Cerca e trova immobili

TURCHIA / RUSSIA I terroristi del Crocus stavano pianificando un secondo attentato

18.06.24 - 12:37
È quello che emerge dagli interrogatori di altri membri dello Stato islamico in mano alle autorità di Ankara
IMAGO
Fonte Red
I terroristi del Crocus stavano pianificando un secondo attentato
È quello che emerge dagli interrogatori di altri membri dello Stato islamico in mano alle autorità di Ankara

ANKARA / MOSCA - Erdogan è solito giocare più partite alla volta sullo scacchiere internazionale. Lo fa prendendo in considerazione il proprio tornaconto personale e adeguando le mosse alle partite che sta giocando. E predilige alcuni giocatori rispetto ad altri. Si parla in particolare del presidente russo Vladimir Putin, con il quale Erdogan intrattiene rapporti che vanno ben al di là della politica di buon vicinato.

Un esempio che testimonia della collaborazione tra le loro rispettive amministrazioni riguarda la lotta al terrorismo. Ankara, essendo "abituata" a fare i conti con i membri dello Stato islamico, ha sostenuto la lotta antiterroristica dell'Fsb molte volte. L'ultima riguarda l'attentato terroristico al Crocus City Hall di Mosca, durante il quale sono state uccise 144 persone. L'attentato - lo ricordiamo - era stato pianificato ed eseguito da cinque membri dell'Isis, successivamente identificati e processati dalle autorità di Mosca.

I cinque si trovavano in Russia con un regolare permesso di soggiorno, che rinnovavano oltrepassando la frontiera turca. Una pratica di cui Ankara era al corrente e che aveva segnalato alle autorità russe competenti. Dalle ultime informazioni risulta che i terroristi stavano pianificando anche un secondo attentato in un grande centro commerciale nella capitale russa.

L'informazione è stata ottenuta durante gli interrogatori che le autorità turche hanno eseguito su altri membri dello Stato islamico in loro custodia. Il Cremlino non mancherà di ricambiare il gesto.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE