Cerca e trova immobili

GIAPPONEDalla Cina al Giappone: chiamate «preoccupanti» per l'operazione Fukushima

28.08.23 - 17:30
Da quando sono cominciati i lavori di riversamento delle acque, numerose società e persone hanno ricevuto telefonate di "protesta"
keystone-sda.ch / STF (EUGENE HOSHIKO / POOL)
Dalla Cina al Giappone: chiamate «preoccupanti» per l'operazione Fukushima
Da quando sono cominciati i lavori di riversamento delle acque, numerose società e persone hanno ricevuto telefonate di "protesta"

TOKYO - Un fiume di chiamate contro il riversamento delle acque reflue di Fukushima in mare. Numerose persone e società hanno ricevuto negli scorsi giorni in Giappone delle telefonate in cui il loro interlocutore protestava apertamente contro l'operazione che ha preso il via giovedì nell'ex centrale nucleare. Le chiamate, che Tokyo ha definito «preoccupanti», sembrerebbero tutte arrivare - dato il prefisso - dalla Cina.

A essere stati presi maggiormente di mira, si apprende dal ministero degli Affari esteri giapponese, sono state scuole, società e cliniche. E, sottolinea anche l'ambasciata a Pechino, «persone che non sono in nessun modo collegate» allo svuotamento dell'acqua di raffreddamento.

Le autorità, che hanno descritto il fenomeno come «estremamente deplorevole e preoccupante», hanno quindi invitato la popolazione «ad agire in modo calmo» e a «denunciare» le telefonate - che stanno diventando anche un trend sui social media cinesi, dove collezionano già migliaia di visualizzazioni e like.

Delle raccomandazioni sono state emesse anche per i giapponesi che vivono oggi in Cina, a sottolineare un possibile peggioramento della situazione: «Non parlare giapponese» e «se dovete recarvi in ambasciata, prestate molta attenzione ai dintorni».

Da parte sua, Pechino - che è stata invitata a verificare quanto sta accadendo - non ha ancora diramato alcuna dichiarazione in merito alla questione. Tokyo esorta quindi «fortemente il governo cinese ad adottare misure adeguate, come invitare i suoi cittadini ad agire con calma, e ad adottare tutte le misure possibili per garantire la sicurezza dei giapponesi residenti in Cina e delle nostre missioni diplomatiche. Per evitare che la situazione non si incrini ulteriormente, invitiamo il governo cinese a diffondere informazioni accurate» sul riversamento delle acque reflue. Proprio oggi il viceministro degli Esteri nipponico Masataka Okano ha convocato l'ambasciatore a Pechino Wu Janghao per discutere delle chiamate.

Cominciate giovedì, le operazioni di svuotamento dureranno decenni. A oggi, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica - che monitora costantemente la situazione - non ha rilevato nessun dato preoccupante.

Ticinonline è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati.
COMMENTI
 
s1 3 mesi fa su tio
ho 100kg di medda e te la scarico nel giardino di casa in un giorno: nooooooo; ok ho 100kg di medda te la scarico nel giardino un grammo al giorno diluita nell'acqua durante 10 anni; ah ok allora va bene
Ulk 3 mesi fa su tio
Paragone perfetto. Mi vengono in mente i fumi dell inceneritore a Giubiasco. Poco a volta ci riempiono i polmoni di m
Emib5 3 mesi fa su tio
Nell'ipotesi che il rilascio sia controllato e la diluizione giusta, la radioattività dell'acqua rilasciata sarà inferiore a quella naturale presente ovunque, nel terreno e nei mari.
Tirasass 3 mesi fa su tio
Chissà le b.... che ci raccontano i giapponesi... ci credo poco. Chi li controlla? Nessuno
Nick99 3 mesi fa su tio
Solamente la piccola agenzia internazionale per l’energia atomica… informarsi magari non su tio al posti di chiedersi semplicemente chi controlla senza cercare la risposta
Nick99 3 mesi fa su tio
Che tra l’altro è presente nell’articolo
Ulk 3 mesi fa su tio
Dicono sia migliore dell acqua minerale. Piena di minerali e sostanze ATTIVE... Anche troppo
Nick99 3 mesi fa su tio
Guarda visti i tuoi commenti precedenti evito di rispondere
Ulk 3 mesi fa su tio
A green peace va bene cosi...che prende i soldi dalle lobby che appoggiano greta che sono quelle che vogliono il nucleare
Ulk 3 mesi fa su tio
E la gente deve subire i soprusi delle pseudo democrazie.
Ulk 3 mesi fa su tio
Invece di pensare alla Russia questo si che è un problema, soprattutto perchè vogliono il nucleare e non il petrolio. Una dittatura. Hanno avuto il benestare di Biden a riversare in mare materiale radioattivo. A vosi vo sembra democrazia. Usa e giappone sono dittature
Peter Parker 3 mesi fa su tio
Saranno stati i rosso-verdi cinesi.
Tirasass 3 mesi fa su tio
Chissà perchè è sempre colpa dei rosso-verdi, eppure non governano da quasi nessuna parte... Biden non è certo di sinistra, tanta ganasa ma difende sempre le classi privilegiate e il sistema Usa
Peter Parker 3 mesi fa su tio
Ok
NOTIZIE PIÙ LETTE