Donatello Poggi
L'OSPITE
28.07.2021 - 21:260

Zone periferiche dimenticate?

Donatello Poggi, già deputato in Gran Consiglio

Premessa: sono nato e cresciuto a Giornico 65 anni fa per cui, senza alcuna forma di presunzione, ho visto e vedo come stanno andando le cose (non proprio bene per una buona parte della popolazione) in Ticino ma, soprattutto, in parecchie zone periferiche dove, a parte i soliti e scontati refrains volti all’ottimismo, la realtà quotidiana è sotto gli occhi di tutti.

Sarà la maledetta globalizzazione (sempre più ricchezza per pochi), sarà che alle molte promesse fatte in campagna elettorale non seguono mai i fatti, sarà che ci sono ancora troppi “furbi” ai quali va bene così com’è, sta di fatto che la povertà in queste zone è in aumento (statistiche ufficiali) mentre i posti di lavoro retribuiti dignitosamente calano vistosamente!

La Bassa Leventina, che con la Riviera ha la percentuale più elevata di “inattivi” del Ticino, non sfugge a questa realtà e chi opera nei vari Municipi lo costata ogni giorno.

Triste considerazione anche il fatto che in Consiglio di Stato ci siano due esponenti delle valli ….

C’era la possibilità di portare nell’area ex Monteforno un capannone delle Officine FFS per ora a Bellinzona ma, a parte il solito e scontato teatrino politico/partitico (vallerano e non), non si è arrivati a nulla!

Sì, la raccolta delle firme e poi? Per favore siamo seri.

Si parlava del possibile insediamento della sede della Pci Tre Valli negli stabili dell’ex OMB di Giornico ma, da mosse poco chiare, sembra che ora il vento stia cambiando.

Occorrono progetti e fatti per sostenere le zone periferiche ma, purtroppo, i segnali da Bellinzona stentano ad arrivare.

L’eventuale aggregazione della Bassa Leventina se non sarà sostenuta da progetti (lavoro) realizzabili in tempi molto brevi e soprattutto con convinzione da parte del Governo, non risolverà molto e bisognerà anche spiegarlo a qualcuno …

Non sono critico tanto per, ma pragmatico al punto giusto sì.

In queste zone, lasciate un po’ tanto al loro destino, sopravviveranno soltanto i cosiddetti “garantiti”?

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-26 03:37:35 | 91.208.130.89