ULTIME NOTIZIE People
ITALIA
4 ore
Valeria Marini, che pasticcio: intossica gli altri concorrenti del suo reality
La showgirl protagonista di una disavventura in un programma spagnolo
REGNO UNITO
6 ore
Niente uniformi per la Royal Family ai funerali di Filippo
Lo ipotizza la stampa britannica, in vista della cerimonia di sabato
STATI UNITI
8 ore
È ufficialmente finita tra Jennifer Lopez e Alex Rodriguez
«Continueremo a lavorare insieme e a sostenerci a vicenda nelle nostre attività» spiegano le due star
ITALIA
10 ore
Una valanga d'odio e minacce di morte su Hunziker e Scotti
Le battute sui cinesi a "Striscia la Notizia" continuano a far discutere
ITALIA
12 ore
Per Roberto Benigni un Leone d'Oro alla carriera
L'attore e regista toscano riceverà il prestigioso premio della Mostra del Cinema di Venezia a settembre
STATI UNITI
14 ore
Il body shaming ha costretto Jessica Simpson a vivere «da reclusa»
La madre dell'attrice ricorda gli effetti negativi delle critiche costanti riguardanti il peso
STATI UNITI
16 ore
Pete Davidson esce con la star di "Bridgerton"
Al momento la storia tra i due non sarebbe «troppo seria», a causa della distanza che li divide
STATI UNITI / REGNO UNITO
16 ore
L'Oscar avrà una "filiale" a Londra?
Vista la massiccia presenza di candidati britannici, l'Academy sta valutando una location a South Bank
VIDEO
STATI UNITI
19 ore
Quattro chiacchiere con Justin Lin su “F9”, Paul Walker e le sue leonesse al volante
Uno dei registi-cardine della saga a tutta velocità “Fast & Furious” incontra Variety per commentare il nuovo trailer
ITALIA
1 gior
Diletta Leotta, no (per ora) alla proposta di Can Yaman
L’attore ha domandato alla conduttrice di sposarlo, lei ha chiesto di aspettare
MUSICA / STORIA
30.07.2009 - 12:500
Aggiornamento : 24.11.2014 - 23:09

Quando la Stasi temeva Michael Jackson e Bruce Springsteen cantava a Berlino Est

La Stasi temeva che il concerto del 1988 a Berlino Ovest potesse creare disordini nella capitale della Repubblica Democratica Tedesca, mentre a Berlino Est, sempre nell'estate del 1988, salì sul palco Bruce Springsteen davanti a 160mila cittadini della DDR

BERLINO - La Stasi aprì un dossier su un concerto tenuto a Berlino ovest da Michael Jackson nel 1988. La polizia segreta del regime dell'allora Germania orientale, rivela oggi un giornale tedesco, si occupò dell'esibizione perché questa avvenne proprio a ridosso del Muro e temeva che avrebbe potuto fomentare incidenti a Berlino est.

Timore di scontri a Berlino Est - Il re del pop scomparso un mese fa si esibì il 19 giugno 1988, meno di un anno e mezzo prima che il Muro cadesse. Il concerto si tenne dietro la Porta di Brandeburgo, per pochi metri nella parte ovest della Berlino divisa e la Stasi - rivela ora la Bild citando documenti - temeva "uno scontro" tra la polizia e giovani attratti dalla musica ben udibile anche ad est.

Il piano della Stasi - Il "Ministero per sicurezza di Stato", la principale organizzazione di sicurezza e spionaggio della Ddr detta anche "Stasi", secondo il quotidiano pensò anche alla possibilità di allontanare i giovani dalla Porta di Brandeburgo, attirandoli in uno stadio più ad est dove sarebbe stato proiettato il concerto su grandi schermi: il piano, non realizzato, era quello di una ritrasmissione ritardata di due minuti che avrebbe consentito di inserire brani registrati di altre esibizioni qualora Jackson si fosse abbandonato a "provocazioni politiche" come riferimenti alla libertà negata nella Ddr

Il Boss a Berlino Est - A Berlino Est invece, sempre nel 1988, si esibì un mese dopo il concerto di Michael Jackson, esattamente il 19 luglio, il cantante americano Bruce Springsteen. L'evento fu organizzato dalla Libera Gioventù Tedesca, che intendeva manifestare la solidarietà della DDR nei confronti del Nicaragua, paese del Centro America che subiva l'opera destabilizzante degli Stati Uniti. "E' bello essere a Berlino Est - disse in un tedesco stentato il Boss davanti a 160mila cittadini della DDR - Io non sono né a favore, né contro qualsiasi governo, sono venuto qui per suonare per voi del rock'n roll, nella speranza che, un giorno, tutte le barriere vengano abbattute". Springsteen utilizzò la parola barriere, anziché muro.

La FDJ - La Libera Gioventù Tedesca, la Freie Deutsche Jugend, organizzazione giovanile di massa (proibita nella Repubblica Federale Tedesca poiché considerata nemica dello Stato), cercava di portare avanti una politica di avvicinamento e di apertura al genere musicale proveniente da occidente, considerato degenerato dal regime, ma molto apprezzato dal popolo. In Germania Orientale esistevano, comunque, gruppi musicali anarchici e punk che, con le loro canzoni, criticavano la politica del Governo, allora diretto da Erich Honecker.

Born in the GDR - Un esempio su tutti è rappresentato dai Sandow, gruppo della Germania Orientale che, alla "Born in The USA", rispose con la canzone intitolata "Born in the GDR" (Nato nella Repubblica Democratica Tedesca"). Un testo naturalmente che ridicolizza lo "yankee" arrivato da Oltre oceano e gli spettatori di quel concerto che sognavano l'America e l'Occidente, ma che, allo stesso tempo, critica il regime, ancora troppo conservatore, per avere invitato una star del rock occidentale con lo scopo di tenere mansueto un popolo, quello della DDR, che chiedeva, invece, una nuova forma di socialismo. L'assurdo è che i 160mila poterono comprare e cantare "Born in the USA", mentre la canzone dei Sandow fu proibita, così come la sua vendita.

ats / p.d'a.

In allegato il video della canzone dei Sandow, "Born in the GDR".

Foto d'apertura: Keystone / Ap Michael A. Mariant


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 01:48:48 | 91.208.130.89