Keystone
EUROPA
05.10.2020 - 20:280

Crisi coronavirus: saltano 1'600 posti di lavoro da Exxon

I licenziamenti riguarderanno le sedi europee del colosso petrolifero

NEW YORK - Proseguono gli annunci di licenziamenti dovuti alla crisi provocata dalla pandemia di Covid-19.

Questa volta è ExxonMobil ad annunciare dei tagli: come comunica l'azienda, verranno rimossi 1'600 posti di lavoro in Europa.

Il colosso petrolifero americano ha spiegato in una nota che il coronavirus ha «rafforzato l'urgenza» di ridurre i costi. Da qui la necessità di agire con «azioni significative», mette in evidenza la società, «atte a migliorare la competitività dei costi e assicurare che la società riesca a superare e gestire queste condizioni di mercato senza precedenti».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 01:13:43 | 91.208.130.87