20min/Michael Scherrer
SVIZZERA
04.05.2021 - 18:160

A fine estate il burro scarseggerà

Le temperature di aprile hanno frenato la crescita dell'erba. Chiesta l'importazione di 1'000 tonnellate supplementari

BERNA - Verso la fine della prossima estate le scorte di burro in Svizzera saranno scarse. In previsione di ciò, l'Interprofessione Latte (IP Latte) ha depositato una domanda all'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) per l'importazione di 1000 tonnellate supplementari.

L'apposita commissione dell'IP Latte ha analizzato la situazione, concludendo che fra qualche mese vi sarà una penuria di burro. Le temperature fredde in aprile hanno frenato la crescita dell'erba, si spiega in una nota odierna.

Inoltre, i latticini continuano a essere molto ricercati sul mercato elvetico e sempre più latte viene trasformato in formaggio. In questo secondo anno segnato dalla pandemia la vendita di tali prodotti nel commercio al dettaglio rimane superiore alla media, scrive l'associazione motivando la propria richiesta.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 03:20:56 | 91.208.130.89