Fotolia
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
FOTO
INDIA
1 ora
Arrivano i monsoni. E centinaia di corpi potrebbero finire nel Gange
Il numero di sepolture sulle sponde del fiume sacro è esploso a causa della pandemia
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
2 ore
Esplosioni nell'Atlantico: gli USA testano le proprie navi da guerra
La portaerei USS Gerald R. Ford è stata messa alla prova con una potente esplosione
STATI UNITI
2 ore
Dopo il disgelo ginevrino, l'ambasciatore russo torna a Washington
Il diplomatico è «ottimista» sul miglioramento dei rapporti tra Russia e Stati Uniti, che preparano però nuove sanzioni.
GERMANIA
3 ore
Euro 2020: Allianz Arena illuminata di arcobaleno contro Orbán e le sue leggi «omofobe»?
Lo chiede il Consiglio comunale di Monaco in occasione di Germania-Ungheria. Troppo politico?
STATI UNITI
5 ore
Maxi-incidente in autostrada, morti 9 minorenni e un 29enne
Tragico il bilancio di un tamponamento di massa avvenuto in Alabama
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
7 ore
Un'oasi verde sul fiume Hudson: ecco Little Island
La nuova attrazione "fluttuante" è costata 260 milioni di dollari e ospita decine di specie di piante
STATI UNITI
14 ore
Il governo coprirà le spese per i soldati che vorranno cambiare sesso
Ci sono oltre 134 mila veterani transgender nell'esercito Usa, mentre ce ne sono circa 15mila in servizio
PORTOGALLO
15 ore
A Lisbona il 60% dei casi di Covid è di variante Delta
L'impennata dei contagi è legata all'apertura ai turisti (britannici) ma il vaccino sembra stia limitando i danni
FRANCIA
16 ore
Il partito di Le Pen cresce, ma non sfonda
Gli exit poll indicano un testa a testa tra la destra e il blocco di sinistra a livello nazionale
ISRAELE
18 ore
Vaccini, dosi avanzate da inviare in Palestina
Colloqui in corso tra le autorità israeliane e palestinesi per l'invio immediato del siero di Pfizer
UNIONE EUROPEA
04.02.2018 - 14:480
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:05

Incubo stress per i lavoratori statali

Sono sottoposti a rischi che possono ripercuotersi sulla loro salute ma anche sul funzionamento dell'amministrazione

BRUXELLES - In tutta Europa i lavoratori statali sono sottoposti a rischi che possono ripercuotersi sulla loro salute ma anche sul funzionamento dell'amministrazione.

A mettere in guardia dallo stress che incombe su chi lavora nella pubblica amministrazione è il Comitato per il dialogo sociale, che riunisce i rappresentanti sindacali di tutti i Paesi dell'Ue. L'allarme è messo nero su bianco in una guida, intitolata "Benessere e sicurezza sul lavoro".

Dalle molestie alle violenze da parte di terzi al mobbing, dalla precarietà ad orari di lavoro irregolari: diversi sono i fattori che possono rientrare nella casistica dei cosiddetti "rischi psicosociali" che «sembrano oggi rappresentare - si legge nel pamphlet - la principale minaccia alla salute e al benessere dei dipendenti e dei funzionari pubblici».

Ecco che «una prolungata esposizione a tali pericoli può causare stress, burnout - ovvero esaurimento - e depressione, nonché patologie cardiovascolari e disturbi muscolo-scheletrici tra i dipendenti, oltre ad avere gravi ripercussioni sulle organizzazioni presso cui lavorano: elevato tasso di assenze per malattia, scarso rendimento e calo della produttività, morale basso, un maggior rischio di incidenti, aumento dei reclami da parte degli utenti". Insomma tutte cose che, si spiega, "aumentano i costi e possono causare danni d'immagine».

L'Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (Eu-Osha) in uno studio del 2014, «su sette fattori di rischio psicosociale ha mostrato che, per quanto riguarda sei di questi, l'amministrazione pubblica indicava livelli di rischio superiori alla media». In particolare, «violenza e maltrattamenti da parte di clienti e utenti, pazienti, allievi» e altre categorie «difficili», rappresentano «un rischio particolarmente elevato nell'amministrazione centrale»: riscontrato in oltre i due terzi delle sedi oggetto dell'indagine (68% contro il 58%). La ricerca riporta i casi di aggressioni ai dipendenti dell'agenzia delle entrate britannica e a quelli della polizia penitenziaria in Spagna.

La Guida dà quindi dei suggerimenti: dall'individuazione dei rischi alla ricerca di figure e strutture di supporto, passando per una formazione specifica, e tenendo in considerazione «l'elevata percentuale di donne impiegate nell'amministrazione centrale e il fatto che le lavoratrici siano maggiormente esposte a molestie». Riportando le migliori pratiche, vengono date anche indicazioni precise, dall'illuminazione degli uffici alla realizzazione di uscite di sicurezza, dalla flessibilità più completa degli orari al «diritto a disconnettersi», alla possibilità di lavorare a distanza sfruttando le tecnologie di oggi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
curzio 3 anni fa su tio
Tu ridi, ma pensa ai casi di stress e burnout presso l'ufficio cantonale di dialettologia...
F.Netri 3 anni fa su tio
aha aha aha aha aha aha!!!!!
pillola rossa 3 anni fa su tio
Penso a quei poveri funzionari e impiegati che a causa di qualche piccolissimo e futile regalo da parte di pregiate e indiscusse ditte esterne vengono spostati di dipartimento o messi in pensione anticipata... Davvero svantaggiati rispetto alla realtà privata. Non possono nemmeno dare le dimissioni. Impossibile evitare il burnout.
Lonely Cat 3 anni fa su tio
Cos'è questo? Un articolo barzelletta?
Mattiatr 3 anni fa su tio
@Lonely Cat No, si parla di come è arduo fare ben 8 ore, OTTO ore di pausa pranzo. Non puoi saperlo, tu non hai mai fatto una cosa del genere.
Tato50 3 anni fa su tio
@Mattiatr Per l'iformatico mi rivolgevo al "coniglio" di cui sopra ;-))

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-21 13:01:32 | 91.208.130.86