Cerca e trova immobili

BRASILEIl tribunale elettorale ha condannato Bolsonaro

30.06.23 - 19:23
Le prime parole dell'ex presidente: «Su di me un massacro»
keystone-sda.ch / STF (Silvia Izquierdo)
Fonte Ats Ans
Il tribunale elettorale ha condannato Bolsonaro
Le prime parole dell'ex presidente: «Su di me un massacro»

SAN PAOLO - Il Tribunale superiore elettorale brasiliano ha condannato l'ex presidente, Jair Bolsonaro, all'ineleggibilità per otto anni.

A far pendere la bilancia a sfavore di Bolsonaro è stata la giudice Carmen Lucia, che ha espresso un voto di condanna contro l'ex presidente - accusato di abuso di potere politico e uso distorsivo dei media a fini elettorali. Si è formata così la maggioranza per la condanna del leader sovranista.

Bolsonaro è sul banco degli imputati per l'incontro con gli ambasciatori, nella residenza dell'Alvorada del 18 luglio 2022, quando sferrò un attacco al sistema elettorale brasiliano.

Bolsonaro tuona: «Verso una dittatura» - «Alcuni settori della società e il Tribunale superiore elettorale hanno fatto un massacro su di me. Ho rispettato la costituzione, ho lavorato» nel perimetro della legalità. Sono le parole dell'ex presidente nel corso di in una conferenza stampa trasmessa da Cnn Brasil, mentre il Tribunale non si era ancora espresso ufficialmente. 

Una volta appresa la sentenza, Bolsonaro ha tuonato: il paese è «sulla strada verso una dittatura. Le elezioni senza confronto non sono democrazia. «Qualcuno» celebrerà la mia condanna «con i fuochi artificiali, ma questa non è democrazia», ha evidenziato Bolsonaro. «Brinderanno con Ortega, del Nicaragua, che ha arrestato tutti gli oppositori e i sacerdoti, espulso suore e perseguitato brutalmente il suo popolo - ha commentato -. E anche col cubano Díaz-Canel, dopotutto Cuba è una democrazia secondo loro come lo è il Venezuela di Maduro».

La replica del Tribunale - «La giustizia è cieca ma non è sciocca». Così il presidente del Tribunale superiore elettorale, Alexandre de Moraes, nella sua motivazione di condanna. «Non possiamo creare un precedente da struzzi - ha detto de Moraes -. Tutti sanno cosa è successo, salvo che tutti hanno nascosto la testa sotto terra. Non possiamo confondere la neutralità della giustizia, che tradizionalmente si definisce cieca, con la stoltezza. La giustizia elettorale non è sciocca», ha affermato.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

F/A-19 1 anno fa su tio
Lula deve scontare ancora 10 anni di galera, il tribunale superiore con a capo Moraes è quello che ha tirato fuori Lula di galera ed ha condannato Bolsonaro ad 8 anni di illeggibilità. Da qui si può capire come la democrazia si trasforma in dittatura, d’altronde gli amici del compagno Lula vanno da Putin ad il resto dei dittatori in giro per il mondò.

Gio58 1 anno fa su tio
Al Terzo Potere va messo un freno!!! Altrimenti diverrà di fatto l'Esecutivo.

Pensopositivo 1 anno fa su tio
Risposta a Gio58
Si é quello che sognano di fare i presidenti di destra con problemi giudiziari...

Gio58 1 anno fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Ma purtroppo è quello che fanno i presidenti di sinistra (Lula & Trump docet)

Gio58 1 anno fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Lula & BIDEN, evidentemente

F/A-19 1 anno fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Invece per quelli di sinistra non è solo un sogno, è realtà visto quanto fatto.

Pier1212 1 anno fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Quali problemi giudiziari? Non c’è ne sono e se ci sono sono stati inventati. Mentre l’attuale presidente è un condannato che è stato scondannato e non assolto dallo stesso tribunale che sta chiudendo la bocca a tutti quelli che la pensano diversamente mettendo in prigione gente senza una condanna. E poi dicono che difendono la democrazia. Bolsonaro durante il suo mandato non ha mai chiuso la bocca e fatto mettere in prigione quelli che la pensavano diversamente da lui. È sempre stato nelle 4 linee della costituzione. Questa è solo una persecuzione politica messa in atto da questo presidente che si vuole vendicare. Ditegli di andare in giro per le città del Brasile per vedere come viene accolto. Anche all’estero non è ben visto dai suoi concittadini.

Brasil63 1 anno fa su tio
Sinistroidi da sfoira

Pensopositivo 1 anno fa su tio
Risposta a Brasil63
Bolsonaro un sovversivo , estremista, uguale al Trump che non accetta il risultato elettorale quando non gli è favorevole...la sinistra non c'entra neh Brasil63...

Brasil63 1 anno fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Tu hai capito tutto......
NOTIZIE PIÙ LETTE