Cerca e trova immobili

CONFERENCE LEAGUE«Sarebbe bellissimo terminare a sette punti»

13.12.23 - 19:48
L'allenatore del Lugano Mattia Croci-Torti sulla sfida di domani contro il Besiktas: «Attenti al loro orgoglio, ce la metteremo tutta».
Ti-press (Samuel Golay)
Fonte FC LUGANO
«Sarebbe bellissimo terminare a sette punti»
L'allenatore del Lugano Mattia Croci-Torti sulla sfida di domani contro il Besiktas: «Attenti al loro orgoglio, ce la metteremo tutta».
Il Mister bianconero: «Sono ancora arrabbiatissimo per la mancata espulsione dell'attaccante del Bruges (era lo scorso 26 ottobre, ndr). Se fossimo stata un'altra squadra, l'arbitro non ci avrebbe mancato di rispetto e oggi saremmo qui a parlare di altro».
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Nella serata di domani il Lugano effettuerà l'ultimo giro sulla giostra europea. Se la qualificazione è ormai irraggiungibile, i ticinesi proveranno a chiudere l'avventura continentale nel miglior modo possibile, contro quel Besiktas che lo scorso 5 ottobre aveva fatto vivere una notte pazzesca a tutto il popolo bianconero, quando in Turchia Sabbatini e compagni avevano rimontato dal 2-0 al 2-3.

In vista della sfida del Letzigrund - in programma domani alle 21 e nella quale non ci saranno gli infortunati Bottani, Grgic, Valenzuela, Marques, Osigwe e Aliseda - Mattia Croci-Torti si è espresso così: «Abbiamo letto tutti che hanno diversi giocatori fuori causa. Malgrado ciò, giochiamo contro una grande squadra, che ci terrà a terminare il girone al meglio. Metteranno in campo tanto orgoglio, ma noi dovremo pensare a noi stessi. Sappiamo quello che vogliamo fare, puntiamo a muovere la classifica: sarebbe bellissimo per il Lugano terminare con sette punti».

Vista la classifica, esiste qualche rimpianto per non essere riusciti a passare il turno? «Sono ancora arrabbiatissimo per la mancata espulsione dell'attaccante del Bruges (era lo scorso 26 ottobre, ndr). Era un fallo talmente evidente... Se fossimo stata un'altra squadra, l'arbitro non ci avrebbe mancato di rispetto e oggi saremmo qui a parlare di altro. Non ho paura a dirlo. Qualche episodio è andato sicuramente contro il FC Lugano. Abbiamo comunque accumulato tanta esperienza, sono orgoglioso di quanto fatto dai ragazzi poiché se guardiamo l'andamento delle gare disputate siamo sempre stati in partita».

Nei pensieri del Crus c'è solo e soltanto l'incontro di domani... «Non pensiamo assolutamente al Servette. Indossiamo una maglia che dobbiamo sempre portare con orgoglio. Ripeto: dobbiamo cercare di chiudere al meglio questa avventura e getteremo il cuore oltre l'ostacolo. La formazione? Giocherà chi sta meglio, non c'è tempo per gli esperimenti».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE