TiPress/archivio
FC LUGANO
10.09.2021 - 08:450
Aggiornamento : 15:18

Testa al Basilea in attesa del nuovo timoniere

Torna la Super e i bianconeri, ancora in cerca del nuovo mister dopo l'esonero di Braga, ospitano il Basilea.

Domenica, prima del match, il club renderà omaggio ad Angelo Renzetti per i suoi 11 anni di presidenza.

LUGANO - Sono giorni di grande fermento in casa Lugano, dove si lavora alacremente su più fronti. Da una parte giocatori e staff, impegnati a preparare il difficile duello interno col Basilea, dall’altra i dirigenti, all’opera per individuare il successore di Abel Braga, esonerato il 1. settembre nel giorno del suo 69esimo compleanno. Arrivato nella sfortunata parentesi griffata Thyago de Souza e confermato da Angelo Renzetti, il mister brasiliano è stato infine “congedato” dalla nuova proprietà, che ha deciso di voltare pagina e cercare di cambiare pelle alla squadra in tempi brevi, nonostante un avvio di stagione condito da due vittorie e due sconfitte.

E così, almeno per il momento, la guida tecnica è stata affidata a Mattia Croci-Torti, che per il match coi renani sarà coadiuvato da Cao Ortelli, coordinatore tecnico della U21 del Team Ticino che, per l’occasione, ricoprirà il ruolo di vice.

In questo clima di cambiamenti è complicato mantenere il focus esclusivamente sulle questioni di campo, ma è proprio quello che devono fare Bottani e compagni per evitare di perdere il filo e bruschi scivoloni. Quello atteso a Cornaredo è un Basilea in salute e tornato (verosimilmente per rimanerci) dove più gli compete, ovvero nei piani alti a battagliare concretamente. Secondi alle spalle dello Zurigo, i renani - pur rischiando - hanno conquistato anche il pass per i gironi di Conference League e vogliono vivere una stagione da protagonisti, dopo l’ultima deludente annata, chiusa sì al secondo posto, ma addirittura a -31 dall’YB campione svizzero. L'anno prima i rossoblù erano giunti terzi alle spalle anche del San Gallo.

Ora, tra le frecce più acuminate di Patrick Rahmen, ci sono Sebastiano Esposito (già 4 gol per il giovane in prestito dall’Inter) e soprattutto quel Cabral determinante pure in campo europeo, dove ha segnato 8 gol in 6 match (in Super ne sono arrivati altri 7 in 5 partite).

Per fare risultato coi renani ci vorrà un Lugano solido, attento e capace di pungere al momento giusto. Da capitan Sabbatini passando per Lavanchy, Abubakar, Ziegler & Co, tutti vorranno tornare a muovere la classifica dopo lo stop di Sion (3-2) e regalare un sorriso speciale a Renzetti, che domenica verrà omaggiato per i suoi undici anni di presidenza. La cerimonia si terrà prima dell’inizio della partita.

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress/archivio
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-27 09:29:37 | 91.208.130.86