Cerca e trova immobili

GERMANIALa dodicenne forse uccisa dalla sua migliore amica

15.03.23 - 14:23
La Germania è ancora sotto shock dopo il delitto di una ragazza per mano di due coetanee. Emergono nuovi dettagli dell'indagine.
AFP
La dodicenne forse uccisa dalla sua migliore amica
La Germania è ancora sotto shock dopo il delitto di una ragazza per mano di due coetanee. Emergono nuovi dettagli dell'indagine.

COBLENZA - Accoltellata a morte dalla sua migliore amica. Questa l'ipotesi che è rimbalzata ieri sui media tedeschi relativa all'omicidio di una dodicenne avvenuto sabato notte a Freudenberg per mano di due coetanee. 

Un delitto che ha scosso l'intero Paese e che ha riacceso il problema della violenza giovanile. Nel frattempo le indagini della polizia avanzano. Sono però ancora molti i punti di domanda rimasti sepolti sotto i fiocchi di neve scesi la scorsa notte nel bosco dove domenica è stato ritrovato il corpo della vittima.

Due ragazze, rispettivamente di dodici e di tredici anni, hanno già ammesso l'omicidio e si trovano ora in custodia cautelare. Gli inquirenti non si sono però ancora sbilanciati, le due confessioni presentano infatti molte incongruenze e contraddizioni. Settimana prossima verranno condotti ulteriori interrogatori. La giovane età delle due minorenni, al di sotto della soglia di 14 anni, non permette la perseguibilità penale. 

Per quanto riguarda la ragione del delitto, «la questione è molto complessa e quello che può essere un movente per un bambino, può non esserlo per un adulto» ha spiegato martedì il procuratore di Coblenza Mario Mannweiler. Stando però alle indiscrezioni della "Bild" le tre ragazze, oltre che a frequentare la stessa classe, erano unite da un profondo legame di amicizia. Si incontravano sull'autobus la mattina e passavano i pomeriggi insieme dopo le lezioni.

Il tabloid tedesco imputa alla 13enne il ruolo d'ideatrice del delitto. La ragazza avrebbe costretto la terza bambina coinvolta a fare da complice e a seguirla nel bosco dove si è consumata la violenza. Un litigio, gelosia oppure la vendetta per un torto subito? Un atto comunque inspiegabile e inconcepibile. 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE