Keystone
MONDO
15.06.2020 - 11:210

Il Covid-19 azzanna anche H&M, vendite dimezzate

Il barlume di speranza sono stati gli acquisti effettuati online

STOCCOLMA - Il colosso svedese dell'abbigliamento Hennes & Mauritz (H&M) ha registrato un calo delle vendite del 30% (in valute locali) nei primi 13 giorni di giugno, dopo aver segnato una caduta del 50% nel secondo trimestre, che include maggio, a 26,7 miliardi di corone svedesi (2,7 miliardi di franchi).

Mentre l'80% dei negozi della catena svedese di abbigliamento a metà aprile era chiuso per il lockdown legato al Covid-19 in tutti i paesi dove il gruppo è presente, oggi la quota è scesa al 18%.

D'altra parte, come i suoi diretti concorrenti - a partire da Inditex (Zara) - H&M ha visto impennarsi l'e-commerce. Le vendite online nel secondo trimestre sono infatti salite del 32%.

H&M, lo ricordiamo, ha nei scorsi mesi avvertito che potrebbe essere costretta a tagliare decine di migliaia di posti di lavoro a causa della chiusura di migliaia di punti vendita. In tutto il mondo H&M ha dovuto chiudere 3'441 negozi su un totale di 5'062.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 16:58:00 | 91.208.130.89