x totalizzare il 100% dell'ultimo salario...

ebi 4 mesi fa su tio
sono un pensionato e sarà un SI! anche perché ho incominciato a pagare l'AVS a 18 anni.

Pippopeppo 4 mesi fa su tio
Prossimo alla pensione voterei di sì alla 13esima. Ma come giovane direi un no secco perché significherebbe mettersi la corda al collo. Sull’ innalzamento dell’ età pensionabile non entro in merito tutto arriverà di conseguenza a dipendenza dall’ esito della prima votazione

Deny54 4 mesi fa su tio
I soldi per aiutare le banche li hanno, ma per la 13ma no! Noi siamo di serie B!!!

CJ 4 mesi fa su tio
Si tutto bello e come la si paga ? Semplice AUMENTO del IVA ( tutto costerà di più ) e AUMENTI dei prelievi sui salari ( quindi un calo del salario netto ) tutto per fare in iniziativa ad inaffiatoio ? Tutti la prenderanno ricchi e poveri … piuttosto la sinistra perché non aumenta il tetto massimo o lo toglierei del tutto sui contributi del avs … perché uno che prende 120’000 al anno deve pagare come uno che guadagna milioni al anno ? … queste sono le ingiustizie … però fate come volete ma poi quando tutto aumenterà non lamentatevi ….

vulpus 4 mesi fa su tio
Risposta a CJ
Concordo in toto. Il peggio è che saranno chimati ancora una volta il ceto medio e i giovano a pagarne lo scotto . Abbiamo una politica orba, sempre e solo alla ricerca di consensi. Se si vuole aiutare gli anziani , lo si faccia , ma a chi veramente ha bisogno.

Fruppio 4 mesi fa su tio
Risposta a CJ
Basterebbe legalizzare le droghe (leggere, per l'inizio) e via che lo stato avrebbe ulteriori (e non piccoli) introiti. Ergo, non ci sarebbe bisogno di alzare l'IVA.

Luca 68 4 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
la maggior parte degli anziani ne hanno bisogno,e i soldi se eviterebbe di regalare miliardi all'estero ci sono

Blobloblo 4 mesi fa su tio
Mi raccomando, non facciamoci infinocchiare

Simulator 4 mesi fa su tio
si deve votare SI perché cosi facendo i soldi vengono destinati a qualcosa di utile e non sperperati all'estero

Pippopeppo 4 mesi fa su tio
Risposta a Simulator
Ne sei sicuro? Io non ci scommetterei

boro 4 mesi fa su tio
Abbiamo una buonissima pensione per me e`un no

Deny54 4 mesi fa su tio
Risposta a boro
Si se vai a star di casa all’estero!

Luca 68 4 mesi fa su tio
Risposta a boro
forse per lei se ha altre entrate, ma con le pensioni attuali, di certo non la si può definire nemmeno buona, troppi anziani non possono permettersi nulla. faccio fatica capire come può pensare realmente a quello che scrive. forse ha paura di dover pagare qualcosa in più per quelle persone anziane che hanno contribuito al nostro benessere attuale. ma questo si chiama egoismo.

Tao2023 4 mesi fa su tio
Sono pensionato da diversi anni e votero' un SI

Tracy 4 mesi fa su tio
Ha perfettamente ragione Maillard su tutta la linea. Questo è un occasione unica, è un buon affare come dice. Un chiaro SI

Luca 68 4 mesi fa su tio
la tredicesima avs dovrebbe essere semplicemente un diritto senza nemmeno votare
NOTIZIE PIÙ LETTE