tipress
SVIZZERA
19.11.2020 - 14:220

Gli svizzeri sono meno "attaccati" alle banche

Almeno a quelle tradizionali. E si spostano più sul digitale. Anche per effetto del Covid

ZURIGO - Sulla scia della crisi del coronavirus gli svizzeri utilizzano sempre più spesso internet per le transazioni finanziarie e molti clienti delle banche stanno addirittura pensando di passare a un istituto puramente digitale.

Dallo scoppio della pandemia una persona su tre in Svizzera ha aumentato il numero delle sue transazioni bancarie online o tramite un'app, emerge da uno studio pubblicato oggi dalla società di carte di credito Mastercard. Il dato è ancora più elevato (4 su 10) per l'insieme dell'Europa.

I cambiamenti in atto stanno anche scalfendo la fedeltà dei clienti verso la loro banca. Se fino all'anno scorso gli svizzeri erano a livello mondiale i più legati al proprio istituto, adesso due terzi degli interpellati possono immaginare di passare a una banca digitale.

Già oggi un buon terzo degli intervistati utilizza l'applicazione di una banca puramente digitale: l'anno scorso la quota era ancora solo del 14%. Le app delle banche tradizionali sono da parte loro già usate da oltre la metà del campione.

Le transazioni di denaro vengono sempre più spesso elaborate tramite soluzioni di mobile banking, sia per gli istituti tradizionali che presso le banche digitali: mentre nel 2019 solo il 6% degli svizzeri si affidava a tali approcci, ora la percentuale è salita al 22%.

Mastercard ha condotto il sondaggio sulle tendenze del digital banking in dodici mercati europei, interpellando 9605 persone, di cui 400 nella Confederazione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-29 21:32:36 | 91.208.130.86