Immobili
Veicoli
Servette controllato e finito: il Lugano è tornato in pista

SUPER LEAGUEServette controllato e finito: il Lugano è tornato in pista

26.02.22 - 22:34
Vittoria pesante per un Lugano attento, pratico e... sempre più quarto della classifica.
keystone-sda.ch (Alessandro Crinari)
Servette controllato e finito: il Lugano è tornato in pista
Vittoria pesante per un Lugano attento, pratico e... sempre più quarto della classifica.
Pur volenteroso, a Cornaredo il Servette non è riuscito a graffiare.

LUGANO - Attento e concreto, il Lugano è riuscito a stoppare la sua mini-striscia negativa: in casa contro il Servette, nel match valido per la 27esima giornata di Super League, si è infatti imposto 2-0, blindando il quarto posto della graduatoria.

Rimbalzati dalle big - nel 2022 hanno perso con Zurigo e YB - contro i granata i bianconeri volevano dimostrare di non aver perso smalto e competitività e di valere comunque l’alta classifica. Ce l’hanno fatta in un match che, come spesso è accaduto in passato contro i ginevrini, non è stato spettacolare.

Deciso a sfruttare la trasferta per "avvicinarsi", il Servette si è presentato a Cornaredo con grande fiducia. Questa non si è però tradotta in una prestazione frizzante propositiva ma solo in un praticissimo “primo non prenderle”. Saipi (come Frick) è infatti rimasto quasi inoperoso per tutto un primo tempo che si sarebbe probabilmente chiuso a reti bianche se non fosse arrivato un rigore per il Lugano. Sul dischetto si è presentato Celar e l’equilibrio si è spezzato. Sotto nel punteggio, gli ospiti sono stati costretti a rivedere il loro piano partita e, nella ripresa, ad alzare il baricentro del loro gioco. Lo hanno fatto, mantenendo a lungo il possesso palla. Non sono tuttavia quasi mai riusciti a graffiare fino al recupero quando, di testa, Cespedes ha avuto l'occasione per il pari. Il boliviano ha però centrato il palo e le speranze dei suoi - poi nuovamente capitolati, trafitti da Aliseda al 94' - sono sfumate.

Una vittoria interna la si è vista anche nel primo anticipo di campionato: a Berna lo Young Boys non ha infatti dato scampo al Sion. Nel tentativo di allungare in classifica sul Basilea (ora a -3 ma in campo domenica), grazie all’autorete di Wesley e ai gol di Rieder e Meschack, i gialloneri hanno regolato 3-1 i vallesani. 

LUGANO-SERVETTE 2-0 (1-0)
Reti: 44’ Celar (rig.) 1-0; 94’ Aliseda 2-0.
LUGANO: Saipi, Ziegler, Maric, Rüegg, Daprelà, Custodio (80' Durrer), Facchinetti (66' Haile-Selassie), Sabbatini, Lovric (90' Hajrizi), Bottani (80' Yuri), Celar (66' Aliseda).

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT