MERCTOZakaria al Chelsea, Akanji al City, CR7 resta allo United

01.09.22 - 20:15
Le ultime operazioni di mercato: coinvolti anche i nazionali elvetici Akanji e Zakaria.
Imago
Zakaria al Chelsea, Akanji al City, CR7 resta allo United
Le ultime operazioni di mercato: coinvolti anche i nazionali elvetici Akanji e Zakaria.
Niente Champions League per CR7, "costretto" a restare allo United.
CALCIO: Risultati e classifiche

TORINO - Fra gli ultimi attesissimi botti che il calciomercato ci ha regalato, c'è stato quello che ha portato il Nazionale elvetico Manuel Akanji al Manchester City. Dopo aver a lungo flirtato con l'Inter, il centrale difensivo - che lascia dunque il Borussia Dortmund, sua squadra dal 2018 - ha deciso di accasarsi in Inghilterra: con i Citizens ha sottoscritto un contratto valido per le prossime cinque stagioni. 

La già citata Inter non è comunque rimasta a guardare e in queste ultime ore di mercato ha perfezionato l'innesto di Francesco Acerbi, giunto a Milano con la formula del prestito gratuito dalla Lazio con diritto di riscatto. 

Tanto rumore per nulla per... Cristiano Ronaldo, che dunque - dopo tantissime chiacchiere - resta al Manchester United. Il calciatore è infatti fra i convocati per la gara che i Red Devils giocheranno questa sera sul campo del Leicester. Nessun trasferimento dunque, il portoghese non sarà fra i protagonisti della Champions League. 

Da segnalare infine che Denis Zakaria lascerà la Juve per accasarsi al Chelsea. Il nazionale elvetico, arrivato in Italia nel mese di gennaio di quest'anno, passerà ai Blues con la formula del prestito con diritto di riscatto (fissato attorno ai 34 milioni di euro). Con la Vecchia Signora ha accumulato 15 gettoni, andando a segno una volta. 

 

COMMENTI
 
Geremia 5 mesi fa su tio
Anche lo Sporting Lisbona gli ha detto no 😂😂😂. A questo punto non gli resta che il Monza del Berlusca. Due rincoglioniti che si uniscono
Aka05 5 mesi fa su tio
Sicuro siano loro i rincoglioniti? 🤣
Geremia 5 mesi fa su tio
A quanto pare il Napoli non ha preso Ronaldo perché non ha accettato la condizione che lui ha posto, cioè che si cambiasse il nome dello stadio da Stadio Maradona a stadio Cristiano Ronaldo.
NOTIZIE PIÙ LETTE