Immobili
Veicoli
Con il boom dell'e-shopping (e le assenze per malattia) la Posta corre ai ripari con i contingenti all'invio
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
La Svizzera estende le sanzioni contro il Nicaragua
Le nuove disposizioni colpiscono sette persone e tre organizzazioni che sostengono il presidente Daniel Ortega.
SVIZZERA
1 ora
«Una nuova crisi in Europa sarebbe disastrosa»
Da Ginevra Ignazio Cassis esprime preoccupazione per un eventuale deterioramento della situazione in Ucraina.
BERNA
2 ore
Un "virus" che dalla Svizzera si è diffuso in Cina
Fino al 1. maggio al Museo Alpino Svizzero di Berna saranno esposte fotografie in netto contrasto fra loro.
GRIGIONI
3 ore
Il WEF avrà luogo a fine maggio
Gli organizzatori hanno confermato che l'evento, procrastinato a causa di Omicron, si terrà nella località grigionese.
FRIBURGO
4 ore
Le truffe con i falsi poliziotti si moltiplicano
I tentativi di fronde si stanno registrando in diversi cantoni.
BERNA
4 ore
Deduzione più elevata per la cura dei figli da parte di terzi
In futuro sarà possibile dedurre annualmente fino a 25 mila franchi per ogni figlio.
SVIZZERA
5 ore
Campagna vaccinale: nuove raccomandazioni
Le autorità sanitarie hanno aggiornato le raccomandazioni nell'ambito della campagna vaccinale.
SVIZZERA
5 ore
Omicron non cede: i nuovi casi sono 37'992
Sono 138 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SAN GALLO
5 ore
Rubano un'auto, provocano un incidente e fuggono
Due dei tre presunti protagonisti dello scontro di Oberuzwil sono già stati arrestati dalla polizia.
FOTO
BASILEA CITTÀ
5 ore
Un uomo muore tra le fiamme del suo appartamento
L'incendio è divampato questa mattina in un edificio situato sulla riva destra del Reno, a Basilea.
SVIZZERA
6 ore
«Si tratta di un attacco diretto alla Croce Rossa»
Il vasto attacco informatico ha preso di mira proprio i server dell'organizzazione e non la società che li ospita.
SVIZZERA
7 ore
I Paesi dell'Africa australe fuori dalla lista nera
La SEM toglierà il blocco d'ingresso che era in vigore dal mese di novembre per contrastare la diffusione di Omicron.
GRIGIONI
8 ore
Ucciso un lupo, si avvicinava troppo all'uomo
Per le autorità grigionesi era "un pericolo potenziale per l'essere umano"
ZURIGO
10 ore
Una nuova variante può riportarci al punto di partenza?
Per l'epidemiologo Jürg Utzinger sono corrette le manovre del Consiglio federale decise da qui a marzo.
SVIZZERA
10 ore
Tre giorni di lavoro, salario pieno: ecco come prepararsi a una crisi sanitaria
È quanto propone un consulente professionale lucernese. Ma è una soluzione «troppo costosa»
SVIZZERA
10 ore
Maurer bacchetta i media: «Hanno fatto pressione per gli inasprimenti»
Per il consigliere federale Omicron non è più di tanto pericoloso quindi le misure potrebbero anche essere revocate
SVIZZERA
13 ore
Divieto di sperimentazione sugli animali? Si rafforza il fronte dei contrari
Resta alto il consenso per l'iniziativa contro la pubblicità per il tabacco, secondo il sondaggio di 20 minuti e Tamedia
FOCUS
GINEVRA/LUGANO
13 ore
Gli affari della "principessa" con un piede in Ticino
La figlia dell'ex dittatore kazako Nazarbayev ha dato nell'occhio, dopo le proteste nel paese d'origine
SVIZZERA / GERMANIA
22 ore
Tappa a Berlino per il presidente Cassis
Il consigliere federale ha incontrato il presidente Steinmeier, il cancelliere Olaf Scholz e la ministra Baerbock
VALLESE
1 gior
Il ristoratore disobbediente contrattacca
L'esercente del Walliserkanne di Zermatt ha presentato una querela contro le autorità che lo avevano arrestato.
SVIZZERA
03.04.2020 - 11:030
Aggiornamento : 21:08

Con il boom dell'e-shopping (e le assenze per malattia) la Posta corre ai ripari con i contingenti all'invio

Che interessano 100 grandi mittenti: «In queste condizioni, l'attuale volume non è semplicemente più gestibile»

Critici i commercianti: «C'è chi ha investito sulla logistica per far fronte alla domanda in crescita»

Fonte 20Minuten/Dominique Zeier
elaborata da Filippo Zanoli
Giornalista

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - La Posta, confrontata con un vertiginoso incremento del traffico pacchi dovuto alla pandemia di coronavirus, tira il freno a mano e si appresta a contingentare i volumi di spedizione dei suoi 100 maggiori clienti. Altrimenti non sarà più in grado di far fronte all'enorme flusso di pacchi. Allertato, il settore della vendita per corrispondenza sta valutando quali misure adottare.

La Posta ha comunicato oggi ai suoi clienti principali di voler introdurre con effetto immediato una quota massima per giorno lavorativo di pacchi standard come misura d'emergenza, ha spiegato questa sera il portavoce del gigante giallo Oliver Flüeler, interpellato dall'agenzia di notizie Keystone-ATS. Con questa misura la Posta intende proteggere i propri collaboratori e mantenere l'approvvigionamento di pacchi in Svizzera.

Il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) ha concesso alla Posta un contingentamento per una settimana, fino a Pasqua, ha precisato Flüeler. Su iniziativa del DATEC, in una tavola rotonda il gigante giallo, i venditori per corrispondenza, i concorrenti e le parti sociali sono invitati a trovare soluzioni valide per affrontare il più rapidamente possibile il problema della marea di pacchi.

Dall'inizio dell'emergenza, la Posta ha dovuto far fronte a un enorme aumento della distribuzione di colli. Il volume dei pacchi ha raggiunto di giorno in giorno nuovi livelli record e in alcuni casi ha addirittura superato le quote del periodo natalizio.

"I peggiori timori si sono avverati", scrive oggi l'Associazione delle imprese svizzere di vendita per corrispondenza in una nota. Senza misure adeguate, lo smistamento e la distribuzione dei pacchi rischia il collasso.

Nel comunicato, l'Associazione formula cinque misure che potrebbero contribuire a disinnescare la situazione. In primo luogo bisognerebbe dare la precedenza alle attività nazionali, sospendendo le cosiddette spedizioni UPU (Universal Postal Union). Si tratta di oltre 100'000 piccole spedizioni di merci al giorno provenienti dall'estero: per l'Associazione queste capacità dovrebbero essere liberate a favore del commercio nazionale.

Come seconda misura, la Posta dovrebbe utilizzare il suo canale di smistamento e distribuzione "lettere" anche per i pacchi di piccole dimensioni. In terzo luogo, fino a quando non vi sarà un allentamento nelle chiusure dei negozi, bisognerà consentire le consegne anche la domenica e nei giorni festivi. Quarta misura: introdurre una "raccolta controllata", rispettando le regole di distanza e di dosaggio in vigore nel commercio al dettaglio per i prodotti alimentari.

Ultima misura: revocare al più presto la chiusura dei settori non food nella grande distribuzione e nei negozi di alimentari. Secondo l'Associazione, il blocco dei prodotti di uso non quotidiano nei negozi rappresenta infatti un onere aggiuntivo non indifferente per il sistema dei pacchi.

Grazie a queste misure, secondo l'Associazione, si potrà mantenere la distribuzione dei pacchi rifornendo in maniera affidabile i consumatori.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Equalizer 1 anno fa su tio
Ma se le attività produttive sono chiuse come fa a funzionare l'e-shopping? Mica che gli articoli si impaccano da soli.
Arrosto72 1 anno fa su tio
Comunque, chiaramente ad un prezzo più alto, ci sono anche altri servizi di spedizione che funzionano piuttosto bene (DHL, UPS, ecc.). Io personalmente ho iniziato ad ordinare scegliendo DHL e in due giorni lavorativi arriva qualsiasi cosa, di qualunque dimensione e peso.
Mag 1 anno fa su tio
@Arrosto72 Esatto.
Zico 1 anno fa su tio
@Bryan Paonessa Guerreiro tu hai l'aria di una che non ha mai mosso paglia da terra. che scivi tanto per usare le tue dita che saranno senz'altro fatte in una manicure di alto prestigio.
Arrosto72 1 anno fa su tio
Qui vedo troppi che non hanno capito che la salute dei dipendenti non c'entra niente ed è solo una scusa ... la Posta vuole continuare a massimizzare gli utili, altrimenti assumerebbero personale aggiuntivo temporaneo per coprire le esigenze, che sono OVVIAMENTE (ma va?) aumentate in conseguenza della situazione attuale. A tutti viene detto di stare a casa: OVVIAMENTE le persone ordinano per ricevere via posta. La posta che fa? C'è troppo da fare, contingentiamo.
Mag 1 anno fa su tio
@Arrosto72 Esatto. Visto che ci siamo, perché non chiudere (lockdown) anche la vendita online! Cosi' niente più pacchi e possono chiedere il credito Covid ... mamma che inetti.
Marta 1 anno fa su tio
...a parte gli acquisti per shopping molti pacchi e lettere sono invii a parenti stretti (fuori Cantone) che a causa del coronavirus non possono mettersi in contatto fra di loro!! ragione di più che questo tipo di servizio deve essere efficiente. Tra l'altro si fanno pagare anche bene. Credo che possano organizzarsi comunque.
Mag 1 anno fa su tio
@Marta Esatto, dirigenza incapace.
Mag 1 anno fa su tio
@Mag O peggio, dirigenza menefreghista.
P/P 1 anno fa su tio
??
siamosolonoi 1 anno fa su tio
Siamo un popolo di viziati, non abbiamo più il senso del sacrificio. Tutti hanno bisogno di qualcosa. Bisogna sapersi adattare alla situazione. I nostri avi avevano a disposizione forse un terzo di quello che abbiamo noi e hanno vissuto, quindi ce la possiamo fare pure noi. Basta lagnarsi!
miba 1 anno fa su tio
@siamosolonoi Condivido al 100%
Zico 1 anno fa su tio
@siamosolonoi hai ragione. l'importante è criticare tutto e tutti.
Mag 1 anno fa su tio
@siamosolonoi Se i nostri avi avessero avuto a disposizione quello che "abbiamo noi", avrebbero fatto come noi e noi, ai loro tempi, come loro. Basta frasi da buonismo inutile.
Zico 1 anno fa su tio
@Mag magari basta anche con interventi fuori luogo: la vuoi capire o no che siamo in una situazione senza precedenti! nella foto compare un pacco con una scritta: l'unica che si riesce a leggere. vai a vedere cosa contiene e dimmi se non si poteva andare a comprarseli in negozio!
siamosolonoi 1 anno fa su tio
@Mag @Mag Non c entra il buonismo ma il sapersi adattare alla situazione, mi sembra così elementare, la base proprio!
Galium 1 anno fa su tio
@Mag Concordo pienamente. Il continuo riferimento alla presunta saggezza dei nostri avi è del tutto fuori luogo. Non ha senso confrontare comportamenti di epoche diverse.
Zico 1 anno fa su tio
@Zico anzi no, ce n'è un altro che contiene costumi da bagno... genere assolutamente di primissima necessità!
bdany79 1 anno fa su tio
Più pacchi più incassi!! non avete personale perché in malattia? Assumete personale rimpiazzante e voilá il gioco è fatto! E vissero tutti pacchi e contenti!
Arrosto72 1 anno fa su tio
@bdany79 Purtroppo la Posta fa bene i conti: ogni nuovo assunto, ancorché temporaneo, ha un costo e di conseguenza un numero minimo di pacchi e pacchettini da spedire per recuperarlo... se non ci guadagnano, a loro non frega niente della situazione o della gente... interessa il guadagno.
Arrosto72 1 anno fa su tio
Tutte scuse perché non vogliono intaccare il margine di guadagno... Si attrezzino con mezzi aggiuntivi e assumano personale ev temporaneo,che ovviamente costa. Ecco perché la spesa online richiede tempo e non ci sono date disponibili...
Fufabi 1 anno fa su tio
Da una parte le aziende dovrebbero iniziare ad adeguare le dimensioni dei pacchi al contenuto (quante volte spediscono più aria che contenuto?), dall'altra la posta dovrebbe capire il ruolo fondamentale che ha in questa crisi e di conseguenza restare al passo
miba 1 anno fa su tio
Da una parte la decisione è condivisibile, dall'altra tuttavia se La Posta svolgesse essenzialmente il compito per il quale esiste, alias la distribuzione, probabilmente in questo momento avrebbe meno problemi....
Mag 1 anno fa su tio
@miba Da quando sono una SA stanno peggiorando a vista d'occhio; il motivo? Semplice: il loro "cliente" è l'azionista e non più il Popolo (maledetto capitalismo!)
Zico 1 anno fa su tio
@Mag ora capisco...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 19:00:42 | 91.208.130.89