Immobili
Veicoli

CANTONEPronti a scatenarci nell'arena di Laxtaxia e Frasta

07.04.22 - 12:00
Una collaborazione elettronica tutta ticinese
Alessandro Perillo / Laxtaxia
Pronti a scatenarci nell'arena di Laxtaxia e Frasta
Una collaborazione elettronica tutta ticinese

LUGANO - Entrare in un’arena affollata e caricarsi per un combattimento d’amore che porta a consumarsi a vicenda, sempre di più. 

È dove ci porta, musicalmente parlando, una collaborazione tutta ticinese tra Frasta e Laxtaxia: il singolo “Roll for miles”, disponibile dal 7 aprile su tutte le piattaforme streaming.

Si tratta del primo progetto congiunto dei due artisti, che hanno raccontato com’è andata a Tio/20 Minuti.

Di cosa ci parlate con questo brano?
«Il brano ha due aspetti, che in realtà sono intrecciati: ricorda sia qualcosa di molto combattivo, sia una forte attrazione, quasi magnetica. Tratta insomma dell’attrazione tra due persone che si sono appena incontrate e che vogliono vivere il momento senza stare troppo a pensare. Citando il titolo, vogliono rotolare per miglia e miglia, fino a quando è finita».

Prodotto da Frasta, con la voce di Laxtaxia.
«Esatto, ed è la prima canzone che abbiamo fatto insieme. Il genere è elettronica e dance in tipico stile Frasta, con magari qualche influenza dubstep».

Come avete deciso di collaborare? Di chi è stata l’idea?
«A livello personale ci siamo conosciuti grazie ad un amico in comune. Una sera di qualche giorno dopo ci siamo incrociati davanti ad un bar e iniziando un po’ a parlare ci è venuta l'idea di fare una session insieme, in maniera spontanea, quasi casuale. Poi ci siamo visti in studio e abbiamo ascoltato un po’ di pezzi e infine ci siamo buttati. Appena abbiamo sentito la registrazione ci siamo detti: “È una bomba”!»

Come è stato lavorare insieme?
L: «È stata la prima volta in cui ho lavorato con qualcuno che mi desse già il testo, con gli altri artisti con cui ho collaborato in passato avevo sempre scritto io la mia parte. Quindi è stato un esperimenti, poi con una persona che non conoscevo, e non è nemmeno il genere che faccio di solito. Perciò ho dovuto interpretare il ruolo, entrare bene nella parte, e devo dire che alla fine il brano è uscito molto bene, mi sembra quasi di essere in un’arena quando lo ascolto».
F: «È andata davvero benissimo! Comunque credo che ascoltandolo in fondo ci si possa ritrovare tutti in una situazione del genere, in cui si conosce una persona e si inizia un viaggio».

Siete stati in disaccordo su qualcosa?
«C’è subito stata tanta energia e un'ottima connessione, anche perché ci siamo trovati immediatamente d'accordo sul beat e sul testo, ci ha convinti subito. In precedenza avevamo scelto un altro brano, però sentivamo che non ci convinceva del tutto. Questo invece ci ha catturati immediatamente e da lì in poi è andato tutto alla grande!».

Prevedete altre collaborazioni?
F: «Mai dire mai, io un nuovo beat ce l’ho già pronto (ride, ndr.)». L: «Assolutamente, ci sta!».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE