Keystone
BIELORUSSIA
23.09.2020 - 11:190
Aggiornamento : 14:49

Lukashenko ha giurato in segreto

Questa mattina le strade del centro di Minsk sono state bloccate al traffico.

Le proteste non si fermano: «Non accetteremo mai i brogli e chiediamo nuove elezioni».

MINSK - Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha giurato e si è insediato per la sesta volta alla guida del paese. La cerimonia è stata tenuta segreta fino all'ultimo momento. Lo riportano i media bielorussi.

Questa mattina le strade del centro di Minsk sono state bloccate al traffico e il palazzo presidenziale è stato presidiato dalla forze dell'ordine. La 'motorcade' di Lukashenko è stata poi filmata mentre attraversava le strade vuote. Stando alla legge, Lukashenko deve insediarsi entro il 9 ottobre. Ma non era stata comunicata alcuna data ufficiale dalla presidenza.

Le parole di Lukashenko - In Bielorussia è fallita una rivoluzione colorata. Lo ha detto Alexander Lukashenko in occasione della cerimonia. «Il nostro Stato ha dovuto affrontare una sfida senza precedenti, basata su tecnologie ben sviluppate che mirano a distruggere gli Stati indipendenti», ha dichiarato Lukashenko.

«Tuttavia ci siamo rivelati essere uno di quei pochi Paesi in cui è fallita una rivoluzione colorata, o forse siamo l'unico Paese di questo tipo. È stata una scelta del popolo bielorusso che non vuole perdere il suo Paese», ha aggiunto, secondo quanto riporta l'agenzia Tass.

Le proteste non si fermano - L'opposizione bielorussa ha in programma d'iniziare una protesta «a oltranza». «Non accetteremo mai i brogli e chiediamo nuove elezioni. Stiamo esortando tutti a fare una campagna di disobbedienza a oltranza», ha detto il membro del Presidio del Consiglio di coordinamento dell'opposizione bielorussa Pavel Latushko su Telegram.

Latushko ha descritto l'insediamento di Lukashenko, che si è svolta «in un'atmosfera di riservatezza e segretezza», come «una situazione senza precedenti», secondo quanto riporta Interfax.

Diverse persone sono state arrestate a Minsk. «Sono state effettuate detenzioni in diverse parti di Minsk per reati amministrativi», ha detto all'agenzia Interfax il portavoce del dipartimento di polizia del Comitato esecutivo della città di Minsk, Natalya Ganusevich, aggiungendo che «diverse persone sono state arrestate».

Le proteste non autorizzate sono riprese a Minsk. Secondo il sito Tut.by, i loro partecipanti sono per lo più studenti, che stanno formando cosiddette catene di solidarietà in diverse parti della capitale bielorussa.

«Leader illegittimo» - La leader dell'opposizione bielorussa Svetlana Tikhanovskaya ha commentato il giuramento segreto di Alexander Lukashenko. «Questa cosiddetta inaugurazione è una farsa. In realtà oggi Lukashenko è solamente andato in pensione», si legge nella sua dichiarazione, pubblicata sul canale Telegram "Pul pervoi".

«Ciò significa che le sue direttive alle forze dell'ordine non sono più legittime e non sono eseguibili. Io, Svetlana Tikhanovskaya, sono l'unico leader eletto dal popolo bielorusso. E il nostro compito ora è costruire insieme una nuova Bielorussia».

«Due giorni fa ho terminato la mia visita a Bruxelles. I paesi europei sostengono il popolo bielorusso nella richiesta di fermare la violenza, liberare i prigionieri politici e condurre nuove elezioni, oneste e trasparenti. Sono pronti a fornire un aiuto reale, ci sono seri pacchetti di investimento previsti per la Bielorussia dopo la vittoria della democrazia. E insieme vinceremo» ha aggiunto.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-05 16:46:23 | 91.208.130.87