Deposit
BERNA
17.01.2019 - 06:100

«A loro interessa solo poter denigrare impuniti i gay»

Esponenti di UDF e UDC impugnano il referendum contro la norma antidiscriminazione. Pink Cross: una decisione «omofoba»

BERNA - Il 14 dicembre scorso il Parlamento ha approvato una modifica del Codice penale che prevede che l’incitamento all’odio contro gli omosessuali sia punibile. Si tratta di un’estensione della norma contro il razzismo, che includerebbe così anche le discriminazioni sulla base dell’orientamento sessuale. Un gruppo composto principalmente da politici dell’Unione Democratica Federale (UDF) e dell’UDC, tuttavia, ha impugnato il referendum contro la modifica. Ha tempo fino al 7 aprile prossimo per raccogliere le 50mila firme necessarie.

«Questa modifica legislativa minaccia la libertà di espressione in Svizzera», sostiene  Samuel Kullmann (UDF), portavoce del comitato referendario, che definisce l’estensione della norma sul razzismo una «legge di censura». Non è possibile, sottolinea, che «ogni piccola offesa» sia punita dal codice penale.

«Il prezzo della nuova norma è troppo alto» - «Il diritto fondamentale alla libertà d’espressione non può essere sacrificato sull’altare di un “diritto a non essere insultati”», continua Kullmann. «Gay e lesbiche devono sopportare anche opinioni che danno fastidio, come noi tutti», aggiunge. Quanto alle offese gravi, i delitti contro l’onore e la diffamazione, secondo l’esponente dell’UDF sono già punibili oggi, non servono modifiche di legge.

Kullmann mostra comprensione, tuttavia, per la richiesta degli omosessuali di essere meglio protetti dall’odio: «Non auguro a nessuno di essere discriminato o offeso», afferma. Il prezzo che si deve pagare per la nuova legge, però, è troppo alto: «Andrebbe a scapito della libertà imprenditoriale e di opinione», sostiene.

Secondo Kullmann, anche in Svizzera potrebbero presentarsi situazioni come quella creatasi negli Stati Uniti in cui un pasticciere è stato condannato per non aver voluto preparare una torta nuziale per una coppia gay: «Deve continuare a essere possibile rifiutare cortesemente un servizio se non lo si vuole fornire per motivi di coscienza personale», afferma.

«Un referendum omofobo» - Per Roman Heggli, dell’organizzazione gay Pink Cross, si tratta di argomenti pretestuosi: «Questo referendum omofobo arriva tutto da destra, a questa gente interessa solo poter continuare a discriminare impuniti gli omosessuali e attizzare l’odio», accusa.

«La soglia per una condanna è alta» - Gli omosessuali continuano ad essere insultati e aggrediti per strada, ricorda Heggli, ed è per questo che c’è bisogno urgentemente della nuova legge: «Sarebbe la prima volta che noi omosessuali siamo esplicitamente protetti a livello legislativo», sottolinea l’attivista. Una battuta sui gay o un’uscita stupida non sarebbero toccate dalla norma: «La giurisprudenza riguardante la norma antirazzismo mostra come la soglia per una condanna sia molto alta - afferma Heggli -. Solo chi inciterà all’odio contro gli omosessuali o li discriminerà sarà punito». La libertà di opinione, insomma, è assicurata: «La denigrazione di gay e lesbiche, del resto, non è un’opinione, ma solo omofobia».

Commenti
 
Flavia Pamela Storelli 5 mesi fa su fb
vivi e lascia vivere
Yohanna Chiri Leimgruber 5 mesi fa su fb
L’ultimo capodanno era il 2019 giusto?
Maya Ambrosi 5 mesi fa su fb
Vogliamo una società più civile, dove denigrare chicchessia possa essere illegale. Solo le sanzioni possono educare gli incivili e gli irrispettosi. W la Svizzera.
sedelin 5 mesi fa su tio
il parlamento ha fatto bene, giusto! qualsiasi denigrazione non é compatibile con la libertà di espressione, di religione, di appartenenza a una razza, di un orientamento sessuale: e chi non si attiene alle leggi democratiche va incontro a una trasgressione sancita dalla legge, giustamente!
Stefano Anelli 5 mesi fa su fb
Aspetto con impazienza i commenti sulla famigerata lobby gay, onnipotente ed onnipresente...
Littletiger 5 mesi fa su tio
Per me la domanda dovrebbe essere: la nuova legge è rindondante? Perchè se sì non serve, altrimenti serve.
Matteo Corecco 5 mesi fa su fb
Per chi si è preso la briga di leggere tutto l’articolo e non solo il titolo, da esso si evince il livello intellettuale nelle risposte date dai vari esponenti sollecitati... e qui mi fermo e lascio a voi tale riflessione! ?
Andres David 5 mesi fa su fb
Hito ??‍♂️ meglio che non commento
miba 5 mesi fa su tio
...e qui sotto (Sandra De Maffeis, fèss book) fornisce un chiaro esempio: non rispetta chi ha fede in qualcuno/qualcosa, non accetta se qualcuno (poverino o poverina) ricorre al sesso a pagamento, che sono poi in fondo cavoli strettamente personali ed a chi non la pensa rigorosamente come lei (magari membro attivo e/o sostenitrice di pink cross?) definisce leoni da tastiera. Grazie 1000 per l'esempio pratico e non teorico
Sandra De Matteis 5 mesi fa su fb
Ma che povere menti turbate da preghiere e sesso a pagamento certi leoni da tastiera.
miba 5 mesi fa su tio
Caro castigamatti, grazie per il tuo commento! Non sono omosessuale ma vedo con piacere che abbiamo comunque una linea comune. Alla base dei rapporti umani e/o sociali non vi sono propagande politiche, interessi di lobby e battibecchi (creati ad arte? Da chi?) che non portano assolutamente a nulla ma alla base c'è sempre il RISPETTO e non importa se le persone siano bianche, nere, gay, musulmani o chissà cosa. Non faccio più parte della generazione giovane ma a questa vorrei semplicemente ricordare che il RISPETTO è un valore che sta alla base di MOLTE cose ma che purtroppo con il passare degli anni viene sempre meno. Anni fa vi erano (in differenti contesti) scontri anche duri ma comunque quasi sempre improntati al RISPETTO ed all'onestà, cosa che oggi purtroppo nell'era digitale questi valori vanno a scapito dell'ipocrisia, degli interessi e delle fake news e tanti (troppi...) boccaloni ci cascano come polli in quanto non arrivano più a pensare, valutare, ragionare con la propria testa.....
sedelin 5 mesi fa su tio
@miba bravo!
Thor61 5 mesi fa su tio
@miba Tutto bello! Purchè esista la reciprocità, cosa che molto spesso non c'è! Per la perdita di valori rivolgersi alle sinistre del mondo, che ci vogliono tutti uguali in tutto e se per farlo si è buttato via il rispetto del prossimo e dei principi che hanno creato intere popolazioni poco importa (A loro), ovviamente lamentarsene permettendo ancora questo comportamento è sicuro che non porterà MAI a nulla.
seo56 5 mesi fa su tio
Non sono omofobo ma sono a favore dell’eventuale referendum.
sedelin 5 mesi fa su tio
@seo56 perché proviene dal partito reazionario (per non dir di peggio)?
seo56 5 mesi fa su tio
@sedelin Sarà che io ragiono con la mia testa e non sono come i socialisti... tutti (quei pochi) in gregge a testa bassa...
Nicola Zanni 5 mesi fa su fb
Questa lobby lgbt sta davvero esagerando. Finche' non si sfocia in diffamazione e minacce, ognuno e' libero di dire quel che vuole e di disprezzare chi vuole. Hanno stancato questi gay, si atteggiano a lesa maesta' con queste iniziative.
Nicola Zanni 5 mesi fa su fb
Bene, hai scritto quello che pensi. Cosa di cui non me ne frega nulla. Ti faccio presente, caro, che tu mi hai offeso pesantamente, ma questo è tipico di voialtri.
Carlo Ossola 5 mesi fa su fb
Nicola Zanni quindi secondo te discriminare delle persone per il loro orientamento sessuale deve essere legale. Bravo, vai a cercare la definizione di omofobia adesso. Sei un po’ più in chiaro su come la pensi e chi sei ora?
Nicola Zanni 5 mesi fa su fb
Carlo Ossola credo che sia lei che deve andare a cercare il significato di analisi logica sul dizionario e, già che c'è, anche un ripasso di grammatica. Io la penso esattamente come il politico UDC, primo partito della Confederazione. T'è capì o vuoi un disegnino adesso? Le norme contro la discriminazione ci sono già, questo sarebbe un disegno solo volto a discriminare chi non la pensa come loro.
Matteo Corecco 5 mesi fa su fb
Nicola Zanni tant’è che il fenomeno ha già cancellato quanto scritto... ??‍♂️
Carlo Ossola 5 mesi fa su fb
Nicola Zanni Il Codice penale svizzero prevede esclusivamente la possibilità di perseguire la discriminazione di una persona per la sua razza, etnia o religione (art. 261bis), ma non per il fatto di essere vittima di esternazioni omofobe. Una lacuna sicuramente da riempire per tendere a una società più giusta.
Maya Ambrosi 5 mesi fa su fb
Queste discussioni potevano andare bene cinquant'anni fa o da qualche altra parte (Sud Italia o paesi arabi). Meno male che siamo una nazione civile.
Sandra De Matteis 5 mesi fa su fb
Lucrezia Novelli 5 mesi fa su fb
Maya Ambrosi già il solo fatto che parla in modo discriminatorio del Sud Italia e de paesi Arabi la definisce come una persona razzista, come del resto è il Caton Ticino, c'è poco da dire...
Francesco Durante 5 mesi fa su fb
Maya Ambrosi E ti pareva strano che non si tirava in ballo l'Italia per una discussione che interessa la Svizzera, cafona maleducata e razzista.
castigamatti 5 mesi fa su tio
ho 55 anni, sono omossessuale dichiarato e lo si vede ad occhio nudo... Giro tutto il mondo e non ho mai subito discriminazioni o offese per il mio orientamento sessuale (forse qualche occhiata), men che meno in Svizzera. Per carità non è mai troppo tardi...ma mi chiedo: siamo sicuri che nel nostro Paese sia veramente necessaria questa legge?
seo56 5 mesi fa su tio
@castigamatti Complimenti, la penso come lei.
F.Netri 5 mesi fa su tio
@castigamatti Lodevole oggettività e buon senso, bravo!
limortaccituoi 5 mesi fa su tio
Sarà un caso che chi contesta questo provvedimento sono le stesse persone che su questo blog non perdono occasione per attaccare i "diversamente bianchi", gli omosessuali e "maomettani"? Coda di paglia? Perché una volta, UNA, non vi schierate in difesa di una minoranza che ancora oggi viene vessata? Perché non ci dimostrate una volta per tutte di non essere dei razzisti, omofobi e xenofobi?
sedelin 5 mesi fa su tio
@limortaccituoi non é un caso, questione di forma mentis!
F.Netri 5 mesi fa su tio
Se ho ben capito, neri, omosessuali e maomettani rivendicano il diritto di poter criticare pesantemente bianchi, eterosessuali e cristiani, ma nel contempo vogliono cancellare il diritto ai bianchi, eterosessuali e cristiani di criticare pesantemente neri, omosessuali e maomettani. In altre parole, se sei parte di un minoranza hai tutti i diritti, se sei parte di una maggioranza non hai alcun diritto. E poi sono anche gli stessi predicano l'uguaglianza!
Littletiger 5 mesi fa su tio
@F.Netri Hai ragione, ma l'ipocrisia non gli da torto, nessuno dovrebbe essere discriminato per razza/religione/sessualità. Permettere che un omosessuale venga discriminato per la sua sessualità è comunque sbagliato anche se (purtroppo) avviene l'opposto, due torti non fanno una ragione
limortaccituoi 5 mesi fa su tio
@F.Netri Infatti non credo che hai capito. Neri, omosessuali e maomettani rivendicano il diritto di non essere additati come capri espiatori per i mali della nostra società da personaggi che pontificano su quanto sono bravi, belli e puri loro in confronto a quelli che loro considerano dei pericoli o delle degenerazioni. Non vuoi essere perseguito? Facile, prova a smetterla di usare toni denigratori per queste categorie come fai al tuo solito...magari poi smetterai di sentirti dare del razzista. Vuoi attaccare una persona per le tue idee: giustissimo. Vuoi attaccare una categoria composta da milioni di persone che non conosci e che non hai mai incontrato? Allora sei razzista o molto limitato.
Meno 5 mesi fa su tio
@F.Netri Eh si! È noto che l'attività preferita dagli omosessuali sia quella di criticare gli eterosessuali. Ma per favore dai.... chi cerca pretesti spesso nasconde qualcos'altro. Ma la castroneria più grande che ho letto è che la maggioranza non ha alcun diritto.... Ma forse hai ragione tu, è terribile che alla maggioranza sia vietato offendere altre persone causa orientamento sessuale, etnia o religione. Che brutta cosa!
F.Netri 5 mesi fa su tio
@Meno Denoti delle grandi difficoltà a comprendere un testo scritto, che ti porta a poi a scrivere concetti del tutto sconclusionati.
Meno 5 mesi fa su tio
@F.Netri "In altre parole, se sei parte di un minoranza hai tutti i diritti, se sei parte di una maggioranza non hai alcun diritto." Quanto hai scritto è molto chiaro, vivi nel tuo mondo immaginario :)
F.Netri 5 mesi fa su tio
@limortaccituoi E tu allora smettila di usare toni denigratori contro contro le categorie che odi, anch'esse per altro composte da milioni di persone che non conosci, come fai al tuo solito, poi magari smetterai di sentirti dare del becero comunista.
Mattiatr 5 mesi fa su tio
@limortaccituoi Domani do 100.- a un nero e per un'ora gli faccio gridare ticinesi di merda in centro a Locarno. Poi a mia volta lo faccio io però gridando ''negri di merda''.¶ Fine test: il nero ha ricevuto degli insulti come risposta da un gruppo di razzisti. Poi io sono diventato il razzista e magari sono pure finito in polizia, se non aggredito da dei bianchi protettori delle minoranze.¶¶ Mi sa che le discriminazioni valgono solo per pochi.¶¶¶ Dopodomani invece conto tutte le volte che mi hanno dato del montanaro di merda e vado in polizia, in fondo quelli che vivono sopra i 500 msm sono meno degli stranieri in Ticino, siamo una minoranza. Ho il diritto di esser tutelato oppure devo esser straniero per esser discriminato?
sedelin 5 mesi fa su tio
@limortaccituoi WOW! ;-)
sedelin 5 mesi fa su tio
@Mattiatr ti fai seghe mentali, mooolto contorte: se smetti di farlo e apri il CUORE sarai più lucido :-)
F.Netri 5 mesi fa su tio
@Mattiatr Ti consiglio di non farlo, il tuo test. Le conseguenze sarebbero gravi e paragonabili a quelle che dovresti subire se ti prendesse un radar a 180 Km/h su un'autostrada svizzera. :-))
limortaccituoi 5 mesi fa su tio
@F.Netri Quali categorie? Quali persone? Io attacco le idee, se sei bello o brutto, ricco o povero, bianco o verde non mi interessa.
F.Netri 5 mesi fa su tio
@limortaccituoi Balle! Da parte tua si sprecano gli insulti alle persone di destra, ai leghisti, ai sovranisti, agli anticomunisti, ai credenti. Queste sono categorie di persone che è lecito insultare, secondo te.
limortaccituoi 5 mesi fa su tio
@F.Netri Strano perché anche io sono anticomunista e credente. Credo tu abbia toppato...ancora.
F.Netri 5 mesi fa su tio
@limortaccituoi Hai ormai raggiunto il parossismo.
comp61 5 mesi fa su tio
Che palle sti gay. Ma chi se ne frega!?
MIM 5 mesi fa su tio
omofobo, xenofobo, razzista: sono gli aggettivi più gettonati negli ultimi tempi. Ormai hanno perso il loro reale significato grazie agli abusi fatti.
Rolf Banz 5 mesi fa su fb
in questo mondo c'è posto per tutti
rojo22 5 mesi fa su tio
Che palle!
Orso 5 mesi fa su tio
Miba....le Lobby gay. Adesso per tutelare una minoranza abbiamo bisogno delle Lobby Gay? ma dai......fai il bravo..... Li rispetti come ogni persona va rispettata. SE non ti sta bene qualcosa lo dici con educazione....ma non gli dici Fr...di me..... o mi fate schifo (mi sembra chiaro il concetto dei puntini vero?:) Poi dai...chi non ha amici gay. Se non hai amici gay sei out. Tu non ne hai?:)
Orso 5 mesi fa su tio
Non ho parole..... libertà si espressione. Io se fossi uno della UDC mi farei schifo.Un partito che equivale alla Lega Nord in Italia. Stessi principi e stessi cervelli, ignoranza totale e cervelli piccoli come come il pipino della lumachina di mare.... ops.....questo posso dirlo vero? non si offendono. Vale il principio della libertà di espressione:) No stranieri, no europa, no legalizzazione canapa, no tutela dei gay, no no no no. Tutto quello che é un cambiamento a loro fa venire mal di pancia. Se fosse per loro saremo ancora nelle caverne....... :) chi li vota dovrebbe pensare su partiti alternativi come PLR o altri che abbiano una visione "equilibrata" della vita. Gli estremismi (perche UDC e Lega Ticinesi é in realtà un partito estremistra di destra e lo si vede dall'arroganza e agressività che hanno verso l'esterno...e non me ne vogliano per questa libertà di espressione). :)
Asdo 5 mesi fa su tio
@Orso Il plr sarà equilibrato socialmente, ma a politiche economiche è quasi più estremista dell'udc alla fin fine!
pulp 5 mesi fa su tio
@Orso Domanda: se dico che un leghista (quindi un gruppo, identificabile nel suo credo politico) viene tacciato di "cervelli piccoli come il pipino della lumachina" (parole tue) - è semplice libertà di espressione? Quindi in base a questo, posso dire che i gay (quindi un gruppo, identificabile per il suo orientamento sessuale) hanno un cervello piccolo come il pipino della lumachina? Perché il vero tema della discussione a mio avviso è questo e solo questo, ovvero: la medesima offesa, può avere diverse conseguenze sul piano giuridico?
F.Netri 5 mesi fa su tio
@Orso Non ho parole....se io fossi un attivista appartenete alle lobby omosessuali mi farei schifo. Ignoranza totale e cervelli piccoli come il pipino della lumachina di mare. Non si offendono vero?
pulp 5 mesi fa su tio
@pulp Recentemente ho letto che in Italia hanno condannato a 18 mesi (sospesi) il deputato della Lega, tale Calderoli, per aver fatto un'associazione di idee, fra l'ex ministro Kyenge e un orango. Ebbene, chi definiva Berlusconi un caimano, perché non è stato condannato? Io sono per il rispetto, sia delle opinioni politiche, sia dell'orientamento sessuale e anche di quello religioso - però trovo poco edificante che un certo atteggiamento (vittimistico peraltro) permetta ad un soggetto (o un gruppo) di poter querelare l'antagonista, ma si può permettere di avere lo stesso atteggiamento e bollarlo come "libertà d'espressione". Ecco sarei curioso di capire come dirimere il punto.... anche perché la soluzione è semplice: un offesa è un offesa a prescindere.......
Mattiatr 5 mesi fa su tio
@pulp Rispondo a questo commento a al precedente.¶ ESATTO, le leggi che vanno verso la limitazione della libertà di espressione, anche se per motivi che possano sembrare nobili, mi fanno paura. È un attimo passare da vietare il razzismo a vietare tutto quello che è offensivo. Quanto una parola è offensiva varia da persona a persona, temo che un giorno finiremo per non poter più parlare perché è offensivo per altri. Oppure ''non puoi dirlo perché mi offende''. Già quello che succede oggi non mi piace. Se insulto un nero sono razzista, se il nero insulta me tutto ok. Qualcosa non funzione, pertanto per far le leggi così col culo tanto vale non farle. In ogni caso quello che dici te è vero, da fastidio a molti, ma è vero.
pulp 5 mesi fa su tio
@Mattiatr Mah sai... purtroppo il buon senso, la ragione ecc. ecc. stanno lasciando il posto a innumerevoli cavilli legali e quindi in pericolo non è solo la libertà d'espressione ma l'identità stessa dell'essere umano.... Paradossalmente stiamo diventando molto rigidi nella condanna di offese ed espressioni (opinioni) ma siamo diventati morbidi verso i reati più atavici. L'esempio che portavo sopra ne è una prova.... seppur dare dell'orango ad una persona può essere considerato un insulto, un'offesa - una pena di quel tipo rischi di vederla comminata ad un pedofilo che si è pentito e al quale sono state riconosciute duecentomila attenuanti. A me personalmente questo livellamento (fra reati che reputo gravi ed altri che reputo decisamente meno gravi) non piace per nulla.... anche perché vorrei essere tutelato da assassini, pedofili, rapinatori, più che da gente che pensa che sono un imbecille e magari mi definisce uno stegosauro o un verme o un piccione.....
Mattiatr 5 mesi fa su tio
@pulp Come darti torto, pare quasi che le pene si adattino un po' dalla parte in cui stai. Un italiano che fa video di news ieri mi ha portato alla riflessione, Battisti è tornato in italia dopo la condanna per omicidio e sconterà la sua pena, perché un militante per i curdi sempre italiano che ha combattuto sa civile (quindi ucciso) si è solo vista la revoca temporanea del passaporto per poi rivederlo visto che non è considerato un soggetto pericoloso?¶ Io sono del parere che la costituzione non debba considerare né genere, né orientamento né razza. Quindi paradossalmente queste leggi contro la discriminazioni di altri gruppi etnici non rischiano di esser discriminatorie nei confronti di tutti gli altri? Non ci capisco niente dell'argomento, non sono né politico, né avvocato, ma mi sorge il dubbio che la famosa ''legge uguale per tutti'' rischi di diventare ''la legge è quel cerotto che ti vincola a determinate attività che secondo noi va bene''. Non mi piace affatto.
miba 5 mesi fa su tio
Come sempre: le lobby gay, pur essendo (per il momento ancora) i gay in schiacciante minoranza, pretendono che la schiacciante maggioranza sia sempre e comunque accondiscente con le loro idee e le loro proposte. Giusto quindi che si arrivi ad una votazione: il popolo (e non le lobby gay) decideranno l'esito
Littletiger 5 mesi fa su tio
@miba Potrei aver frainteso quello che vuoi dire, ma in domocrazia la maggioranza non ha diritto di discriminare una minoranza in quanto tale, non vedo cosa ci sia di tanto eclatante nel non voler essere discriminati per il proprio orientamento sessuale. Concordo comunque sul fatto che il popolo possa avere voce in capitolo.
limortaccituoi 5 mesi fa su tio
@miba Hai espresso malamente quello che Toqueville definì la dittatura della maggioranza. Argomentazione usata per spiegare le derive totalitarie dell'inizio del '900. Abbiamo un politologo, complimenti ;)
Mattiatr 5 mesi fa su tio
@Littletiger Quella che oggi è una minoranza potrebbe un domani diventare una maggioranza. Metterla su sto livello è veramente una forma di motivaziona ''banale'' (premetto che non voglio denigrare le tue idee).¶ Io penso che ogni sorta di limitazione dell'espressione sia da evitare e da demonizzare. Tu puoi metterla sul grande che insulta il piccolo, e hai ragione. Ma pian piano la società sta cambiando, io ho un cervello diverso da quello di mio nonno, io penso in maniera differente. Con il tempo i gay, i neri (o negri se vogliamo usare un gergo scomodo ma dialettale), gli slavi, i musulmani, ... sono pian piano accettati nella società anche da quelli come me che fanno molta fatica a indirizzarmi verso quella strada. Ho un cugino gay e tre cugini neri, tutti vivi e vegeti, eppure sono sempre classificato come il razzista di turno.¶ Fare delle battute al bar non vuol dire esser discriminatori, in un ambiente amichevole è normale che si possa finire in scherzi che non possano piacere a tutti. Dovremmo condannare la violenza non due birre di troppo.¶
Mattiatr 5 mesi fa su tio
@Mattiatr Infine trovo che tutti sti discorsi sulla discriminazione altrui siano di una banalità e di un'incorrettezza allucinante. Facile fermarsi su quei due o tre stereotipi e farne delle leggi, e tutti gli altri? Quando vado in giro per le città io mi sento gridare addosso montanaro di merda alle volte, lo sapevi che quelli che abitano nelle valli o a più di 500 msm in Ticino sono meno degli stranieri? Io però una legge sulla tutela dei montanari non la vedo.¶ Se si vuole evitare le discriminazioni bisogna vietare tutte le parole che possano essere offensive, ma cosa è veramente offensivo, e per chi? Io ho paura che la mia proposta scherzosa sia la direzione che qualcuno in futuro potrebbe prendere, e al canto mio è potrebbe sfociare in una grave limitazione della libertà di parola. ''Non puoi dirlo perché per me è offensivo''.¶ Siamo persone e non siamo tutti deficienti, possiamo benissimo pesare le parole prima di dirle e possiamo benissimo sopportare un insulto ricevuto ogni tanto. Mica dobbiamo sempre avere il fucile puntato addosso per non fare cagate.
Littletiger 5 mesi fa su tio
@Mattiatr Forse mi sono espresso male o in maniera non completa. Sto dicendo che la maggioranza non ha diritto di discriminare una minoranza, indipendentemente da chi sia la maggioranza o la minoranza. :D
Littletiger 5 mesi fa su tio
Per me è solo pubblicità per farsi conoscere, che se ne parli bene o male.
Sandra De Matteis 5 mesi fa su fb
Questo dimostra come anche in Svizzera ci sia molta omofobia e si tenti di nasconderla come vogliono fare UDF e UDC.
Andrea Weber 5 mesi fa su fb
La gente che vota questi partiti dovrebbe riflettere.
Chiara Ferroni 5 mesi fa su fb
Andrea Weber è vero. Generalmente ho votato sempre udc, ma iniziano a prendere delle pieghe che non mi piacciono
Andrea Weber 5 mesi fa su fb
Fossero solo le pieghe, il concetto di destra moderata ormai è scomparsa totalmente (non solo in Svizzera). Ormai l'udc è un partito votato al lobbismo, mascherato da "difendiamo la nostra patria".
Bruna Bralla 5 mesi fa su fb
Ripetere una stupidaggine all'infinito non la rende reale ma rende realmente stupido chi continua a proporla.
Andrea Weber 5 mesi fa su fb
Ecco, il fake leghista che salta fuori dal cappello. Vuoi forse negare che andare contro una legge che condanna l'omofobia lo farebbe solo un omofobo?
Sonny Carta 5 mesi fa su fb
Tsunami di commenti marci incoming
Andy Rocker Meli 5 mesi fa su fb
Sonny Carta ho già i popcorn pronti???
Sonny Carta 5 mesi fa su fb
A posto, sono arrivati! Buona serata
Andy Rocker Meli 5 mesi fa su fb
Sarà divertente vedere la gente scannarsi a vicenda???
Andrea Weber 5 mesi fa su fb
Troppo tardi..
Alessandro Crippa 5 mesi fa su fb
Concordo con la associazione
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-27 00:57:43 | 91.208.130.86