SAN GALLO
09.03.2014 - 19:000
Aggiornamento : 22.11.2014 - 19:20

Cattolici in piazza contro il Vescovo di Coira

In migliaia a San Gallo i manifestanti: "Ora basta, necessaria una svolta"

SAN GALLO - In migliaia nelle strade di San Gallo per protestare contro il vescovo della diocesi di Coira Vitus Huonder, da sempre su posizioni conservatrici, accusato di discriminare gruppi di fedeli come gli omosessuali, i divorziati risposati e i concubini. "Basta" era lo slogan dei dimostranti: è necessaria una svolta.

La protesta è stata indetta su iniziativa di un'alleanza di diverse organizzazioni cattoliche, che già nello scorso febbraio avevano diramato un comunicato in cui sostenevano che "molti cattolici non possono più accettare il modo con cui la Chiesa si sta screditando".

I manifestanti si sono diretti in corteo verso la sede del vescovo locale Markus Büchel, presidente della Conferenza episcopale svizzera, e gli hanno trasmesso una lettera in cui rivendicano l'insediamento a Coira di un amministratore, sostenuto dalla maggioranza dei credenti, in grado di restituire speranza ai fedeli. Dal prelato ci si aspetta che intervenga presso il Papa e gli segnali il disagio venutosi a creare.

Davanti alla stazione di San Gallo sono peraltro stati distribuiti volantini ai passanti in cui si affermava che "ne abbiamo abbastanza delle emarginazioni, delle discriminazioni, del feudalesimo e della sistematica messa in discussione delle strutture statali e di diritto canonico".

Quest'ultimo rimprovero era rivolto non solo a Huonder, ma soprattutto al vicario generale Martin Grichting, che di recente ha proposto l'abolizione dell'imposta di culto per sostituirla con un altro sistema di prelievo.

Il duo Huonder - Grichting ha un potere distruttivo, ha detto in una conferenza stampa indetta prima della manifestazione Markus Arnold, ex presidente del sinodo cattolico romano del Canton Zurigo, che è parte della diocesi di Coira. È un segreto diventato di pubblico dominio che Grichting vuole succedere a Huonder e diventare vescovo di Coira. Il cambio della guardia potrebbe intervenire nel 2017, quando Huonder compirà 75 anni.

La diocesi di Coira comprende i cantoni Grigioni, Svitto, Uri, Glarona, Obvaldo, Nidvaldo e Zurigo, per un totale di 680 mila cattolici.

ats

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-31 19:47:09 | 91.208.130.87