keystone-sda.ch / STF (SASCHA STEINBACH)
Angela Merkel si è recata nell'Eifel.
+3
GERMANIA
18.07.2021 - 15:050

Merkel in visita alle zone devastate dall'alluvione: «È tutto spaventoso»

La ministra della Difesa Kramp-Karrenbauer ha incontrato il personale dell'esercito attivo nelle operazioni di soccorso

ERFTSTADT - La cancelliera tedesca Angela Merkel si è recata in visita nelle zone colpite dalle alluvioni dei giorni scorsi. Intorno a mezzogiorno ha incontrato la popolazione dell'altopiano dell'Eifel in Renania-Palatinato. Merkel ha parlato con i membri dei servizi d'emergenza e con i cittadini, chiedendo loro se dormono abbastanza, come funziona la rete idrica e quali sono i principali problemi da risolvere immediatamente. La cancelliera ha poi incontrato la premier del Land Malu Dreyer.

«È tutto spaventoso, la lingua tedesca conosce a malapena le parole per questa situazione» che non ha esitato a definire «surreale» e «spettrale». Il bilancio delle vittime continua a crescere e ora ha superato le 160 unità. «Vi sosterremo da subito» promette la cancelliera. Nelle stesse ore la ministra della Difesa Annegret Kramp-Karrenbauer ha incontrato i soldati che sono stati impiegati nelle operazioni di soccorso nella Renania Settentrionale-Vestfalia. Sono almeno 800 tra uomini e donne, con oltre 100 veicoli.

Il bilancio dei morti ha superato i 150 e sono ancora molte le persone disperse, specialmente nella cittadina di Erftstadt che risulta tra le più colpite dalla sciagura. Il ministero dell'Interno della Renania Settentrionale-Vestfalia ha dichiarato che solo nel Land sono 46 le persone che hanno perso la vita. Un portavoce delle autorità ha spiegato che l'interruzione della linea telefonica impedisce a molti di mettersi in contatto con i propri parenti e di sincerarsi delle loro condizioni di salute. Un incubo, come ammesso dalla stessa Merkel: «Non sappiamo nemmeno il numero delle persone scomparse». Gli aiuti non tarderanno: «Grazie a Dio il nostro paese può far fronte finanziariamente a quello che è accaduto, e noi provvederemo a stretto giro».

Nel solo distretto di Rhein-Erft sono stati recuperati 70 veicoli che sono stati parzialmente o completamente sommersi dall'acqua. In nessuno di essi sono state rinvenute delle vittime. Restano da recuperare altri 25 veicoli, spiega Die Welt.

Ora è la Baviera a essere preoccupata. Il livello dell'Isar è in risalita a Monaco e dintorni, mentre in alcune zone alpine è stato necessario far evacuare svariati residenti.

keystone-sda.ch / STF (SASCHA STEINBACH)
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 19:13:58 | 91.208.130.86