Reuters
MONDO
17.06.2021 - 21:000

Bitcoin, la Banca Mondiale chiude la porta a El Salvador

Respinta la richiesta di aiuto per implementare la criptovaluta

SAN SALVADOR - La Banca Mondiale ha respinto una richiesta effettuata da El Salvador per supportare l'implementazione del Bitcoin come metodo ufficiale di pagamento.

Le motivazioni, ha spiegato l'ente, riguardano «la poca trasparenza» e le preoccupazioni per «l'impatto ambientale» dell'estrazione della moneta virtuale. All'agenzia di stampa Reuters, un portavoce della Banca ha dichiarato che: «Siamo impegnati ad aiutare El Salvador in numerosi modi, ma per quanto riguarda l'adozione dei Bitcoin, non possiamo dare assistenza».

Il Paese centroamericano, lo ricordiamo, ha recentemente approvato l'uso del Bitcoin come valuta legale. Si tratta della prima nazione ad adottare formalmente la moneta digitale. 

Nel frattempo, El Salvador ha discusso anche con il Fondo Monetario Internazionale (FMI), che sebbene non sia di base contrario all'implementazione, ha dichiarato di vedere «problemi macroeconomici, finanziari e legali» nell'adottare la criptomoneta.

El Salvador dovrà quindi con tutta probabilità fare tutto da solo, ciò che potrebbe portare ritardi nell'implementazione del Bitcoin a livello nazionale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-05 16:20:06 | 91.208.130.86