Cerca e trova immobili

SVIZZERAI Cantoni avrebbero potuto ridurre i premi, ma non l'hanno fatto

29.08.23 - 12:29
Ventun Cantoni non hanno sfruttato il budget destinato alla riduzione dei premi delle casse malati.
Keystone
Fonte ATS
I Cantoni avrebbero potuto ridurre i premi, ma non l'hanno fatto
Ventun Cantoni non hanno sfruttato il budget destinato alla riduzione dei premi delle casse malati.

Lo scorso anno la maggior parte dei Cantoni non ha sfruttato appieno il budget destinato alla riduzione dei premi di cassa malattia. È la conclusione cui giunge un'analisi dell'Unione sindacale svizzera (USS).

Ventun Cantoni avrebbero potuto mettere a disposizione degli assicurati più fondi nel 2022, scrivono i giornali del gruppo Tamedia sulla base di un'indagine dell'USS di cui dispone anche l'agenzia Keystone-ATS. L'anno prima erano in 17 a non aver esaurito il budget.

In passato la Confederazione ha aumentato annualmente il suo contributo per la riduzione dei premi. Dieci Cantoni l'hanno invece ridimensionato, a livello nominale, nell'ultimo decennio. Al contempo diversi di essi li hanno accresciuti marcatamente, tuttavia a Berna e Zurigo, afferma l'USS, gli incrementi si relativizzano se considerati in rapporto al numero di abitanti.

Per l'Unione sindacale i Cantoni ignorano lo "shock dei premi", atteso anche per il 2024: invece di ammortizzare il crescente carico dell'assicurazione malattia essi tagliano, a livello reale, i budget per le riduzioni dei premi, e ciò sebbene le loro casse siano ben piene. Secondo i calcoli dell'USS, se nel 2022 i Cantoni avessero esaurito appieno i propri budget sarebbero stati versati complessivamente 234 milioni di franchi in più (+9%).

Sempre stando all'analisi dell'USS, nel 2000 nell'assicurazione di base il 12,4% dei premi era stato finanziato attraverso le riduzioni; poco più di vent'anni più tardi la quota è scesa al 7,6%, una contrazione di quasi il 40%. Nello stesso lasso di tempo il carico dei premi sulle economie domestiche è per contro più che raddoppiato, passando dal 6,5 al 14%.

La riduzione individuale dei premi (RIP) viene finanziata dalla Confederazione e dai Cantoni. Dalla nuova impostazione della perequazione finanziaria (2008), il sussidio federale è fissato al 7,5% dei costi lordi dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie e suddiviso tra i Cantoni in proporzione alla popolazione residente. A differenza dei Cantoni, la Confederazione aumenta i contributi annualmente in base all'incremento dei costi.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Gpm8 7 mesi fa su tio
ti cin ese si lamenta sempre, su ogni argomento, wcribono sempre le solite lagne, frontalieri, stranieri, disoccupati, malati, tossici, ricchi , che po po lo

Se7en 7 mesi fa su tio
Risposta a Gpm8
…. Impara a scrivere in italiano prima di blaterare a vanvera…! Non sei contento? Fuori dalle 🏀🏀 che nessuno ti ha detto di venire da noi…!

F/A-19 7 mesi fa su tio
Risposta a Se7en
😂

angelina 7 mesi fa su tio
nell'articolo, manca di sapere se il TI é fra quei cantoni che non hanno sfruttato questo budget.

Baxy91 7 mesi fa su tio
Cassa malati unica. Abbiamo già un livello alto. Non arriveremo di certo alla qualità paragonabile ad altri Stati dov’è unica Statale. Inutile sempre usare le stesse scuse. Tutte le variabili devono sempre crescere in economia per garantire investimenti/finanziamenti per ripagare e attrarne altri più per profittarne a creare profitto proprio e di manager. Per garantire la continua crescita serve sempre nuovo personale per cercare di accaparrare nuovi clienti etc. È un circolo vizioso che porta ad un’esplosione di costi e al contempo il profitto deve sempre crescere rispetto al profitto dell’anno prima o altrimenti rischia di perdere investitori (vanno dove si prevede maggiore guadagno, la decrescita non è mai vista positiva). Basta investire in immobili etc. Ma stiamo scherzando. La garanzia per la salute non c’è. Diventano sempre più critici per dare il consenso a coprire dei costi, diventa sempre più una lotta per far valere i propri diritti proprio perché tendono sempre di più al risparmio perché sono aziende profit in concorrenza tra loro! E chi deve penare siamo sempre solo noi! Basta dico io! Che sia Statale e con il PIL che produciamo di certo non siamo messi peggio di altri Stati per poterlo gestire come sistema! Buffoni dell’AVS a voler tagliare quando in confronto a tutti gli altri paesi abbiamo un debito pubblico ridicolo e in tutti gli Stati è in previsione la crescita! P.a.g.l.i.a.c.c.i e intanto usare il fondo AvS lungo tutti gli anni per finanziare tutti gli altri conti ! Col cavolo che ci volevano tutte le spese per fare le strade etc e quanti che si sono rifiutati a collaborare per le costruzioni per le mafiate create da incassare con preventivi assurdi.. la medicina?? Chi entra in farmacia e domanda se esiste un farmaco alternativo che costa meno? Chi va a controllare se gli attrezzi per le operazioni sono ammortizzate o se è stato tenuto in considerazione nel prezzo che le operazioni durano solo 10 minuti rispetto alle tante ore di prima.. parliamoci un po’ chiaro.. è un business e ovviamente nessuno che comanda ha l’interesse a cambiare. Facciamo una cassa malati unica che conviene in tutti i sensi., poi si che sarà l’interesse dello Stato a verificare e tagliare dove necessario

Leleparma 7 mesi fa su tio
ci si mette d'accordo e tutti non paghiamo l'assicurazione per un mese..poi vediamo cosa succede..inutile scrivere e lamentarsi e poi abbassare la testa e pagare....allora non lamentiamoci tanto anche nel 2025 aumentano e tutti giù la testa a pagare..gente REAGIRE!!!!

APR-DRONE 7 mesi fa su tio
Risposta a Leleparma
Il potere é del popolo ... sono anni che lo scrivo e le dico... peccato che il popolo é CONIGLIO. Solo il coordinamento di 20'000 - 50'000 - 100'000 - 250'000 famiglie per cantone pe run lasso di tempo medio lungo di 3 - 6 mesi, le quali al posto di versare i compensi alle casse li risparmiano e li versano a un fondo fiduciario a garanzia, potrà far scattare qualche cosa. Poi una volta sistemato il fondo verserà i dovuti saldi pro persona - pro cassa e ilrestoTORNA NELLE TASCHE dei cittadini che li hanno versati. Da li in avanti la riforma é fatta.

vulpus 7 mesi fa su tio
Capisco poco da questo articolo. I premi sono fissati dalle CM. Poi la confederazione versa degli importi ai cantoni per contenere i premi. È da intendere che questi importi vengono utilizzati per chi ha la complementare, oppure in generale il cantone li riversa alle CM per contenere i premi? Sembra un gioco delle scatolette dove c'è ma poi non c'è più.

Voilà 7 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
E' denaro che i cantoni devono utilizzare per la RIPAM ma che forse usano per altre cose... In definitiva la confederazione versa contributi per ridurre i premi a coloro che hanno i redditi più bassi e il cantone paga il 50% delle cure stazionarie, poi gli assicurati pagano i premi... Dall'altra parte ci sono le CM con salari vicini a 1 milione, azionisti che devono incassare, lobbisti, eletti agli Stati e al Nazionale che incassano la loro parte insieme ai colleghi dei consigli d'amministrazione. Poi c'è la parte più nebulosa, le riserve, investite anche in immobili contabilizzati non certo al prezzo di mercato.

Ilmionomeenessuno 7 mesi fa su tio
Direi che nel mese di novembre, quando ci comunicheranno il nuovo aumento dei costi di cassa malati, i cittadini del Canton Ticino, dovrebbero decidere di non pagare i premi per almeno 2 mesi di fila (nonostante arrivino precetti, ecc..), così da far saltare fuori una volta per tutte il nostro disappunto in maniera concreta. Sono convinto che solamente allora inizieranno a fare qualche cosa per abbattere il costi. Scioperi non servono sollevando dei cartelloni, il nemico va combattuto sullo stesso piano, cioè quello finanziario. Rendetevi conto di quanti soldi non entrerebbero nelle casse malati (su 350'000 persone) e cosa salterebbe fuori.

Leleparma 7 mesi fa su tio
Risposta a Ilmionomeenessuno
esatto

Kai1979 7 mesi fa su tio
Risposta a Ilmionomeenessuno
Concordo… pienamente! Ricordatevi che quando nasci in Svizzera hai già un debito bei confronti di un ente parastatale privato… unico paese al mondo che ti obbligano a pagarti la saluto anche se stai bene! Vergogna Crea un gruooo Facebook e apri un blog vedrai che tanti ti assecondano… poi vediamo! Riprendiamo il nostro diritto

Yoebar 7 mesi fa su tio
Facciamo pagare più cassa malati a chi si causa le malattie, fumatori, consumatori di alcol malati, tossicodipendenti, purtroppo questi ultimi due non la pagano nemmeno e gliela paghiamo noi lavoratori. E tutti quelli in assistenza che non hanno voglia di lavorare? Paghiamo noi, non dicono quanti annualmente vanno in assistenza ma sono tutti quelli che non percepiscono più la disoccupazione, altro che diminuire quest’ultima.

Voilà 7 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
Yoebar, hai dimenticato obesi, chi ha malattie croniche e non si cura adeguatamente, ecc... Le assicurazioni sarebbero felici di introdurre il concetto di colpa, che verrebbe applicato per analogia anche agli infortuni nel tempo libero e magari anche quelli sul lavoro. Per l'assistenza sono solo luoghi comuni, coloro che stanno volentieri in assistenza sono sicuramente un'infima minoranza, gli altri lavorerebbero più che volentieri, tieni conto che oggi per lo più si tratta di over 50 rimasti senza lavoro e che nessuno assume più.

Gpm8 7 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
malata

Yoebar 7 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
Vai a vedere nelle varie stazioni Ticinesi e Svizzere se sono ultra 50 enni quelli che dalla mattina fino a tarda notte si soffocano di birra e altro……

Voilà 7 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
Yoebar, sei sicuro che sono in assistenza? Dedotte tutte le spese gli rimangono poche centinaia di Fr., difficile che possano spendere al bar tutto il giorno

Gpm8 7 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
Pa gli acc io

Se7en 7 mesi fa su tio
* ops Cantoni non Comuni

Se7en 7 mesi fa su tio
Scandaloso, questi sono i nostri Comuni, …. predicano bene in televisione e sui quotidiani e poi razionano male, anzi malissimo…! Dobbiamo lottare per avere i premi in base al salario e dobbiamo lottare contro tutti quei politici che fanno parte delle lobby della CM. È ora di finirla di lucrare sui cittadini. Loro diventano sempre più ricchi e sempre più persone “singole e/o famiglie” non arrivano a fine mese…! All’estero devono sapere tutti com’è realmente la Svizzera e vivere in Svizzera…, altro che gli svizzeri sono ricchi…!

Gimmi 7 mesi fa su tio
Tutti professori,ma alla fine,gli aumenti li subiamo sempre!!

OrsoTI 7 mesi fa su tio
Il problema siamo noi che diamo a medico e ospedali piu lavoro. Smettetela di andare sempre a spendere soldi dai medici con il Motivo:poi tanto paga la cassa malati. Siamo noi la cassa malati. Paghiamo noi

Koblet69 7 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Molte spese sanitarie sono causate dai rifugiati con i vari statuti e loro nn pagano nessun premio mensile!!!!!!!

Mitch 83 7 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Si poi trovi il pediatra che non visita bene il bimbo e devi tornare altre 3 volte perché sta male e alla fine ti tocca cambiarlo e quello nuovo scopre che ha una polmonite da oltre 1 mese. e alla fine mi tocca pagare

TheQueen 7 mesi fa su tio
Risposta a Koblet69
ma falla finita con questa solfa...hai appena letto che persino i Cantoni (ti ricordo in TI ci sono Lega e UDC) non hanno abbassato volutamente i premi, intascandosi le riserve destinate a quello. Esci dalla grotta

Koblet69 7 mesi fa su tio
Risposta a TheQueen
Io sono fuori e da un bel po' nn ma facciamo mettere le fette di salame da voi pro dentro tutti..... ma ovvio danno fastidio certi argomenti....

Sciguetto 7 mesi fa su tio
Risposta a TheQueen
Thequeen: ed io le ricordo che in Ticino la maggioranza che decide è ps-ppd-plr, altro che lega e udc…

TheQueen 7 mesi fa su tio
Risposta a Koblet69
Ma chi ha parlato di por dentro tutti? Vedi che sei in malafede? Sei accecato dai discorsi populisti...se non ci arrivi non è colpa di nessuno. Intanto si prendono soldi a Bellinzona e se li gestiscono come gli pare, invece di utilizzarli come convenuto. Invece i 100mia del CS? Quelli non li consideri? Dopo un giorno li hanno trovati...ed il problema sono 2000 asilanti o qualche rifugiato a tempo determinato?

Porzarama 7 mesi fa su tio
I Funzionari Statali interpretano di proprio criterio le norme legali che attribuiscono i sussidi agli assicurati Lamal. I favoriti ricevono, altri no! Malgrado abbiano i requisiti per riceverli. Chi controlla?

Voilà 7 mesi fa su tio
Risposta a Porzarama
Porzarama, per il calcolo del diritto alla RIPAM viene considerato il reddito disponibile, calcolato con cifre specifiche per ogni voce, questo calcolo ti viene inviato con la decisione, se non sei d'accordo puoi inoltrare un ricorso.

falco8 7 mesi fa su tio
che burocrazia complicata! l'assicurazione malattia obbligatoria dev'essere un'imposta calcolata in base al reddito, é l'unica via valida per non andare contro il muro, oppure non dev'essere più un obbligo.

Gus 7 mesi fa su tio
Risposta a falco8
Premi in base al reddito: io ho votato sì già in passato. Tu?

Koblet69 7 mesi fa su tio
Risposta a falco8
Andrebbe bene se fosse realmente cosi. Ma la votazione nn passa perché i ricchi ovviamente nn ci stanno, vogliono le agevolazioni come avviene nelle tassazzioni....

Webster 7 mesi fa su tio
Risposta a Koblet69
Non mi risulta che i ricchi siano più numerosi dei non ricchi. Quindi se la votazione non è passata non è colpa dei ricchi.

falco8 7 mesi fa su tio
Risposta a Gus
Gus - non credo di aver mai visto un' iniziativa in questo senso. mi é sfuggita? ero troppo giovane? no, la cassa malati unica é un'altra cosa, nazionalizza il business ma tecnicamente non cambia nulla. chi la propone lo fa per motivi pre-elettorali senza fondo.

Webster 7 mesi fa su tio
Risposta a falco8
Si l inizuativa c'era lancciata dal PS e presueduta dal Dott. Cavalli.

Voilà 7 mesi fa su tio
Risposta a falco8
Ci sono state 3 iniziative, tutte bocciate. Allo stato attuale non si può più parlare di casse malattie private, con confederazione e cantoni che finanziano più della metà delle spese, ma con una cinquantina di casse con direttori che guadagnano poco meno di 1 milione, dividendi da distribuire e lobbisti da pagare. Se si introduce un premio in base al reddito il resto deve essere compensato da Confederazione e Cantoni, finanziando così anche lauti stipendi, azionisti, lobbisti e pubblicità...
NOTIZIE PIÙ LETTE