Cerca e trova immobili

GIANCARLO JORIOSignor sindaco di Bellinzona, non prova disagio a ricandidarsi?

10.01.24 - 20:01
Giancarlo Jorio, già municipale di Giubiasco
Depositphotos (Keitma)
Signor sindaco di Bellinzona, non prova disagio a ricandidarsi?
Giancarlo Jorio, già municipale di Giubiasco

Signor sindaco, non prova disagio a ricandidarsi? E ciò vale anche per i municipali e per i consiglieri comunali.

Va forse fiero della clamorosa omissione di costituire la Città parte di un procedimento sia civile, sia penale, per il mancato incasso di un ingente importo per la dolosa omissione di un atto dovuto per obblighi di legge?

Dopo avere accertato la mala gestione con la quale l’ex sindaco di Giubiasco Andrea Bersani, in seguito vice sindaco di Bellinzona, condivide che si è reso responsabile di una grave omissione degli obblighi che la carica impone?

Con quali argomenti intende chiedere fiducia al cittadino che dovrà eleggere le istituzioni comunali per il prossimo quadriennio?

Il fatto è noto per il baccano sui media che ancora non si è spento.

Correva l’anno 2002 quando il municipale di Giubiasco Andrea Bersani, per l’allora sindaco Mauro Dell’Ambrogio, ha firmato, con la comminatoria di misure penali, l’ordine municipale di sospensione dei lavori per una discarica abusiva privata, l’ordine di contravvenzione e l’intimazione di presentare una domanda di costruzione in sanatoria, indicando che per gli abusi edilizi  “… è data ogni responsabilità ai contravventori sopraccitati per qualsiasi danno a cose o a terzi che si dovessero verificare a seguito del deposito abusivo…”.

È noto anche il “disastro” per le precipitazioni del 13 luglio 2008. La discarica privata e abusiva di Scarpapè è scivolata a valle e il danno causato è valutato dell’ordine di 7-800 mila franchi.

L’importo è stato esborsato dal Comune, intervenuto con tempestività per il di ripristino della funzionalità di strade e canalizzazioni.

Avrebbe dovuto essere ricuperato con una procedura ordinaria o con una causa civile contro i responsabili del danno, così come intimato con la citata decisione municipale del 2002.

Per il palese conflitto d’interesse l’ex sindaco Andrea Bersani e l’allora municipale Züger avrebbero dovuto farsi da parte e lasciare ad altri il compito di procedere.

L’allora municipio di Giubiasco, in seguito il municipio di Bellinzona, benché sollecitati a tutti i livelli nel quadro e con i mezzi che la legge consente, non hanno mai deciso di procedere al recupero dell’importo anticipato dal Comune per i danni causati da privati per un abuso edilizio lasciando che l’onere, dell’ordine di 7-800 mila franchi, restasse tutt’ora a carico del cittadino contribuente.

L’obbligo di segnalazione al consiglio di Stato in qualità di autorità di vigilanza sui comuni non è mai stato esercitato da chi ne aveva il dovere e la competenza, siano esse persone con cariche istituzionali comunali, siano essi alti funzionari garanti della legalità delle decisioni comunali.

Delle responsabilità sotto il profilo penale se ne è occupato anche il ministero pubblico in conseguenza della segnalazione di un privato cittadino che chiedeva di determinarsi per l’ipotesi d’infedeltà nella gestione pubblica, di abuso di autorità e quant’altro imputabile.

Si ha notizia che in assenza di una parte il Ministero pubblico ha formalmente archiviato il caso nel 2020.

È troppo facile per la giustizia penale ticinese “mettere via senza prete”, senza avere verosimilmente sentito le persone a conoscenza dei fatti, senza alcuna motivazione resa pubblica, un caso nel quale si è fatto dell’omertà il pregio degli obblighi e dei doveri che una carica istituzionale impone.

Detto che il ministero pubblico non abbia riscontrato fatti di rilevanza penale, ciò non inficia le responsabilità politiche d’infedeltà nella gestione pubblica, di abuso di autorità e quant’altro imputabili alle istituzioni comunali e ai suoi rappresentanti.

Considerata l’evoluzione della carica istituzionale gestita da persone elette nei Comuni e retribuita giusto una prestazione professionale, per rapporto alle responsabilità personali che gli eletti dovrebbero assumere, è ancora attuale la legislazione per la vigilanza sui Comuni (LOC - vigilanza art.194 e segg.)?

È fuori dubbio che occorre il coraggio d’intervenire con tempestività contro la crassa mala gestione nelle amministrazioni comunali.

S’impone una puntuale revisione della legge per rapporto alle responsabilità dei municipali e di chi deve farsi garante della legalità delle decisioni.

Nel caso concreto senza remore e favori, ma su tutto, senza “mettere via senza prete”, nella totale assenza di trasparenza fatti di estrema gravità che non giovano a rafforzare fondamentali principi di fiducia.

A Bellinzona vale il principio che una fedina pulita non sia garanzia di un’illibata amministrazione.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

blitz65 5 mesi fa su tio
Imbarazzante se si candiderà ancora Soldini !!!!! Morti case anziani montagne di sabbia ?

Nmemo 5 mesi fa su tio
Fazit – Signor sindaco, capo dell’amministrazione comunale, ex magistrato (PP), come si pone per le responsabilità del municipio che non ha mai deciso di estirpare la duplice violazione del diritto, in atto nelle azioni di polcom? Quali sono i valori fondamentali di uno Stato di diritto, stante il municipio da lei diretto a tollerare che fondamentali valori siano pregiudicati e sviliti? La reiterata violazione degli obblighi e dei doveri di servizio di alcuni agenti polcom è incontrovertibile come pure il fatto che si sono allestiti una grande quantità di rapporti di polizia (atti ufficiali) falsati, eludendo volutamente la prova dell’infrazione costatata. Anche all’erario comunale mancano di conseguenza non indifferenti entrate!

Ranza 5 mesi fa su tio
Tutta la politica ed i partiti hanno le mani sporche lo sanno pure i bambini ma se andiamo a cercare il pelo nell' uovo crollano i castelli da quante cose escono a sinistra centro e destra. I politici di oggi guardano troppo agli interessi personali e di partito non svolgono più un servizio al cittadino per migliorare il tenore di vita oggi si guarda gli interessi dei pochi e Bellinzona purtroppo è un esempio . E mi dispiace dirlo essendo cittadino di Bellinzona. Perciò vogliamo togliere le castagne da fuoco ok ma crollano i castelli da quanto uscirà.

lguidicelli 5 mesi fa su tio
Un articolo da petulante e ricorsomane: tutto quello che fanno gli altri è sbagliato, quello che fanno loro è giusto. Perché il signor Jorio non si mette in gioco e non si candida lui a sindaco di Bellinzona. Se fosse eletto forse capirebbe tante cose sulle procedure amministrative

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a lguidicelli
a Igudicelli - Un commento talmente parassita (saprebbe capace di giustificare perché usa il termine querulomane?) è difficile da immaginare da una persona che dovrebbe avere la capacità di considerare la genuinità apolitica della domanda: con quali argomenti intende chiedere fiducia al cittadino che dovrà eleggere le istituzioni comunali per il prossimo quadriennio? Repetita juvant. I principi fondamentali che reggono i valori di una democrazia sana, vanno difesi. Eleggere chi ha mancato la promessa di fedeltà alla Costituzione e alle leggi dello Stato è un'aberrazione! Un corpo sano produce anticorpi che combattono l’infezione. Diversamente si va verso la morte … della democrazia!

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a lguidicelli
A Iguidicelli - È grottesco che i suoi informatori non le abbiano indicato che Giancarlo Jorio è stato eletto a una carica istituzionale ai tempi in cui a Giubiasco il sindaco era Libero Olgiati. Che non le abbiano riferito che fonda ricordi fino agli anni trenta del secolo scorso e alle campagne elettorali di Camillo Olgiati, consigliere nazionale, quando Giubiasco era la cabina di regia della politica ticinese. Non vanta l’età di Matusalemme, ma da 80enne non è disposto ad essere “venduto” da un nickname quale “rimbambito”. Egregio nickname Iguidicelli, intanto moderi i termini che usa, esprima un’opinione sui fatti, non sulle persone che legittimamente denunciano fatti della politica e che hanno il coraggio di porre pubblicamente problematiche che solitamente sono cronaca di cose che capitano in Paesi nei quali imperano organizzazioni che senza mezzi termini è uso condannare.

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
A Iguidicelli - Ho querelato penalmente la classe politica e i funzionari garanti della legalità delle decisioni del Comune, con giustificati motivi e da persona con conoscenza dei fatti, per l’ipotesi d’infedeltà nella gestione pubblica, di abuso di autorità e quant’altro imputabile. Detto che il ministero pubblico non ha riscontrato fatti di rilevanza penale, ciò non inficia le responsabilità politiche d’infedeltà nella gestione pubblica, di abuso di autorità e quant’altro imputabili alle istituzioni comunali e ai suoi rappresentanti. Omettere volutamente il ricupero di 7-800 mila fr è disonorevole per chi aveva il dovere e l’obbligo di procedere. Omettere di segnalare la crassa violazione è altrettanto disonorevole per gli “onorevoli” retribuiti per prestazioni professionali. Vuole che vado avanti con quanto avviene in polcom ….?

lguidicelli 5 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
tanto odio da tastiera; spenda il suo tempo a fare campagna politica e dimostrare come sa fare meglio Lei. Auguri

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a lguidicelli
a Iguidicelli - I fatti non si prescrivono! L’odio in politica non esiste, è un suo pretestuoso dileggio, che poco le fa onore, usato per offuscare puntuali realtà e cercare di difendere i suoi indifendibili amici. Nell’ambito delle elezioni comunali sono in discussione principi di buona amministrazione: solo i compagni di merende fanno finta di non capire. A Giubiasco, Giancarlo Jorio, dopo 20 anni di politica attiva e di servizio, ha diretto un movimento indipendente che si è proposto con la funzione di controllo dell’amministrazione (per le “forzature” che venivano decise a maggioranza assoluta dal PLR, non se ne poteva più). Al sindaco Mauro Dell’Ambrogio (PLR) che pensava di imperare con la sua “inconfondibile delicatezza” ha fatto ingoiare tre referendum in un quadriennio. L’impero PLR, sostenuto all’occorrenza dal PS, ha prodotto “boiate” e favori agli amici e anche a personaggi attivi con cariche istituzionali direttamente interessati a ricevere favori. Quando nickname Iguidicelli avrà dedicato il tempo che Giancarlo Jorio ha messo al servizio della comunità, si dia da fare, esponendo le sue opinioni e poi si potrà intavolare un discorso alla pari. Per ora resta solo un nickname che produce il nulla.

PanDan 5 mesi fa su tio
non sono di Bellinzona, ma è giusto ricordare! la memoria umana è purtroppo molto corta come la storia ci insegna.

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a PanDan
È il principio fondamentale che dovrebbe guidare i valori di una democrazia sana. Eleggere chi ha mancato la promessa di fedeltà alla Costituzione e alle leggi dello Stato è un'aberrazione!

lguidicelli 5 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
e allora si candidi Lei e ci faccia vedere come si fa vera politica onesta

Claudio1981 5 mesi fa su tio
aggiustare le strade (incrocio arti/mestieri) sarebbe carino, sembra di essere a Napoli. poi ne riparliamo

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a Claudio1981
Per la spesa su un tratto stradale devastato dal carico dei veicoli pesanti a destinazione/in uscita della Ferriere Cattaneo SA, (superiore alla portata di 28t, limite determinato dalla struttura stradale esistente che risale al 1966). Al Municipio che ha tollerato il transito di veicoli pesanti, lasciando liberamente circolare autotreni e che ha tollerato il superamento della portata ammissibile del corpo stradale è stato chiesto: è stata acquisita una partecipazione ad hoc nella forma di contributo particolare per il risanamento dell’eccessiva usura del campo stradale? L’OSStr., art. 19 e 20, che indica che veicoli con carichi di 40 t non sono autorizzati a circolare su strade strutturate per un carico inferiore e che per i trasporti che non soddisfano, a causa del loro carico, le prescrizioni per circolare sulle strade comunali costruite 50 e oltre anni fa in base a normative che indicavano in 28 t il carico ammesso, devono essere autorizzati, con permesso scritto, rilasciato a determinate condizioni (art. 67, 78 e segg. ONC, art. 25 OETV). Il Municipio fa scena muta.

Serfol 5 mesi fa su tio
Risposta a Claudio1981
certo ..riparare la incrocio Arti & mestieri durante i lavori per il semi svincolo distante 200 metri....ma che bella idea....

Fafner 5 mesi fa su tio
Ammò? Che süpa…

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a Fafner
Sei un'altra voce che parla per “i compagni di merende”?

Fafner 5 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
Sei un disco rotto, in tutto, repliche comprese. La tua è un'ossessione.

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a Fafner
a Fafner - ... e il tuo commento la qualifica! Sostenere, infastidito da fatti inequivocabili chi, politicamente parlando, si è "messo in croce" con le proprie mani, non le fa onore!

lguidicelli 5 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
quali fatti? pubblichi tutto su Internet perché possiamo giudicare anche noi!

Fafner 5 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
Io non sostengo proprio nessuno. Ma con uno che parla in terza persona ("Giancarlo Jorio ha...", "Giancarlo Jorio fa...", "Gaincarlo Jorio è...") meglio non infierire...

mario1950 5 mesi fa su tio
Si denota un certo senso di profonda frustrazione.

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a mario1950
Sei la voce che parla per “i compagni di merende”?

angelina 5 mesi fa su tio
tra giubiasco e bellinzona, comandano gli amici degli amici, si sa, ormai da decenni. Se però la popolazione non ha le cosiddette per cambiare il tran tran votando..............

Wasko 5 mesi fa su tio
Risposta a angelina
Ma di chi era la discarica ?? Fuori i nomi una volta per tutte . Tra l’altro se andate a fare una ricerca … anche il comune di Giubiasco ha usufruito della suddetta discarica 😳😳😳è tutto dire.

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a angelina
Nelle "segrete stanze" è verosimile che nell'ambito dell'aggregazione i sindaci Branda e Bersani abbiano stipulato un patto di non belligeranza. E così gli amici di merende hanno gestito il nuovo Comune.

mastermi 5 mesi fa su tio
Risposta a angelina
ma come Angelina, la mafia etc non era cosa Italiana ? ahahahaah qui e' da sempre piu' marcio di quello che credi- a cominciare da banche, avv, fiduciarie etc. GRANDI LAVANDAI DI SOLDI di ogni provenienza

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a Wasko
A Wasko -Sarebbe stato divertente assai, assistere alla scena del padre che, dopo aver ricevuto la raccomandata del Municipio, ha “convocato” il figlio che ha mantenuto a studiare giurisprudenza, ma che nonostante gli studi, è “cascato” a firmare la missiva che il sindaco Mauro Dell’Ambrogio ha evitato di firmare, ma è riuscito a farla firmare all’Andrea Bersani.

John Wayne 5 mesi fa su tio
Jorio molto preciso nei dettagli, ma come mai, visto che ho seguito la faccenda, non ha ancora risposto sull'allarmante caso della manifestazione che è andata avanti oltre l'orario di chiusura disturbando tutti da Giubiasco fino ad Olivone e pure a Fino Mornasco ho sentito, talmente era alto il volume della musica?

Nmemo 5 mesi fa su tio
Risposta a John Wayne
A John Wayn - Giancarlo Jorio anticipa gli eventi che possono determinare turbative nel 2024. Persistendo inadempienze del Municipio, va a finire che il giudice sarà chiamato a decidere su un’istanza anticipata delle prove per il monitoraggio del volume della musica, qualora si concedano eventi con musica amplificata con mezzi elettroacustici in Piazza Grande a Giubiasco. Intanto chiede al Municipio per quale motivo non ha ancora risposto compiutamente, dopo 6 mesi, alla petizione del 12 giugno 2023 concernente musica amplificata con mezzi elettroacustici in Piazza Grande a Giubiasco! Segnatamente, se intende il Municipio conferire un mandato esterno a specialisti della disciplina per mappare il livello di immissione fonica nel quartiere in punti abitati da residenti quali: Largo Olgiati, in Cima Piazza, rotatoria viale Stazione/viale 1814 e altri ancora da stabilire? Occorre un’istanza d’intervento per fare in modo che il Municipio, nel rispetto di obblighi istituzionali, si determini con adeguate risposte e maggior rispetto dei cittadini per le domande che vengono poste?

gordo 5 mesi fa su tio
? preoccupato per queste sparate
NOTIZIE PIÙ LETTE