Tipress, archivio
HCL
07.08.2020 - 18:590
Aggiornamento : 23:14

Il Lugano temporeggia: «Mercato? Siamo tutti sulla stessa barca»

Il ds Domenichelli: «C'è ancora un grande punto di domanda che riguarda l'inizio. Vogliamo avere la garanzia di giocare»

Qualche giorno fa il Lugano è tornato ad allenarsi sul ghiaccio, con l'idea che il campionato riprenderà il 18 settembre.

Nonostante regni ancora una certa incertezza sull'inizio della National League, i bianconeri sono sembrati carichi e motivati agli ordini di Serge Pelletier. «In questo momento siamo nella “fase A”, dove i giocatori stanno riprendendo la condizione fisica e la confidenza con il ghiaccio. Per la “fase B” bisognerà invece aspettare la decisione del Governo, poiché c'è ancora un grande punto di domanda che riguarda l'inizio del campionato. I ragazzi si allenano e ne ho visti alcuni davvero felici di aver ritrovato il ghiaccio, non stanno pensando troppo a ciò che succederà».

Attualmente la rosa dei ticinesi è completa per quanto riguarda i giocatori svizzeri, ma mancano due stranieri visto che Jani Lajunen è infortunato. «Parlando con i direttori sportivi delle altre squadre mi sono accorto che siamo tutti sulla stessa barca. Con un occhio controlliamo la situazione legata al Covid-19 a livello mondiale e con l'altro continuiamo a monitorare il mercato, dove ogni giorno potrebbe arrivare l'idea giusta per migliorare la squadra. Prima di muoverci concretamente vogliamo però avere la garanzia di giocare. L'inizio del campionato è previsto per il 18 settembre e se la data venisse confermata, fra una decina di giorni potremo iniziare seriamente. Se così non dovesse essere, la Lega ha comunque annunciato che qualunque sia il giorno della prima partita, le società avranno sempre un mese di tempo per prepararsi e per completare la rosa. Ci tengo a sottolineare che, anche se la voglia di tornare a giocare è grande, la priorità resta comunque la salute di tutti».

Hai già qualche nome caldo sul taccuino? «Abbiamo già i nostri candidati e alcune discussioni sono a buon punto, ma dobbiamo aspettare che si sblocchi la situazione. Avendo soltanto Boedker e Arcobello come stranieri in grado di giocare – dato che Lajunen è infortunato – necessitiamo quindi ancora di un attaccante e di un difensore». 

Per Domenichelli, che ha finalmente la possibilità di continuare a plasmare la sua squadra, si tratta della seconda stagione in qualità di ds. «Mi sembra di essere ancora dentro alla mia prima stagione. Quando è arrivato questo virus non abbiamo potuto disputare i playoff e di conseguenza terminare il campionato. Non c'è stata una vera chiusura. In ogni caso con questo lavoro sto imparando veramente tanto e non mi fermo mai, per cui non vedo l'ora d'iniziare».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 12:12:18 | 91.208.130.86