Cerca e trova immobili

HCL«I dettagli hanno fatto la differenza, ma non sono preoccupato»

07.01.24 - 21:32
L'head-coach del Lugano Luca Gianinazzi si è espresso in merito al ko casalingo maturato contro lo Zugo.
keystone-sda.ch (Pablo Gianinazzi)
«I dettagli hanno fatto la differenza, ma non sono preoccupato»
L'head-coach del Lugano Luca Gianinazzi si è espresso in merito al ko casalingo maturato contro lo Zugo.
I bianconeri occupano momentaneamente l'ottava piazza della classifica (53 punti).
Hockey - LNA07.01.2024

LIVE

Lugano
1 - 5
Zugo
HOCKEY: Risultati e classifiche

LUGANO - Il Lugano non è riuscito a vincere la prima partita di questo 2024. Gli uomini di Luca Gianinazzi hanno perso la terza gara consecutiva al cospetto dello Zugo, il quale ha espugnato la Cornèr Arena con il punteggio di 4-1.

È stata una partita dai due volti, con i bianconeri che sono caduti in due circostanze nel primo periodo e hanno poi fatto fatica a rincorrere il risultato. «Sono dell'idea che abbiamo giocato alla pari, a tratti anche meglio dei nostri avversari», sono state le parole dell'allenatore sottocenerino dopo il match. «La differenza fra noi e loro è stata la disciplina di squadra. Non ci hanno regalato niente, mentre noi abbiamo commesso degli errori che ci sono stati fatali. I dettagli hanno fatto la differenza, ma noi sotto porta dobbiamo essere più cinici. Non è mai semplice ribaltare uno 0-2 iniziale contro lo Zugo e terminare il primo periodo sotto di due reti ha reso più difficili le cose. A livello di gioco però in cinque contro cinque ce la siamo giocata, anche se i Tori hanno creato un po' più di volume di gioco e loro sul piano statistico sono anche molto forti nei primi tempi. Cercano sempre di sorprenderti con una certa intensità, ma trovo che il risultato dopo 20' sia indubbiamente un po' troppo severo. Non siamo sicuramente stati dominati nel primo tempo, mentre nel secondo c'è qualche rammarico perché siamo riusciti a metterli sotto pressione. Anche nel terzo periodo siamo partiti forte ma il loro gol ci ha tagliato le gambe».

Le numerose assenze - su tutte quelle di Carr, Granlund e Marco Müller nel reparto offensivo - stanno iniziando a pesare come macigni. «Chiaramente ci mancano alcune risorse per andare in rete con più frequenza rispetto a quando ho a disposizione tutto il roster, ma alla fine quello che fa la differenza è il tempo di ghiaccio. I giocatori che scendono in pista nei momenti delicati delle partite devono fare la differenza, questa è loro responsabilità. Penso che nelle ultime tre sfide la volontà di fare bene c'è stata e abbiamo anche avuto l'occasione di girare la situazione a nostro favore in diverse circostanze. Nelle ultime gare non abbiamo mai giocato in maniera sterile, anzi abbiamo creato diverse pericolose occasioni da rete. Per cui non sono preoccupato, lo sarei se non fosse così. Facciamo fatica a mettere il disco in fondo alla rete, per questo motivo dobbiamo allenare maggiormente il tiro e i fondamentali, attaccare il portiere e magari mettere più traffico nello slot. Quando c'è l occasione bisogna metterla in fondo alla rete, non è importante chi segna».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
CLASSIFICA
PLPuntiWLGFGAGDFORM
1Zurigo5210931916711057WWWLW
2Friborgo52102281317512451WLWLW
3Losanna5291251615812632WLWLW
4Zugo5287211616113526LLLWL
5Berna528520151451441WLWWL
6Davos5285231815612630LWWWW
7Lugano5279232316215111WWLLL
8Ambrì527920211531512LWWWW
9Bienne52741619139140-1LLLWW
10Ginevra52741922140155-15WLLLL
11Langnau52711721123159-36WLWWL
12Lakers52651826126151-25WLLWW
13Kloten52521229108177-69LLWLL
14Ajoie5239833111175-64WLLLL
Ultimo aggiornamento: 17.07.2024 15:22
COMMENTI
 

Mat78 6 mesi fa su tio
Gli infortuni adesso sono talmente tanti che non si può oggettivamente criticare la squadra, però che davanti fatichiamo è un dato di fatto. Ovvio, ci mancano i più importanti terminali offensivi, ci resta una linea pericolosa, ma contenuta quella, le altre attualmente non sono abbastanza pericolose e concrete. Non è un critica, è una costatazione, un po' sterili in realtà lo siamo, ma qualunque squadra falcidiata così dagli infortuni faticherebbe. Di certo l'attitudine non manca, e questa è la cosa più importante.

Ascpis 6 mesi fa su tio
Bravo Giana💪💪

sergejville 6 mesi fa su tio
Parole sante GIANA, coach (oltre che luganese) lucidissimo e capace. Una vera sorpresa questo ragazzo. Malgrado dal suo inizio (14 mesi fa, da 12esimi) non abbia mai avuto pace, tra defezioni e malattie senza sosta, il ragazzo, con la sua passione ha già creato una squadra che (spesso) gioca bene e un gruppo compatto. Avanti così GIANA!

Capra 6 mesi fa su tio
Ci sta!
NOTIZIE PIÙ LETTE