brunnentourismus.ch
SVIZZERA
09.05.2021 - 20:180

«È obbligatorio indossare la mascherina, tranne quando si nuota»

Nuotare in una sola direzione, mascherina obbligatoria fino alla piscina e nessuna rianimazione bocca a bocca

Le rigide regole in alcune piscine svizzere. Ma l'UFSP, ora, vuole allentarle un po'

ZURIGO - La stagione balneare del 2021 sta prendendo velocità: la maggior parte delle piscine all'aperto ha riaperto questo fine settimana, o lo farà nei prossimi giorni.

La piattaforma badi-info.ch sottolinea che quest'anno si applicano misure di protezione più severe rispetto all'estate scorsa. Restrizioni rigorose, che vanno dall'obbligo della mascherina praticamente ovunque ad altri piccoli dettagli, fino alla rianimazione in caso di annegamento. 

Le regole sembrano variare da posto a posto. In alcune piscine è consentito solo nuotare, non si può quindi giocare in acqua o rilassarsi e prendere il sole. In altre, la mascherina è obbligatoria fino a bordo vasca. Quest'ultima regola, ad esempio, è applicata al lido di Olten. Resta da capire cosa fare con la mascherina quando si arriva in piscina.

Anche il comportamento durante il nuoto è regolato nel dettaglio. Non ci sono solo corsie separate per nuotatori veloci e nuotatori divertenti. Anche il tipo di nuoto è regolamentato: «Nella piscina rotonda si nuota in senso antiorario. È vietato tuffarsi lateralmente nella vasca dei bagnanti».

A Zofingen le regole cambiano ancora: «Nelle piscine nuotatori si può nuotare solo in una direzione per corsia».

Nessun gettone, nessuna nuotata - Il Vitamare a Frick ha un proprio concetto di protezione per controllare il numero di persone in piscina: se vuoi nuotare, devi dare un gettone al bagnino, che te lo restituirà dopo aver lasciato la vasca. Il motivo di questa misura: secondo l'Associazione svizzera dei bagnini, le regole della distanza di 1,5 metri si applicano anche in acqua.

A Zofingen, il concetto di protezione comprende anche norme per i bagnini: «La rianimazione deve essere eseguita con il pallone autoespandibile (Ambu). Non è possibile praticare la rianimazione bocca a bocca.

Allentamenti in vista - Il governo federale ora vuole allentare un po' queste rigide regole. Il 29 aprile sono state avanzate diverse proposte tra cui anche una revisione dei concetti di protezione per le piscine all'aperto. «In vista della stagione balneare, gli stabilimenti dovrebbero avere la possibilità di prevedere eccezioni al requisito della mascherina per alcune parti dell'area esterna, come la zona di balneazione oi prati prendisole».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-19 15:18:16 | 91.208.130.89