Immobili
Veicoli

SVIZZERAPerdita di 38 miliardi per la BNS nel primo trimestre

23.04.20 - 08:14
La Banca nazionale ha subito le ripercussioni della pandemia sui mercati finanziari
KEYSTONE
Perdita di 38 miliardi per la BNS nel primo trimestre
La Banca nazionale ha subito le ripercussioni della pandemia sui mercati finanziari

ZURIGO - Era stato anticipato un paio di giorni fa dagli analisti di UBS e ora arriva la conferma: la Banca nazionale svizzera (BNS) ha fatto registrare una perdita di 38,2 miliardi di franchi nel corso del primo semestre del 2020, prima degli accantonamenti per le riserve monetarie*.

Da metà trimestre - si legge in una nota diramata questa mattina - «le misure per il contenimento della pandemia hanno avuto forti ripercussioni sui mercati finanziari e di conseguenza sul risultato della BNS».

Nel dettaglio, la perdita sulle posizioni in valuta estera è ammontata a 41,2 miliardi di franchi. Sulle riserve auree è risultata invece una plusvalenza di 2,8 miliardi di franchi mentre l’utile sulle posizioni in franchi si è attestato a 0,3 miliardi di franchi.

Il risultato della BNS dipende in prevalenza dall'andamenti dei mercati dell'oro, dei cambi e dei capitali ed è pertanto soggetto a forti oscillazioni. Difficile quindi trarre conclusioni per quanto concerne i risultati dell'intero esercizio.

*Secondo l’articolo 30 capoverso 1 LBN, la Banca nazionale deve costituire accantonamenti che le consentano di mantenere le riserve monetarie al livello richiesto dalla politica monetaria. L’attribuzione agli accantonamenti per l’esercizio in corso sarà definita a fine anno.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA