STATI UNITI / ARABIA SAUDITAL’Arabia Saudita volta le spalle agli Stati Uniti: «Ci saranno conseguenze»

12.10.22 - 11:22
La decisione dei Paesi produttori di petrolio di ridurre l'estrazione ha fatto infuriare il presidente Joe Biden.
Imago
L’Arabia Saudita volta le spalle agli Stati Uniti: «Ci saranno conseguenze»
La decisione dei Paesi produttori di petrolio di ridurre l'estrazione ha fatto infuriare il presidente Joe Biden.

WASHINGTON / RIAD - Washington vuole un aumento dell’estrazione di petrolio, Riad è sorda alle richieste dell’alleato occidentale e non intende fare abbassare i prezzi del greggio. Anzi, il 5 ottobre è arrivato un ulteriore schiaffo: l’Opec+ (l’organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio) ha deciso di ridurre la produzione di greggio a breve medio termine per mantenere gli attuali prezzi al barile. Un chiaro segnale per Washington.

I Paesi del Golfo guadagnano sulla guerra - La guerra in Ucraina infatti non ha colpito tutti i Paesi allo stesso modo. Mentre i governi europei stanno disperatamente cercando alternative valide al gas russo per scongiurare una possibile crisi energetica durante il prossimo inverno, dall’inizio della guerra gli Stati produttori di petrolio stanno ottenendo guadagni record grazie all’impennata dei prezzi. 

Un incremento della produzione di petrolio, come domanda da mesi la Casa Bianca, introdurrebbe più petrolio nel mercato e causerebbe inevitabilmente una diminuzione del prezzo del barile. 

Uno schiaffo a Washington - Biden si aspetta forse un maggior sostegno da parte dell’alleato storico americano. Il due di picche ricevuto dal principe ereditario saudita Mohammed Bin Salman ha fatto infuriare il presidente: «Ci saranno conseguenze», ha sentenziato.  

Le relazioni diplomatiche tra con l’Arabia Saudita sono sempre state delicate per l’amministrazione Biden. Circa tre mesi fa il presidente americano si era recato a Riad nel tentativo di firmare un accordo per aumentare la produzione. 

Un viaggio inutile - Un viaggio che si è rivelato inutile alla luce delle recenti decisioni del regno saudita. Un accordo che non è arrivato e che porterà a un rimescolamento delle carte in tavola. «Dovremmo rivedere le relazioni bilaterali con l’Arabia Saudita in base ai nostri interessi e alla sicurezza nazionale», ha ammesso durante la giornata di ieri Biden. 

Questa potrebbe essere una svolta storica. Riad, con la decisione di ridurre la produzione di greggio, ha di fatto anteposto i legami con la Russia alle richieste degli Stati Uniti. Mohammed Bin Salman ha di fatto rotto un patto che legava i due Paesi dal 1945. 

Il patto storico - Fu il presidente Franklin Delano Roosevelt a firmare con il re saudita Ibn Saud, il giorno di San Valentino, un accordo che avrebbe condizionato la politica estera statunitense per tutto il ventesimo secolo. Protezione in cambio di petrolio, questo era in sostanza il contenuto dell’accordo. Washington si impegnava a proteggere il regno e a fornire armi e tecnologia avanzata. In cambio Riad avrebbe concesso agli Stati Uniti una corsia preferenziale all’oro nero.

Le «conseguenze» promesse da Biden saranno cruciali per capire quale relazione diplomatica gli Stati Uniti vorranno mantenere con il regno saudita. 

COMMENTI
 
rubinuvi 3 mesi fa su tio
Gli USA devono capire che non hanno nessun diritto di decidere per gli altri. Non penso sia necessario ricordare tutto il male che hanno fatto!!!
seo56 3 mesi fa su tio
Trattare con assassini (Mohammed Bin Salman coinvolto nell’omicidio di Jamal Khashoggi) e criminali di guerra (Vladimir Putin responsabile di migliaia di morti, stupri, ecc. in Ucraina) é impossibile…. USA 🇺🇸 grazie di esistere!!
Miki89 3 mesi fa su tio
Gli assassini sono gli USA! 1/2 miliardo di morti nella sua breve storia. Studia invece di guardare la tv. Sei L esempio più classico di come ti hanno lavato il cervello. Il male del mondo sono loro e noi che gli siamo leali. Dovremmo solo vergognarci. E mi vergogno anche di persone come te. Senza offesa, ma due domande te le fai ogni tanto? Mi sa che è più facile sapere per sentito dire. Mi dispiace tanto per il futuro dei nostri figli, fino che ci saranno persone come te che ignorano la storia e giudicano come se fossero dio, il mondo morirà. Guarda che bel presente hanno creato i tuoi americani..👏👏 smettila e informati di più. Basta con i film di Rambo..🤣🤣 assassini e tu ne sei complice.. 300000 civili disarmati in Afganistan senza farti L elenco tanto tu c eri giù e il tg ti ha detto tutto 👍 dillo ad Assange ipocrita
centauro 3 mesi fa su tio
Chi è senza peccato scagli la prima pietra......sta il fatto che da quando gli USA hanno abbandonato l'Afghanistan i talebani lo hanno fatto sprofondare nel medioevo, per non parlare della Russia.....
emibr 3 mesi fa su tio
Miki89: spiegheresti, riferimenti bibliografici compresi, dove hai trovato i dati che citi?
RV50 3 mesi fa su tio
centauro certo che tu la storia americana la studiata vero? o l'hai imparata leggendo Tex Willer .... forse non sai , o non vuoi sapere, su che basi si costituita la grande nazione USA in primis hanno massacrato un'intera etnia i natii Americani per potere usurpare i loro territori rinchiudendoli in riserve come se fossero stati animali ; o questo non é vero!!! poi tanto per migliorare la loro solidità commerciale per secoli hanno usato gli schiavi di colore come animali da soma per te secondo le tue convinzioni tutto regolare poi tanto per cambiare visto che la nazione usa non aveva una base se la sono creata con tutte le "maffie" del mondo e facendo i guerrafondai e lo sono tutt'ora e poi mi fermo quì perché potrei andare avanti tutta la sera.... quindi informati un po sulla storia passata ma non quella prima di Cristo ma quella di qualche secolo fa poi pensa alle stupidaggini che stai scrivendo dando aria al tuo cervello
F/A-19 3 mesi fa su tio
Dovresti poi aggiungere che gli americani che hanno massacrato gli indigeni nativi erano i nostri antenati europei, praticamente i nostri bisnonni.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@RV50 fai l'errore di leggere la storia con gli occhi di oggi (lo fanno pure coloro che abbattono le statue perché una volta erano cattivoni). Le civiltà evolgono e con il tempo cambiano pure i principi morali. È vero che negli Stati Uniti esisteva la schiavitù dei popoli africani, com'è vero che ce li hanno portati gli spagnoli, i portoghesi, i francesi e gli inglesi (quindi pure gli europei sono criminali). Inoltre sono passate generazioni da allora! Oppure gli italiani sono responsabili per i massacri dei romani, i francesi per quelli napoleonici, i tedeschi per quelli Hitleriani, i russi per quelli zaristi, ...? Te stai attribuendo ai figli i peccati dei bisnonni. Pure i nostri bisnonni avevano molto di cui vergognarsi, due secoli fa nel mio paese vendevano i figli agli spazzacamini milanesi, non mi pare che oggi debba fare seppoku per chiedere perdono. Atti che ieri erano normali oggi sono incivili, non vuol dire che la colpa venga ereditata dai discendenti. Tutti i popoli hanno commesso crimini, gli Stati Uniti pure negli ultimi decenni (con la collaborazione degli europei), come pure i Cinesi, Sauditi, Russi, Messicani, Egiziani, Turchi e via dicendo. Dovresti magari entrar nel merito di cosa è stato fatto dopo, dalle reazioni popolari alle scelte governative e dai vantaggi e svantaggi che ciò ha comportato.¶ Tra l'altro la storia viene interpretata dagli occhi di chi legge, americani, russi, inglesi, francesi, canadesi, ... hanno massacrato i tedeschi durante una violenta invasione, eppure oggi siamo grati che abbiano posto fine alla seconda guerra mondiale.
centauro 3 mesi fa su tio
Ti ripeto che chi è senza peccato scagli la prima pietra, mattiatr ti ha già dato una risposta più che esauriente!
MissKirova 3 mesi fa su tio
Usa,il gruppo terroristico più grande della storia.
seo56 3 mesi fa su tio
🤣🤣🤣 prima c’è la Russia poi l’Arabia Saudita…..
falco8 3 mesi fa su tio
Tipico business US dal pugno di ferro. Le uniche condizioni valide per l'intero pianeta sono le loro! Non ti inchini? Sarai punito! Sono anche ipocriti, proprio qualche giorno fa nel governo francese c'erano interrogazioni e lamentele sul fatto che gli US vendono ora alla Francia il loro gas liquefatto 4x più caro che in casa loro, ma non bisogna alzar troppo la voce, potrebbero offendersi. ////////// Sembra però che nell'emisfero est e sud l'influenza della Cina e della Russia stia pesando sempre di più. Vedremo.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
Gli Stati Uniti stanno mettendo il loro peso politico internazionale a supporto degli Europei, visto che i prezzi alti stanno facendo più male a noi che a loro. La questione è un semplice conflitto fra interessi contrapposti, ai membri OPEC interessa mantenere i prezzi del petrolio alti mentre agli USA interessa che si abbassi per stabilizzare gli alleati UE sul tema energetico. In una situazione normale se il prezzo sale ti adegui e riduci la domanda, invece nel vecchio continente si procede a calmierare i prezzi (si usano mezzi finanziari per far fronte a una crisi reale, follia pura). Biden ha portato i nostri interessi, non ha senso esser aggressivi (oppure per fare un torto agli USA godi nel vedere che i prezzi rimarranno alti?) Poi teh faccio notare che l'Arabia Saudita non è proprio il paradiso in terra.¶ Per la questione gas / francia è una semplice dinamica di mercato. In America non c'è stato un picco di domanda come in Europa, quindi è naturale che i prezzi siano più bassi. I francesi dovrebbero imparare a ragionare prima di lamentarsi per cose ovvie (propaganda politica)
Ascpis 3 mesi fa su tio
È riuscito a sfasciare 80 anni di accordi… Biden sei il male x questo mondo con tutto quello che hai fatto
seo56 3 mesi fa su tio
🤣🤣🤣🤣 Ti ricordo che Mohammed Bin Salman é coinvolto nell’omicidio di Jamal Khashoggi e che Putin sta distruggendo l’Occidente…
Sarà 3 mesi fa su tio
Da anni si discute della necessità di ridurre la dipendenza dal petrolio, e non solo per motivi ecologici, ma non si è fatto niente e gli USA sono i primi ad aver sostenuto politicamente i petrolieri. Siamo in ritardo di 30 anni ed ora ne paghiamo il prezzo.
gruzi 3 mesi fa su tio
e come se non bastasse: https://it.euronews.com/2022/10/11/putin-al-nahyan-un-bilaterale-su-petrolio-e-crisi-in-ucraina
medioman 3 mesi fa su tio
Gli USA che paes da me…a sono proprio dei prepotenti e arroganti. Il resto del mondo dovrebbe mettere le sanzioni a loro così vediamo quanto durano.
seo56 3 mesi fa su tio
Già… Mohammed Bin Salman e Putin sono i salvatori del mondo… beata ignoranza!!
coluicheguarda 3 mesi fa su tio
E così l’europa sprofonderà con noi nel bel mezzo. 😅😂😂 Forse che la Svizzera dovrebbe iniziare a vendere l’acqua al m3 all’Italia, Francia, Germania e Austria? Alle fine è una risorsa prima come il petrolio che semplicemente regaliamo e diamo a gratis ai paesi limitrofi. 🤷🏻‍♂️😅 Sembrerebbe che tutti i paesi cambino le carte in tavola, e dunque perché non farlo anche noi… 😅 Le conseguenze? Sicuramente una guerra, sanzioni e crisi. Non importa chi possiede cosa, senza collaborazione si finisce semplicemente in guerra.
RV50 3 mesi fa su tio
Il piccolo "dittatore" vuole impartire ordine a tutto il mondo.... ma deve pensare che non tutti lo venerano e si inchinano a lui
Nandolf 3 mesi fa su tio
Gli Americani ora vengono scacciati come dei lebbrosi! Facciamoli fuori, hanno rovinato il mondo con la loro politica preferenziale! Gesù annienta il male, dai una svolta a questo mo do corrotto, pieno di cattiveria dove noi povera gente possiamo riscattarci per tutto il male ricevuto e noi che non abbiamo mai perso la fede donaci la forza per salvare il futuro prossimo per lasciare in eredità un mondo migliore!
Mat78 3 mesi fa su tio
Amen
Leonardo-P 3 mesi fa su tio
Amen
Diablo 3 mesi fa su tio
20.01.2021 l'elezione di Biden sta portanto conseguenze assurde a tutte le latitudini...ma il problema era Trump
seo56 3 mesi fa su tio
Il problema sono Mohammed Bin Salman e Vladimir Putin!!
NOTIZIE PIÙ LETTE