Keystone
ZURIGO
18.09.2020 - 08:050

Clariant costruirà una fabbrica all'avanguardia in Cina

La struttura dovrà produrre un catalizzatore destinato alla deidrogenazione del propano

ZURIGO - Il gruppo chimico basilese Clariant ha annunciato oggi la costruzione di una nuova fabbrica per la sua divisione Catalizzatori a Jiaxing, nell'est della Cina. I lavori dovrebbero iniziare prima della fine del terzo trimestre e il sito dovrebbe essere operazionale nel 2022.

Il nuovo impianto sarà principalmente incaricato di produrre un catalizzatore destinato alla deidrogenazione del propano (Catofin), utilizzato nella fabbricazione di olefine quali il propilene.

"Grazie alle sue affidabilità e produttività eccellenti, il Catofin consente una produzione annuale superiore a quella delle tecnologie alternative, il che si traduce in una accresciuta redditività globale per i produttori di propilene", assicura la multinazionale di Muttenz (BL) in una nota odierna.

La Cina è il primo produttore mondiale di propilene monouso. Il volume di fabbricazione del Paese rappresenta circa il 50% della capacità mondiale e dovrebbe continuare ad aumentare dell'8% all'anno, secondo Clariant.

Il progetto costituisce un "investimento importante" per il gruppo basilese Clariant, che rafforza così la sua posizione nell'Impero di mezzo e migliora "la sua capacità a sostenere i clienti nella fiorente industria petrochimica del Paese". Clariant prevede in futuro di estendere le capacità di fabbricazione del sito e di introdurvi altre tecnologie di catalisi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Heinz 1 mese fa su tio
E basta con questi pistolotti paranoici!!!!
fromrussiawith<3 1 mese fa su tio
sicuro da boicottare, ma a loro non interesserà molto, come hollywood e NBA pronti a gettare i valori democratici nel WC e mettere un pupazzo come Biden al potere pur di garantirsi un mercato di oltre 1 miliardo di persone (senza considerare paesi filo-cinesi). Per quattro anni pure in Svizzera si è gettato fango su Trump... tutto per il mercato Cinese. Questi sono i nuovi valori elvetici/UE "money above all" e se si pensa che la sinistra è il partito di preferenza dei ricchi... un recente sondaggio mostra che 75% dei giornalisti finanziari si dichiarano oggigiorno progressisti e verso sinistra, come è stato per la religione questo non certo per motivi etici e "cristiani".
Marta 1 mese fa su tio
boicottare è l'unica cosa da fare
Giorgio Bernasconi 1 mese fa su fb
Boycottage tutti i suoi prodotti
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-01 02:32:02 | 91.208.130.87