keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Lo sciopero della fame prosegue, ma la situazione non si sblocca
Guillermo Fernandez si trova da settimane (senza mangiare) davanti a Palazzo federale.
BERNA
8 ore
Keller-Sutter: «Il 2G è il prossimo possibile passo»
Un obbligo vaccinale, anche solo per determinate categorie, non viene invece preso in considerazione.
SVIZZERA
10 ore
Cosa abbiamo chiesto a Google nel 2021?
Il colosso del Web ha pubblicato le classifiche dei termini più ricercati dell'anno in Svizzera.
GINEVRA
11 ore
Il cane poliziotto salva un anziano nel bosco
L'uomo è stato rinvenuto in stato di ipotermia, ma cosciente.
ZURIGO 
12 ore
Il Presidente di Credit Suisse ha violato l'obbligo di quarantena
Doveva restare a casa, invece è volato con un jet privato nella penisola iberica.
BERNA
13 ore
Morto per aver usato il telefonino durante il volo
Il SISI ha chiarito le circostanze che hanno portato allo schianto un esperto pilota di alianti, nel 2016.
SVIZZERA
13 ore
Morto l'ex presidente di Novartis e UBS Alex Krauer
Era stato pure uno degli artefici della fusione tra Ciba-Geigy e Sandoz.
SVIZZERA
16 ore
Il ministro meno amato? «Preferisco restare fedele alle mie idee»
Dopo il discorso tenuto per l'elezione alla presidenza della Confederazione, Cassis ha incontrato i media.
ZURIGO
16 ore
Shopping da record a Natale, nonostante il Covid
Gli svizzeri spenderanno oltre 300 franchi a testa per i regali.
VAUD
16 ore
Si ubriaca con le allieve e ci dorme assieme. Addio insegnamento
Per l'Alta Corte il funzionario pubblico «non è più degno di rimanere in carica».
BERNA
16 ore
Secondo pilastro, primo sì alla riforma
Per la maggioranza del Consiglio nazionale l'abbassamento di 0,8 punti dell'aliquota di conversione è indispensabile
GRIGIONI
17 ore
Abbattuto il terzo giovane lupo del Beverin
L'abbattimento è avvenuto la scorsa notte, nel territorio di Muntogna da Schons
SVIZZERA
20.07.2020 - 08:090

Caccia militari? «Non c'è nessun piano B»

Secondo il Comandante delle Forze aeree, un no metterebbe in discussione l'intero concetto di "sicurezza" ed "esercito"

BERNA - Il comandante delle Forze aeree svizzere, Bernhard Müller, ha messo in guardia la popolazione per quanto riguarda i punti deboli della sicurezza aerea in Svizzera se i nuovi caccia da combattimento venissero respinti.

Secondo Müller, «non esiste un piano B». Il tema, lo ricordiamo, sarà soggetto a votazione il 27 settembre. «Un "No" metterebbe in discussione l'intero concetto di sicurezza e di esercito», ha detto il 63enne in un'intervista.

Non si tratta di discutere l'esistenza dell'aeronautica, ha aggiunto. «Stiamo parlando del dopo-2030. In caso di rifiuto del popolo, il Consiglio federale e il Parlamento dovranno analizzare le ragioni del "no"», ha proseguito, «solo allora sarà possibile definire la strada da intraprendere».

Per ciò che concerne l'importo effettivo da pagare per il nuovo caccia, il Capo dell'Aeronautica Militare ha osservato che il problema è sempre stato il costo dell'investimento, «sono sei miliardi per aerei, armi e simulatori». 

«Ma se si parla dell'intero ciclo di vita trentennale (di un caccia), naturalmente vanno aggiunti i costi totali di esercizio e di manutenzione», ha spiegato. La fattura aumenterà quindi enormemente, ha detto. L'esercito sta cercando l'aereo «che offra il miglior rapporto costi-benefici, non solo in termini di acquisizione, ma anche per tutta la sua durata», ha sottolineato.

Gli attuali caccia dell'esercito svizzero, l'F/A-18 e il Tiger, raggiungeranno la fine del loro ciclo di vita al più tardi nel 2030.

Gli svizzeri non voteranno né sul modello di aereo né sul numero si velivoli, ma solo sul principio dell'acquisto. Attualmente le autorità stanno ancora valutando i vari tipi di jet che dovrebbero sostituire i 26 Tiger e i 30 F/A-18 dell'esercito. In lizza ci sono il francese Rafale (Dassault), l'europeo Eurofighter (Airbus) e due aerei americani: il successore dell'F/A-18, il Super Hornet di Boeing, e l'F-35A di Lockheed-Martin.

Il primo aereo dovrebbe essere consegnato a partire dal 2025. Nel 2030, una volta completata la nuova flotta, i vecchi F/A-18 e i rimanenti Tiger saranno ritirati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-18 1 anno fa su tio
Chiedete allo stato di Israele se non avesse un’esercito forte dove sarebbero adesso...
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
@F/A-18 Certo che chiedere ad uno stato guerrafondaio che si è formato in terra non sua, che farebbe senza esercito non è che sia una domanda molto intelligente... :-)))
F/A-18 1 anno fa su tio
@lo spiaggiato Certo che non considerare che il popolo di Israele è stato quasi annientato con l’uccisione di più di 6 milioni di persone comprensivo del furto dei loro averi ad opera del paese Germania e che ad un certo punto della storia il resto del mondo ha deciso di assegnargli una terra e dei confini in cui vivere. Confini che difendono e nazioni confinanti pronte ad annientarli, il minimo che possono fare è difendersi, appunto con un’esercito forte. Dopo è chiaro che ci sono altri interessi, l’America dietro, l’accesso al mare, la difesa dell’Occidente ecc ma non scordiamoci la nostra storia, ad esempio la conquista dell’America che è stato forse il più grande genocidio conosciuto, per non parlare delle complicazioni del Sud America, isole caraibiche, ecc con sfruttamento delle risorse ed uccisioni dei nativi più l’imposizione del nostro credo ecc..., la storia è lunga ma direi che dal lato guerrafondai noi europei è meglio che stiamo zitti e muti.
don lurio 1 anno fa su tio
Io voto tutte le persone che hanno la testa sul collo , di qualsiasi partito ,non i partiti. ahaaaa, aaahaaa….
don lurio 1 anno fa su tio
Io voto le persone che siano di qualsiasi partito l'importante che abbiamo la testa sulle spalle . ahaaaa. ahhaaaaa.
F/A-18 1 anno fa su tio
I soldi sono già riservati per questi aerei di nuova generazione, la scelta sarà politica e probabilmente filo europeista quindi per me acquisteremo gli eurofighter per accontentare un po’ tutti.
don lurio 1 anno fa su tio
Proprio vero sono solo i verdi socialisti contro il nostro esercito e il nostro armamento. Dal 1291 la nostra Svizzera tramite il nostro esercito ha fatto si di mantenere la pace e la neutralità. A pochissime Km. dalle nostre frontiere ci sono nazioni che il popolo non può esprimersi in merito a qualsiasi referendum , devono sottostare a delle persone capi di stato che comandano e se il popolo non si sottomette, saranno i: verdi , socialisti , obbiettori , coscienza , menefreghisti, e tutte quelle persone che vivono alle spalle dello stato mandandoli al fronte….. L'esercito mantiene la pace, da lavoro, aiuta i nostri sportivi, ecc... ecc...
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
@don lurio aha aha aha aha aha aaaaha ahhhha ahaaaa aha aha aha aha aha aha aaaaha ahhhha ahaaaa aha aha aha aha aha aha aaaaha ahhhha ahaaaa aha aha aha aha aha aha aaaaha ahhhha ahaaaa ahaaha aha aha aha aha aaaaha ahhhha ahaaaa aha
seo56 1 anno fa su tio
@don lurio Io voto Lega-UDC ma in questo caso sostegno il referendum.
TI.CH 1 anno fa su tio
Gentile SEO 56. Da quanto hai scritto si può dedurre che sei anche contro l'esercito. Di sicuro fai parte dei verdi che dicono no a tutto ma non portano proposte; Ricordati che al mondo ogni nazione ha un esercito, se non è il loro ne hanno di sicuro uno ma di occupazione.
seo56 1 anno fa su tio
@TI.CH E qui ti sbagli. Ho votato Lega fino a due anni fa e ora voto UDC. Non sono contro l’esercito, vado fiero di aver svolto la scuola reclute ma sono contro all’acquisto dei nuovi (inutili) aerei. Tutto qua... Al contrario di tanti ragiono con la mia di testa e non mi faccio manipolare da nessuno... nemmeno dai politici che voto e voterò. Tra l’altro sono allergico alla sinistra in genere figurati ai Verdi
seo56 1 anno fa su tio
Un motivo in più per sostenere il referendum
Gimmi 1 anno fa su tio
Purtroppo contro le pandemie come quella che stiamo vivendo,non ci sono mezzi bellici che possono servire!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-09 08:18:59 | 91.208.130.89